Cerca |  Contatti |  English   

Documenti collegati

Provvedimenti

Consultazioni on-line

Codice delle attività del distributore di energia elettrica (CADE)

08 gennaio 2009

Con la deliberazione 22 ottobre 2007 n. 268/07 (di seguito: deliberazione n. 268/07) l'Autorità ha avviato il procedimento per la definizione del Codice delle Attività della Distribuzione dell'Energia elettrica (CADE) contenente le regole inerenti l'accesso e l'erogazione del servizio di distribuzione dell'energia elettrica e, come responsabile del procedimento, ha individuato il Direttore della Direzione Mercati.

La citata deliberazione, ai fini dello svolgimento dell'attività propedeutica alla definizione del Codice, dispone il coinvolgimento, ove opportuno, delle imprese distributrici e delle associazioni rappresentative delle stesse, della società Terna, delle associazioni rappresentative dei clienti grossisti e dei consumatori, anche mediante l'istituzione di gruppi di lavoro.

Il coinvolgimento di associazioni ed operatori del settore energetico può consentire l'elaborazione di proposte finalizzate alla definizione del Codice, in quanto tali proposte possono mutuare l'esperienza operativa dei soggetti coinvolti.

Per garantire la più ampia partecipazione dei soggetti interessati, si rende altresì necessaria l'effettuazione di una consultazione sui singoli esiti dell'attività dei gruppi di lavoro mediante la pubblicazione delle proposte in discussione in un'apposita sezione del sito internet dell'Autorità e la definizione di un termine per la presentazione delle relative osservazioni.

Man mano che i contributi ed i documenti elaborati all'interno del gruppo di lavoro definiscono i capitoli del costituendo "Codice delle Attività del Distributore di Energia elettrica", i medesimi capitoli saranno visionabili utilizzando il link in fondo alla presente pagina con l'intento di consentire a tutti i soggetti interessati di presentare, nei tempi e nelle modalità previste, osservazioni e commenti sui predetti capitoli.

Cos'è il CADE?

Il Codice delle Attività del Distributore di Energia elettrica (CADE) riguarda i rapporti, di natura precontrattuale e contrattuale, che si instaurano tra impresa distributrice ed il proprio utente nello svolgimento sia delle attività oggetto della concessione di distribuzione, sia di altre attività esercite dall'impresa a diverso titolo.

Posto che l'Autorità regola le condizioni tecniche ed economiche relative alle modalità di svolgimento di tali attività o servizi, il contenuto del CADE trova un limite nei provvedimenti dell'Autorità in materia (già adottati o in fase di adozione) e nel grado di dettaglio delle disposizioni contenute in tali provvedimenti. Con il CADE, infatti, si intendono uniformare le modalità con cui, nei rapporti tra esercente ed utente, sono attuate e recepite le disposizioni dettate dall'Autorità in materia.

Il CADE, pertanto, è subordinato a tali disposizioni, la cui fonte è nei rispettivi provvedimenti dell'Autorità. Il CADE ha quindi natura attuativa e di raccordo con le specifiche esigenze proprie delle dinamiche dei rapporti contrattuali.

La principale finalità del CADE è, dunque, quella di uniformare, se possibile a livello nazionale, le condizioni generali di contratto e le altre procedure (di natura precontrattuale) che l'impresa distributrice adotta per regolare i propri rapporti con l'utente. Sebbene si sia ritenuto opportuno mutuare l'esperienza maturata nel settore del gas naturale redigendo il Codice di rete tipo per la distribuzione del gas naturale (CRDG), occorre evidenziare una principale differenza. Il particolare assetto definito dall'art. 24, comma 5, D.Lgs. 164/00, lascia comunque libera l'impresa di distribuzione del gas di definire un proprio codice di rete, alternativo e difforme dal codice tipo adottato dall'Autorità, purché esso sia coerente con la regolazione relativa all'accesso ed all'erogazione del servizio. Nel settore elettrico, invece, tale previsione non è presente, con la conseguenza che il CADE potrà divenire obbligatorio per tutti gli esercenti secondo quanto sarà eventualmente definito dall'Autorità nel provvedimento di adozione dello stesso Codice.

Come già avvenuto per il Codice di rete tipo per la distribuzione del gas naturale, l'istituzione del gruppo di lavoro è uno strumento altamente qualificato (in considerazione dei suoi componenti) mediante il quale acquisire elementi conoscitivi circa le esigenze e le criticità che connotano la gestione dei rapporti tra esercente ed utente nello svolgimento dei servizi, in coerenza con la regolazione dell'Autorità.

Obiettivo precipuo di tale funzione "cognitiva" del GdL è quello di segnalare al piano regolatorio, necessariamente distinto dal GdL, le problematiche che eventualmente richiedano un trattamento specifico quanto a disposizioni o modifiche regolatorie.

Qualora dalle attività del GdL dovessero emergere esigenze specifiche o aspetti critici della regolazione vigente, tali aspetti potranno comunque costituire un utile elemento per l'Autorità al fine di valutare l'avvio di distinti e separati procedimenti (da condurre secondo le forme consuete) per la modifica o l'integrazione della regolazione stessa.

 

Contenuti delle consultazioni on line

In prima battuta la struttura del CADE, le cui singole parti saranno poste via via in consultazione, sarà strutturata come di seguito descritto, fermo restando che il GdL, ovvero gli esiti delle consultazioni relative ai singoli Capitoli, potranno modificare tale struttura anche in modo sostanziale.

 

  • Sezione 1 _ Informazione
    • Cap. 1 Contesto normativo
    • Cap. 2 Informazioni generali
    • Cap. 3 Descrizione servizi offerti
    • Cap. 4 Coordinamento informativo
  • Sezione 2 _ Servizio di connessione
    • Cap. 5 Modalità procedurali per la connessione
    • Cap. 6 Modalità tecniche per la connessione
    • Cap. 7 Modalità di corresponsione dei corrispettivi di connessione
  • Sezione 3 _ Accesso al servizio ed erogazione
    • Cap. 8 Procedure di acceso al servizio (attivazione,switching,cessazione,ecc.)
    • Cap. 9 Garanzie finanziarie
  • Sezione 4 _ Servizio di misura
    • Cap. 10 Misura immessa o prelevata (obblighi, verifiche, ecc.)
    • Cap. 11 Misura ai fini del dispacciamento (load profiling, aggregazione, ecc.)
    • Cap. 12 Disponibilità informazioni
  • Sezione 5 _ Qualità del servizio (continuità, qualità commerciale)
    • Cap. 13 Continuità del servizio
    • Cap. 14 Qualità commerciale
  • Sezione 6 _ Amministrazione (fatturazione, controversie, responsabilità delle parti)
  • Sezione 7 _ Aggiornamento del CADE

 

Modalità di partecipazione alla consultazione

Per inviare osservazioni, eventuali richieste di modifica ed integrazione al costituendo Codice delle Attività del Distributore di Energia elettrica (CADE) è necessario inviare una e-mail con i propri riferimenti e contatti all'indirizzo retidistribuzione@autorita.energia.it, allegando un file Word (.doc) e specificando il seguente oggetto:
"CADE - Osservazioni consultazione di SOGGETTO",
dove SOGGETTO indica la denominazione o la ragione sociale di chi invia il file Word.

Le osservazioni, le eventuali richieste di modifiche ed integrazioni devono pervenire entro il termine che verrà indicato di volta in volta nella presente pagina, in relazione alla complessità del singolo documento che farà parte dei capitoli e delle sezioni del CADE licenziati dagli Uffici dell'Autorità a seguito della discussione in Gruppo di lavoro.

Testi dei capitoli

Titolo Data di pubblicazione Osservazioni entro il: Download
CAPITOLO 2. INFORMAZIONI GENERALI
2.1 Attività ed ambito
2.2 Reti ed impianti gestiti
2.3 Disponibilità delle informazioni
08.01.09 23.01.09 File in formato pdf
CAPITOLO 3. DESCRIZIONE DEI SERVIZI OFFERTI
3.1 Servizio principale
3.2 Prestazioni relative al servizio di connessione
3.3 Prestazioni relative al servizio di trasporto
3.4 Prestazioni relative al servizio di misura
3.5 Altre prestazioni

08.01.09

23.01.09

File in formato pdf

Nel caso fossero necessarie ulteriori informazioni o chiarimenti rivolgersi a:
Direzione Mercati - tel. 02/65565/284/290/336