Cerca |  Contatti |  English   

Non sono presenti documenti collegati.

pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 18 febbraio 2009

Questo provvedimento ha esaurito i suoi effetti

Delibera PAS 2/09

Rilascio di parere al Ministero dello Sviluppo Economico per l'aggiornamento dell'ambito della rete elettrica di trasmissione nazionale a seguito dell'acquisizione da parte di Terna S.p.A. della rete di distribuzione in alta tensione nella titolarità di Enel Distribuzione S.p.A.

L'AUTORITÀ PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Nella riunione del 13 febbraio 2009

Visti:

  • la legge 14 novembre 1995, n. 481;
  • il decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79 (di seguito: decreto legislativo n. 79/99);
  • il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 11 maggio 2004 (di seguito: DPCM 11 maggio 2004);
  • il decreto del Ministro dell'Industria, del Commercio e dell'Artigianato 25 giugno 1999 (di seguito: decreto 25 giugno 1999);
  • il decreto del Ministro delle Attività Produttive 23 dicembre 2002 (di seguito: decreto 23 dicembre 2002);
  • la deliberazione dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas (di seguito: l'Autorità) 24 giugno 1999, n. 86/99 (di seguito: deliberazione n. 86/99);
  • la lettera del Ministero dello Sviluppo economico alla Direzione Mercati dell'Autorità in data 28 gennaio 2009, prot. Autorità 4762 del 30 gennaio 2009 (di seguito: lettera 30 gennaio 2009) con i relativi allegati.

Considerato che:

  • il decreto legislativo n. 79/99 prevede che il Ministro dell'Industria, del Commercio e dell'Artigianato (oggi Ministro dello Sviluppo Economico) determini, sentita l'Autorità, l'ambito della rete elettrica di trasmissione nazionale (di seguito: rete di trasmissione);
  • con il decreto 25 giugno 1999 il Ministro dell'Industria, del Commercio e dell'Artigianato, acquisito il parere dell'Autorità espresso con la deliberazione n. 86/99, ha definito l'ambito della rete di trasmissione;
  • il decreto 23 dicembre 2002 ha modificato l'ambito della rete di trasmissione disponendone l'ampliamento;
  • ai sensi del DPCM 11 maggio 2004 la società Terna S.p.A. (di seguito: Terna) è il soggetto concessionario dei servizi di trasmissione e dispacciamento dell'energia elettrica sul territorio nazionale;
  • Terna è oggi titolare di oltre il 98% della rete di trasmissione per oltre 40.000 chilometri di linee in alta e altissima tensione;
  • con la lettera 30 gennaio 2009 il Ministero dello Sviluppo Economico ha richiesto all'Autorità un parere in merito al possibile ampliamento dell'ambito della rete di trasmissione a seguito dell'acquisizione da parte di Terna della rete elettrica di distribuzione in alta tensione nella titolarità della società Enel Distribuzione S.p.A. (di seguito Enel).

Considerato inoltre che:

  • il contratto di compravendita della rete stipulato tra Terna ed Enel per l'acquisizione della rete di distribuzione in alta tensione (di seguito: rete AT Enel), inviato all'Autorità in allegato alla lettera 30 gennaio 2009, prevede tra le clausole sospensive il mancato inserimento nella rete di trasmissione della citata porzione di rete;
  • la rete AT Enel ha un'estensione superiore ai 18'000 km - rappresentando quindi circa il 40% dell'attuale consistenza della rete di trasmissione - di cui oltre 16'000 costituiti da linee a tensione pari o superiore a 120 kV;
  • l'acquisizione da parte di Terna della titolarità della rete AT Enel e il suo inserimento nella rete di trasmissione permetterebbero di ottenere significativi benefici in termini di efficienza e sicurezza per l'intero sistema elettrico nazionale, in particolare:
    • sarebbe conseguibile uno sviluppo più coordinato e armonizzato delle reti in alta tensione anche attraverso la migliore pianificazione degli interventi;
    • sarebbe possibile razionalizzare l'intera rete attraverso la dismissione di elementi ridondanti, l'ammodernamento e la riqualificazione di elementi ritenuti essenziali con benefiche ricadute anche sulla capacità di trasporto disponibile in alcune sezioni critiche di rete;
    • sebbene il contratto di acquisizione non comprenda parti adibite al controllo ed alla protezione poste all'interno di cabine primarie agli estremi delle linee della rete AT Enel che ne avrebbero consentito una gestione ottimale, sarebbe comunque possibile estendere anche all'ambito di tale rete gli elevati standard di qualità del servizio oggi previsti dall'Autorità per la rete di trasmissione;
    • sarebbe conseguibile, attraverso la connessione diretta alla rete di trasmissione, una generale razionalizzazione di numerosi assetti di connessione che oggi complicano l'applicazione della normativa dell'Autorità.

Ritenuto che:

  • sia opportuno esprimere parere positivo in merito all'ampliamento dell'ambito della rete di trasmissione a seguito dell'acquisizione da parte di Terna della rete AT Enel

DELIBERA

  • di esprimere parere favorevole al Ministero dello Sviluppo Economico in merito al possibile ampliamento dell'ambito della rete elettrica di trasmissione nazionale derivante dall'acquisizione da parte di Terna S.p.A. della rete di distribuzione in alta tensione nella titolarità di Enel Distribuzione S.p.A.;
  • di trasmettere copia del presente provvedimento al Ministero dello Sviluppo Economico;
  • di pubblicare il presente provvedimento sul sito internet dell'Autorità (www.autorita.energia.it).

13 febbraio 2009
il Presidente: Alessandro Ortis