Cerca |  Contatti |  English   

Allegati

Documenti collegati

Provvedimenti

pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 30 settembre 2011

Delibera ARG/gas 128/11

Aggiornamento dei profili di prelievo standard associati a categorie d’uso del gas naturale per l’anno termico 2011-2012, ai sensi della deliberazione dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas 2 febbraio 2007, n. 17/07 e proroga dei termini previsti dall'articolo 29 della deliberazione dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas 29 luglio 2004, n. 138/04

L'AUTORITÀ PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Nella riunione del 30 settembre 2011

Visti:
  • la legge 14 novembre 1995, n. 481;
  • il decreto legislativo 23 maggio 2000, n. 164;
  • la direttiva 2009/73/CE del 13 luglio 2009;
  • la deliberazione dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas (di seguito: Autorità) 17 luglio 2002, n. 137/02;
  • la deliberazione dell'Autorità 29 luglio 2004, n. 138/04 come integrata e modificata (di seguito: deliberazione n. 138/04);
  • la deliberazione dell'Autorità 6 giugno 2006, n. 108/06;
  • la deliberazione dell'Autorità 2 febbraio 2007, n. 17/07 (di seguito: deliberazione n. 17/07);
  • la deliberazione dell'Autorità 2 ottobre 2007, n. 247/07;
  • la deliberazione dell'Autorità 23 settembre 2008, ARG/gas 130/08;
  • la deliberazione dell'Autorità 26 maggio 2009, ARG/gas 62/09 (di seguito deliberazione ARG/gas 62/09);
  • la deliberazione dell'Autorità 29 settembre 2009, ARG/gas 139/09;
  • la deliberazione dell'Autorità 22 settembre 2010, ARG/gas 144/10 (di seguito deliberazione ARG/gas 144/10);
  • il documento per la consultazione 16 giugno 2011 "Servizio di bilanciamento del gas naturale: regolazione delle partite fisiche ed economiche (settlement) Orientamenti Finali" (di seguito: DCO 22/11).
Considerato che:
  • l'articolo 7, comma 7.1, della deliberazione n. 138/04 dispone che l'Autorità definisca ed aggiorni con proprio provvedimento i profili di prelievo standard associati alle categorie d'uso del gas;
  • con la deliberazione n. 17/07 l'Autorità ha approvato i profili di prelievo standard e le categorie d'uso del gas per l'anno termico 2007-2008 ai sensi del citato articolo 7 della deliberazione n. 138/04;
  • con la deliberazione ARG/gas 144/10 l'Autorità ha aggiornato, per l'anno termico 2010-2011, i profili di prelievo standard associati alle categorie d'uso del gas per tener conto della diversa articolazione del calendario del succitato anno termico rispetto all'anno termico 2009-2010.
Considerato inoltre che:
  • la deliberazione n. 138/04 definisce le procedure e i flussi informativi funzionali all'allocazione dei quantitativi di gas tra gli utenti dei punti di riconsegna del sistema di trasporto ai fini del bilanciamento;
  • la deliberazione n. 138/04 prevede, all'articolo 29, modalità transitorie per la determinazione su base giornaliera dei dati di allocazione, ovvero dei quantitativi che sono computati, su base giornaliera, nell'equazione di bilancio di ciascun utente del servizio di trasporto e bilanciamento;
  • l'articolo 29, comma 29.1, della deliberazione n. 138/04, prevede che fino alla fine dell'anno termico 2010-2011, in alternativa a quanto previsto dall'articolo 19, comma 19.2,  l'impresa di distribuzione trasmetta all'impresa di trasporto e renda disponibili agli utenti i dati di cui all'articolo 19 comma 19.1 entro il quinto giorno lavorativo e comunque non oltre il giorno nove del mese successivo a quello cui si riferiscono i dati;
  • l'articolo 29, comma 29.2, della deliberazione n. 138/04, prevede che fino al 30 settembre 2011, nel caso in cui l'impresa di distribuzione non utilizzi profili di prelievo aggiuntivi, ai sensi dell'articolo 7, comma 7.2, in alternativa a quanto previsto dall'articolo 19, comma 19.1 e dall'articolo 20, comma 20.1, l'impresa di distribuzione determini i dati da comunicare all'impresa di trasporto su base mensile e che l'impresa di trasporto effettui la profilazione giornaliera dei dati mensili sulla base dei profili standard di cui all'articolo 7, comma 7.1 e individui il quantitativo di gas da allocare giornalmente ad ogni utente del servizio di trasporto ripartendo le eventuali differenze giornaliere;
  • con la deliberazione ARG/gas 62/09 è stato avviato un procedimento ai fini della formazione di provvedimenti in materia di allocazione dei quantitativi gas agli utenti del sistema;
  • con il DCO 22/11 sono stati posti in consultazione gli orientamenti finali dell'Autorità in merito alla revisione della regolazione delle partite fisiche ed economiche del servizio di bilanciamento del gas naturale (c.d. settlement).
Ritenuto necessario:
  • aggiornare i profili di prelievo standard riportati nell'Allegato A della deliberazione ARG/gas 144/10 per l'anno termico 2011-2012, per tener conto della diversa articolazione del calendario del succitato anno termico rispetto all'anno termico 2010-2011.
Ritenuto inoltre opportuno:
  • in attesa degli esiti del procedimento di cui alla deliberazione ARG/gas 62/09 e delle possibili risultanze in merito alla revisione del meccanismo di settlement delineata nel DCO 22/11, confermare la disciplina attualmente in essere, secondo quanto previsto dall'articolo 29, commi 29.1 e 29.2, della deliberazione 138/04, prorogandone la validità

DELIBERA

  1. di aggiornare, per l'anno termico 2011-2012, i profili di prelievo standard associati a categorie d'uso ai sensi della deliberazione n. 17/07, con i dati riportati in allegato al presente provvedimento (Allegato A), che ne costituisce parte integrante e sostanziale;
  2. di modificare la deliberazione n. 138/04 nei termini di seguito indicati:
    1. all'articolo 29, comma 29.1 le parole "Fino al termine dell'anno termico 2010-2011" sono sostituite dalle parole "Fino al termine dell'anno termico 2011-2012";
    2. all'articolo 29, comma 29.2 le parole "fino al 30 settembre 2011" sono sostituite dalle parole "fino al 30 settembre 2012".
  3. di pubblicare il presente provvedimento sul sito internet dell'Autorità (www.autorita.energia.it)

30 settembre 2011                                                                     

Il Presidente
Guido Bortoni