Cerca |  Contatti |  English   

Non sono presenti documenti collegati.

pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 14 maggio 2009
GU n. 133, SO n. 89 del 11 giugno 2009

Delibera ARG/com 56/09

Avvio di procedimento per la formazione di provvedimenti in materia di gestione e controllo della domanda e promozione dell'uso efficiente dell'energia, con particolare riferimento a quanto disposto dall'articolo 17, comma 1, lettera c), del decreto legislativo 30 maggio 2008, n. 115/08

L'AUTORITÀ PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Nella riunione dell'11 maggio 2009

Visti:

  • la direttiva 2006/32/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 5 aprile 2006, concernente l'efficienza degli usi finali dell'energia e i servizi energetici (di seguito: direttiva 2006/32/CE);
  • la legge 14 novembre 1995, n. 481;
  • i decreti ministeriali 20 luglio 2004 recanti rispettivamente "Nuova individuazione degli obiettivi quantitativi per l'incremento dell'efficienza energetica negli usi finali di energia, ai sensi dell'art. 9, comma 1, del decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79" e "Nuova individuazione degli obiettivi quantitativi nazionali di risparmio energetico e sviluppo delle fonti rinnovabili, di cui all'art. 16, comma 4, del decreto legislativo 23 maggio 2000, n. 164" e le loro successive modifiche e integrazioni (di seguito: decreti ministeriali 20 luglio 2004);
  • il decreto legislativo 30 maggio 2008, n. 115, recante "Attuazione della direttiva 2006/32/CE relativa all'efficienza degli usi finali dell'energia e i servizi energetici e abrogazione della direttiva 93/76/CEE" (di seguito: dlgs n. 115/08);
  • la deliberazione dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas (di seguito: l'Autorità) 18 dicembre 2006, n. 292/06 (di seguito: deliberazione n. 292/06), e l'Allegato A alla medesima deliberazione, come successivamente modificato e integrato;
  • la deliberazione dell'Autorità 22 ottobre 2008, ARG/gas 155/08, e l'Allegato A alla medesima deliberazione, come successivamente modificato e integrato (di seguito: deliberazione ARG/gas 155/08);
  • la deliberazione dell'Autorità 8 gennaio 2009, GOP 1/09, ed in particolare l'obiettivo strategico B.3 dell'Allegato A recante il Piano Strategico Triennale 2009-2011;
  • la determinazione del Direttore Generale dell'Autorità 8/09;
  • il documento per la consultazione 26 luglio 2006 "Proposte per la diffusione dei misuratori elettronici e dei sistemi di telegestione per l'utenza di bassa tensione", atto n. 23/06 (di seguito: documento per la consultazione 26 luglio 2006).

Considerato che:

  • l'Autorità ha più volte affrontato il tema della visualizzazione remota dei consumi di energia elettrica e di gas naturale dei clienti finali e della modulazione della domanda di energia ed in particolare:
    • con il documento per la consultazione 26 luglio 2006 ha effettuato proposte preliminari in materia di visualizzazione remota dei consumi di energia elettrica disponibili presso il misuratore (punto 7.6) e di controllo indiretto della domanda (punto 7.9, domotica) per i clienti alimentati in bassa tensione;
    • con la deliberazione n. 292/06 ha rinviato a successivo provvedimento gli eventuali obblighi di utilizzo di protocolli di comunicazione destinati alla modulazione della domanda di energia (domotica) e di protocolli di comunicazione destinati allo sviluppo dei servizi a valore aggiunto;
    • all'articolo 8, comma 5, dell'Allegato A alla deliberazione ARG/gas 155/08, a seguito della pubblicazione del dlgs n. 115/08, ha rinviato a successivo provvedimento le modalità, le tempistiche e le condizioni tecniche per la messa a disposizione al cliente finale della porta di comunicazione aggiuntiva per i clienti dotati di gruppo di misura di classe inferiore a G10;
  • il dlgs n. 115/08 prevede che i clienti finali ricevano a prezzi concorrenziali contatori individuali che riflettano con precisione il loro consumo effettivo e forniscano informazioni sul tempo effettivo d'uso, rafforzando le disposizioni di cui all'articolo 13 della direttiva 2006/32/CE e stabilendo all'articolo 17, comma 1, lettera c), che "le imprese di distribuzione (omissis) provvedono ad individuare modalità che permettano ai clienti finali di verificare in modo semplice, chiaro e comprensibile le letture dei propri contatori, sia attraverso appositi display da apporre in posizioni facilmente raggiungibili e visibili, sia attraverso la fruizione dei medesimi dati attraverso ulteriori strumenti informatici o elettronici già presenti presso il cliente finale";
  • il dlgs n. 115/08, in ottemperanza alla direttiva europea 2006/32/CE, prevede, tra l'altro, obiettivi nazionali indicativi di risparmio energetico che sono individuati con i Piani di Azione sull'efficienza energetica di cui all'articolo 14 della stessa direttiva, prevedendo che lo strumento dei certificati bianchi di cui ai decreti ministeriali 20 luglio 2004 concorra al conseguimento di tali obiettivi.

Ritenuto che:

  • la disponibilità di informazioni e di dati di consumo effettivo di energia costituisca uno strumento rilevante per aumentare la consapevolezza dei consumatori finali sui loro comportamenti di consumo e sulla loro sensibilità in tema di uso razionale dell'energia e, per questa via, possa contribuire anche a favorire la penetrazione sul mercato delle tecnologie ad alta efficienza energetica;
  • sia necessario avviare un procedimento per la formazione di provvedimenti in materia di gestione e controllo della domanda e promozione dell'uso efficiente dell'energia con particolare riferimento alla messa a disposizione ai clienti finali di informazioni e di dati di consumo tramite i misuratori di energia elettrica in bassa tensione o di gas di classe inferiore a G10, in applicazione di quanto disposto dall'articolo 17, comma 1, lettera c), del dlgs n. 115/08;
  • sia opportuno inquadrare le proposte iniziali dell'Autorità in materia di visualizzazione remota dei consumi di energia elettrica e di controllo indiretto della domanda formulate nel documento per la consultazione 23 luglio 2006 nell'ambito delle disposizioni di cui all'articolo 17, comma 1, lettera c), del dlgs n. 115/08;
  • sia opportuno valutare le possibilità di incrementare l'efficacia delle informazioni e dei segnali di prezzo ai consumatori finali ai fini della gestione dei carichi e della promozione dell'uso efficiente dell'energia;
  • sia opportuno sviluppare, in parallelo e in modo organico per entrambi i settori elettrico e gas, le tematiche derivanti dall'articolo 17, comma 1, lettera c), del dlgs n. 115/08 e dai precedenti alinea

DELIBERA

  1. di avviare un procedimento per la formazione di provvedimenti in materia di gestione e controllo della domanda e promozione dell'uso efficiente dell'energia con particolare riferimento alla messa a disposizione ai clienti finali di informazioni e di dati di consumo tramite i misuratori di energia elettrica di bassa tensione e di gas naturale di classe inferiore a G10, in applicazione di quanto disposto dall'articolo 17, comma 1, lettera c), del dlgs n. 115/08:
    1. in parallelo e in modo organico per entrambi i settori dell'energia elettrica e del gas naturale;
    2. valutando la possibilità di incrementare l'efficacia delle informazioni e dei segnali di prezzo ai consumatori finali ai fini della gestione dei carichi e della promozione dell'uso efficiente dell'energia;
    3. tenendo conto dell'impatto che lo sviluppo delle reti di distribuzione, in particolare di energia elettrica, potrà avere sull'evoluzione dei sistemi di misura;
  2. di convocare, qualora sia ritenuto opportuno in relazione allo sviluppo del procedimento, i soggetti interessati ai fini dell'acquisizione di elementi conoscitivi utili;
  3. di rendere disponibili, qualora sia ritenuto opportuno in relazione allo sviluppo del procedimento, documenti per la consultazione contenenti proposte di provvedimenti sulla materia;
  4. di attribuire al Direttore Consumatori e Qualità del Servizio dell'Autorità, con la collaborazione del Direttore della Direzione Mercati dell'Autorità, la responsabilità del procedimento;
  5. di pubblicare sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e sul sito internet dell'Autorità (www.autorita.energia.it) il presente provvedimento, che entra in vigore dal giorno successivo alla sua pubblicazione.

11 maggio 2009
Il Presidente: Alessandro Ortis