Emblema della Repubblica Italiana
Cerca |  Contatti |  English   
 
Menu di navigazione

Documenti collegati

Provvedimenti

Comunicati stampa

Documento di consultazione

Atto n. 9/07

Condizioni tecnico-economiche per la connessione di impianti di produzione di energia elettrica alle reti elettriche con obbligo di connessione di terzi a tensione nominale minore o uguale ad 1 kV

26 febbraio 2007

Premessa

Con la deliberazione 26 febbraio 2007, n. 40/07, l'Autorità per l'energia elettrica e il gas (di seguito: l'Autorità) ha avviato un procedimento in materia di valutazione dell'impatto sul sistema elettrico della generazione distribuita ai fini dell'aggiornamento del relativo quadro regolatorio per quanto di pertinenza dell'Autorità rilevando la necessità di urgente completamento della disciplina afferente, tra l'altro, alla connessione degli impianti di generazione alle reti di distribuzione dell'energia elettrica in bassa tensione.

Con la deliberazione n. 281/05, l'Autorità ha definito le condizioni procedurali ed economiche per l'erogazione del servizio di connessione alle reti elettriche con tensione nominale superiore ad 1 kV per tutti gli utenti definendo, in particolare, le condizioni economiche per la connessione alle predette reti degli impianti di produzione di energia elettrica.
Con la deliberazione n. 136/04, l'Autorità ha, altresì, avviato un procedimento per la formazione di provvedimenti di cui all'articolo 2, comma 12, lettera d), della legge 14 novembre 1995, n. 481 ed all'articolo 9 del decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79 in materia di condizioni tecnico-economiche di accesso alle reti di distribuzione di energia elettrica tra cui rientra la definizione di condizioni per l'adozione, da parte delle imprese distributrici, di regole tecniche di connessione alle reti di distribuzione in alta e media tensione.

Il crescente interesse verso lo sfruttamento delle fonti rinnovabili, nonché il prossimo recepimento della direttiva 2004/8/CE del Parlamento europeo e del Consiglio sulla promozione della cogenerazione basata su una domanda di calore utile nel mercato interno dell'energia, rendono necessario procedere urgentemente alla ridefinizione delle condizioni tecnico-economiche per la connessione degli impianti di produzione di energia elettrica alle reti di distribuzione dell'energia elettrica in bassa tensione. Ciò in quanto, allo stato attuale:

  1. esistono regole tecniche di connessione degli impianti di produzione autonomamente adottate dalle imprese distributrici per le quali risulterebbe opportuno valutare l'eventuale necessità di aggiornamento/modificazione dato l'atteso incremento dell'ammontare di produzione di energia elettrica connessa alle reti di distribuzione in bassa tensione;
  2. non esistono condizioni specifiche di natura economica per le predette connessioni con la conseguenza che le imprese distributrici applicano, per quanto possibile, le vigenti disposizioni definite dal provvedimento del Comitato interministeriale dei prezzi (di seguito: Cip) n. 42/86 per le utenze passive.

Il presente documento per la consultazione indica gli orientamenti dell'Autorità in materia di condizioni tecnico-economiche per la connessione dei soli impianti di produzione di energia elettrica alle reti elettriche con obbligo di connessione di terzi a tensione nominale minore o uguale ad 1 kV.

Alla luce di quanto indicato, i soggetti interessati sono invitati a far pervenire all'Autorità, per iscritto, le loro osservazioni e le loro proposte entro il 26 marzo 2007.


Indirizzo a cui far pervenire osservazioni e suggerimenti:
Autorità per l'energia elettrica e il gas
Direzione Mercati
Unità Fonti rinnovabili, produzione di energia e impatto ambientale
Unità Reti distribuzione

Piazza Cavour 5 - 20121 Milano
tel. 02.655.65.336/387
fax 02.655.65.222
e-mail: mercati@autorita.energia.it