Cerca |  Contatti |  English   

Documenti collegati

Provvedimenti

pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 09 giugno 2008

Delibera ARG/gas 67/08

Avvio di istruttoria conoscitiva per l'adozione di provvedimenti di competenza dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas in tema di contratto di servizio tipo per l'attività di distribuzione di gas naturale di cui all'articolo 14, comma 1, del decreto legislativo 23 maggio 2000, n. 164

L'AUTORITÀ PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Nella riunione del 28 maggio 2008

Visti:

  • la legge 14 novembre 1995, n. 481 (di seguito: legge n. 481/95);
  • il decreto legislativo 23 maggio 2000, n. 164 di attuazione della direttiva 98/30/CE recante norma comuni per il mercato interno del gas naturale (di seguito: decreto legislativo n. 164/00);
  • il decreto-legge 1 ottobre 2007, n. 159, convertito dalla legge 29 novembre 2007, n. 222 (di seguito:decreto-legge n. 159/07;
  • la deliberazione dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas (di seguito: l'Autorità) 3 dicembre 2001, n. 229/01;
  • la deliberazione dell'Autorità 17 luglio 2002, n. 137/02;
  • la deliberazione dell'Autorità 8 aprile 2004, n. 55/04 (di seguito: deliberazione n. 55/04);
  • la deliberazione dell'Autorità 29 luglio 2004, n. 138/04, come successivamente modificata e integrata;
  • la deliberazione dell'Autorità 29 settembre 2004, n. 168/04, come successivamente modificata e integrata;
  • la deliberazione dell'Autorità 29 settembre 2004, n. 170/04, come successivamente modificata e integrata;
  • la deliberazione dell'Autorità 6 giugno 2006, n. 108/06 di approvazione del codice di rete tipo del servizio di distribuzione del gas naturale;
  • la deliberazione dell'Autorità 18 gennaio 2007, n. 11/07, come successivamente modificata e integrata;
  • la deliberazione dell'Autorità 18 settembre 2007, n. 225/07;
  • la deliberazione dell'Autorità 26 settembre 2007, n. 234/07;
  • la deliberazione dell'Autorità 4 febbraio 2008, ARG/gas 9/08.

Considerato che:

  • in forza dell'articolo 2, commi a), b) e d), della la legge n. 481/95, l'Autorità svolge funzioni di segnalazione e proposta a Governo, Parlamento e Ministri competenti, orientate alla promozione della concorrenza e della tutela dei consumatori, anche al fine di assicurare l'unità e la coerenza interna della normativa dei settori dell'energia elettrica e del gas;
  • l'articolo 14, comma 1, del decreto legislativo n. 164/00, prevede che:
    • l'ente locale, titolare del servizio di distribuzione del gas naturale, ne affidi la gestione, anche in forma associata, esclusivamente mediante gara;
    • il rapporto tra ente locale e gestore è regolato da un contratto di servizio, sulla base di un contratto tipo predisposto dall'Autorità, ed approvato dal Ministero dello Sviluppo Economico (di seguito: il Ministero);
  • gli aspetti del rapporto che costituiscono oggetto del contratto di servizio sono individuati dall'articolo 14, comma 4; e che il comma 6 del medesimo articolo prevede che facciano altresì parte integrante del contratto di servizio le condizioni contenute nell'offerta che costituiscono oggetto di valutazione ai fini dell'aggiudicazione della gara;
  • l'Autorità, con deliberazione n. 55/04, ha proposto al Ministero lo schema di contratto di servizio tipo di cui al citato articolo 14, comma 1, del decreto legislativo n. 164/00;
  • l'articolo 46-bis, del decreto-legge n. 159/07 ha integrato il quadro normativo alla luce del quale l'Autorità ha predisposto il predetto schema di contratto di servizio tipo, prevedendo in particolare che:
    • al fine di garantire al settore della distribuzione del gas naturale maggiore concorrenza e livelli minimi di qualità dei servizi essenziali, i Ministri dello Sviluppo Economico e dei Rapporti con le Regioni, sentita la Conferenza unificata e su parere dell'Autorità, individuano i criteri di gara e di valutazione dell'offerta per l'affidamento del servizio di distribuzione, tenendo conto in maniera adeguata, oltre che delle condizioni economiche offerte, e in particolare di quelle a vantaggio dei consumatori, degli standard qualitativi e di sicurezza del servizio, dei piani di investimento e di sviluppo delle reti e degli impianti (comma 1);
    • i Ministri dello Sviluppo Economico e dei Rapporti con le Regioni, su proposta dell'Autorità e sentita la Conferenza unificata, determinino (comma 2):
      1. gli ambiti territoriali minimi per lo svolgimento delle gare per l'affidamento del servizio, a partire da quelli tariffari e secondo l'identificazione di bacini ottimali di utenza, in base a criteri di efficienza e riduzione dei costi, e determinano le misure per incentivare le relative operazioni di aggregazione;
      2. al fine di incentivare le predette operazioni di aggregazione, la gara per l'affidamento del servizio di distribuzione del gas deve essere bandita per ciascun bacino ottimale di utenza entro due anni dall'individuazione del relativo ambito territoriale (comma 3);
  • l'Autorità, con deliberazione ARG/gas 9/08, ha avviato un procedimento per la formazione di provvedimenti in materia di proposte per l'individuazione degli ambiti territoriali minimi per lo svolgimento delle gare per l'affidamento del servizio di distribuzione del gas;
  • le integrazioni previste dal decreto-legge n. 159/07 pongono nuove esigenze di coordinamento tra gli enti locali e di uniformità nei criteri di gara, rispetto ai quali l'Autorità, anche ai fini dell'esercizio delle sue più generali funzioni di segnalazione e proposta di cui all'articolo 2, commi a), b) e d), della legge n. 481/95, è tenuta ad adeguare i contenuti dello schema di contratto di servizio tipo di cui alla deliberazione n. 55/04.

Ritenuto che:

  • sia opportuno avviare un'istruttoria conoscitiva per l'adozione di provvedimenti di competenza dell'Autorità in tema di contratto di servizio tipo per l'attività di distribuzione del gas naturale

DELIBERA

  1. di avviare un'istruttoria conoscitiva ai fini della acquisizione di dati e informazioni utili alla definizione degli interventi di competenza dell'Autorità, in tema di contratto di servizio tipo per l'attività di distribuzione di gas naturale;
  2. di dare mandato al Direttore della Direzione Mercati dell'Autorità per i seguiti di competenza;
  3. di trasmettere il presente provvedimento al Ministro dello Sviluppo Economico e al Ministro dei Rapporti con le Regioni;
  4. di pubblicare il presente provvedimento sul sito internet dell'Autorità (www.autorita.energia.it).

28 maggio 2008
Il Presidente: Alessandro Ortis