Cerca |  Contatti |  English   

Documenti collegati

Provvedimenti

Documento di consultazione

DCO 9 / 09

Continuità del servizio di distribuzione dell'energia elettrica - riesame urgente di alcune disposizioni della regolazione del numero delle interruzioni senza preavviso e dei livelli tendenziali per il periodo 2008-2011

27 aprile 2009
Premessa

Alcune interruzioni sono escluse dagli indicatori di riferimento utilizzati per la regolazione incentivante del numero e della durata delle interruzioni senza preavviso. Per quanto riguarda in particolare le interruzioni attribuibili a cause di forza maggiore, sin dal 2004 l'Autorità per l'energia elettrica e il gas ha introdotto un metodo statistico per l'identificazione delle interruzioni dovute a eventi meteorologici diffusi e di grande intensità. Tale metodo è stato rivisto in occasione del periodo di regolazione 2008-2011 ed è basato sull'identificazione di "periodi di condizioni perturbate" all'interno dei quali sono selezionate le "interruzioni eccezionali".
Pur essendo stato consensualmente accettato dagli operatori dopo ampia consultazione, il nuovo metodo statistico ha evidenziato una criticità di applicazione in relazione alla attribuzione a forza maggiore del numero di interruzioni lunghe (di durata maggiore di tre minuti) occorse nei periodi di condizioni perturbate. Per questa ragione l'Autorità ritiene opportuno una modifica al metodo stesso al fine di non snaturare lo scopo per il quale è stato introdotto ed evitare potenziali impatti negativi sui clienti finali. Essendo il metodo statistico stato già applicato per la determinazione dei livelli tendenziali, il riesame del metodo stesso comporta anche la ridefinizione dei livelli tendenziali relativi al numero di interruzioni per gli anni 2008-2011.
Infine, l'Autorità ritiene opportuna un'ulteriore e differente modifica del Testo integrato della qualità dei servizi elettrici in relazione alle interruzioni prolungate attribuite a furti di rame degli impianti elettrici.
I soggetti interessati sono invitati a far pervenire all'Autorità osservazioni e suggerimenti entro il 29 maggio 2009. I soggetti che intendono salvaguardare la riservatezza o la segretezza, in tutto o in parte, della documentazione inviata sono tenuti a indicare quali parti della propria documentazione sono da considerare riservate.

E' preferibile che i soggetti interessati inviino le proprie osservazioni e commenti attraverso il servizio telematico interattivo messo a disposizione sul sito internet dell'Autorità.
In alternativa, osservazioni e proposte dovranno pervenire al seguente indirizzo tramite uno solo di questi mezzi: e-mail (preferibile) con allegato il file contenente le osservazioni, fax o posta:
Autorità per l'energia elettrica e il gas
Direzione Consumatori e Qualità del Servizio
piazza Cavour 5 - 20121 Milano
tel. 02-65565.313/263
fax: 02-65565.230
e-mail: consumatori@autorita.energia.it
http://www.autorita.energia.it