Cerca |  Contatti |  English   

Documenti collegati

Provvedimenti

pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 06 marzo 2009

Questo provvedimento ha esaurito i suoi effetti

Delibera VIS 15/09

Proroga del termine di conclusione dell'istruttoria conoscitiva avviata con deliberazione dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas 22 gennaio 2009 - VIS 3/09 inerente le dinamiche di formazione dei prezzi nel mercato dell'energia elettrica, con riferimento alla zona Sicilia ed alle zone ad essa interconnesse, negli ultimi mesi

L'AUTORITÀ PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Nella riunione del 2 marzo 2009

Visti:

  • la direttiva 2003/54/CE del Parlamento europeo e del Consiglio 26 giugno 2003 ed, in particolare, l'articolo 23;
  • la legge 14 novembre 1995, n. 481 (di seguito: legge n. 481/95) ed, in particolare, l'articolo 1, comma 1, l'articolo 2, comma 12, lettere da g) ad i), e l'articolo 22;
  • il decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79 (di seguito: decreto legislativo n. 79/99);
  • il decreto del Ministro delle Attività Produttive 19 dicembre 2003 recante approvazione del testo integrato della Disciplina del mercato elettrico e assunzione di responsabilità del Gestore del Mercato Elettrico relativamente al mercato elettrico;
  • l'Allegato A alla deliberazione dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas (di seguito: Autorità) 9 giugno 2006, n. 111/06;
  • la deliberazione 5 agosto 2008, ARG/elt 115/08 (di seguito: TIMM);
  • la deliberazione 22 gennaio 2009, VIS 3/09 (di seguito: deliberazione VIS 3/09);
  • la nota della Direzione Mercati (di seguito: DMEG) del 12/02/2009 - prot. AEEG n. 6746 in pari data - con cui la medesima Direzione richiedeva alla società Terna s.p.a. (di seguito: Terna) di produrre nel minor tempo possibile e comunque entro il 24 febbraio molteplici dati e analisi per l'istruttoria VIS 3/09 (di seguito: nota DMEG 12 febbraio 2009);
  • la nota DMEG del 20/02/2009 - prot. AEEG n. 8139 in pari data - con cui la medesima Direzione richiedeva alla società Gestore del Mercato Elettrico s.p.a. (di seguito: GME) di produrre due complesse elaborazioni per l'istruttoria VIS 3/09 rispettivamente entro 10 giorni e 20 giorni dall'invio a GME dei dati di input da parte di DMEG e di Terna (di seguito: nota DMEG 20 febbraio 2009);
  • la lettera di Terna del 24/02/2009 - prot. Terna n. TE/P20090002191 in pari data - recante i dati e le analisi richiesti da DMEG con nota DMEG 12 febbraio 2009.

Considerato che:

  • con la deliberazione VIS 3/09 l'Autorità ha avviato un'istruttoria conoscitiva su possibili anomalie nelle dinamiche di formazione dei prezzi nel mercato dell'energia elettrica, con riferimento alla zona Sicilia ed alle zone ad essa interconnesse, nell'arco degli ultimi mesi;
  • il punto 3 della deliberazione VIS 3/09 prevede che l'istruttoria conoscitiva venga conclusa entro il 28 febbraio 2009;
  • i sistemi per l'accesso e l'analisi dei dati di monitoraggio previsti all'articolo 3 del TIMM - ossia i data warehouse e gli strumenti di business intelligence di Terna e GME - sono tuttora in fase di collaudo e le verifiche sinora effettuate sulla funzionalità dei medesimi hanno evidenziato problemi di trasmissione dati che ne rendono difficoltoso l'utilizzo e che rallentano i tempi di esecuzione delle analisi previste dal TIMM ed essenziali ai fini dell'istruttoria VIS 3/09;
  • l'istruttoria ha comportato la richiesta di dati e di analisi di una certa laboriosità a Terna con nota DMEG del 12 febbraio 2009 e la richiesta di analisi di particolare complessità a GME con nota DMEG del 20 febbraio 2009;
  • le analisi di particolare complessità richieste a GME - ossia l'analisi di withholding e l'analisi di what-if - richiedono l'acquisizione di parte dei dati richiesti a Terna con nota DMEG del 12 febbraio 2009 e pervenuti a DMEG il 24 febbraio 2009 nonché l'invio da parte di DMEG di ulteriori input;
  • le summenzionate analisi di withholding e di what-if richiedono rispettivamente 10 giorni e 20 giorni di elaborazioni a decorrere dal ricevimento dei dati di input da parte di GME;
  • i risultati delle analisi effettuate da Terna e GME richiederanno ulteriori elaborazioni e valutazioni da parte dell'Autorità;
  • dalle prime analisi condotte si evidenzia l'esistenza in Sicilia di un'elevata concentrazione dell'offerta, con la presenza di operatori con un elevato grado di potere di mercato unilaterale, come misurato dalla pivotalità dei medesimi, che è destinato a permanere anche nei prossimi anni;
  • in particolare, le analisi di stima della pivotalità già prodotte da Terna a fine 2008 hanno evidenziato, con riferimento alla situazione della Sicilia nel 2009, che Enel e il raggruppamento delle società che hanno in essere un contratto di tolling con la società Edipower SpA (Edison SpA, A2A SpA, Atel e Iride SpA) sono potenzialmente indispensabili per soddisfare il fabbisogno di energia, rispettivamente, per circa 6'500 e 750 ore l'anno, con valori massimi orari di indispensabilità pari rispettivamente a circa 1'840 MW e 700 MW.

Ritenuto che:

  • le analisi di cui ai precedenti alinea richiedano ulteriori approfondimenti;
  • al fine di permettere a GME di effettuare le citate analisi di withholding e di what-if nonché di consentire all'Autorità di effettuare le ulteriori elaborazioni e valutazioni a valle dell'acquisizione dei risultati delle predette analisi, sia necessario prorogare il termine di conclusione dell'istruttoria conoscitiva previsto dalla deliberazione VIS 3/09

DELIBERA

  1. di prorogare, anche al fine di completare gli approfondimenti citati in motivazione, il termine di conclusione dell'istruttoria conoscitiva avviata con deliberazione VIS 3/09 al 30 aprile 2009;
  2. di trasmettere il presente provvedimento al Ministero dello Sviluppo Economico, al GME e a Terna;
  3. di pubblicare il presente provvedimento sul sito internet dell'Autorità (www.autorita.energia.it).

2 marzo 2009
Il Presidente: Alessandro Ortis