Cerca |  Contatti |  English   

pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 15 dicembre 2008

Delibera GOP 55/08

Adozione del "Regolamento per la disciplina dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture stipulati dall'Autorità per l'energia elettrica e il gas"

L'AUTORITÀ PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Nella riunione del 2 dicembre 2008

Visti:

  • la legge istitutiva dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas 14 novembre 1995, n. 481 e successive modificazioni ed integrazioni (di seguito: legge n. 481/95);
  • il decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 e successive modificazioni ed integrazioni recante: "Codice dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture" (di seguito: Codice dei contratti);
  • il vigente Regolamento di contabilità con allegato schema dei conti dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas (di seguito: Autorità), quale risulta a seguito della deliberazione del Collegio 19 dicembre 2005, n. 280/05, come modificata dalla deliberazione 29 dicembre 2005, n. 294/05, ed in particolare il Titolo III recante "I Contratti" e composto dagli articoli dal n. 41 al n. 46.

Considerato che:

  • l'Autorità, ai sensi dell'art. 2, comma 27 della legge n. 481, ha autonomia organizzativa, contabile e amministrativa e, ai sensi del comma 28 del citato articolo 2, può dotarsi di propri regolamenti concernenti, tra l'altro, l'organizzazione interna ed il funzionamento;
  • l'Autorità ha approvato, per quanto detto al precedente alinea e con deliberazione 28 dicembre 2004, n. 254/04 e successive modificazioni ed integrazioni, il Regolamento di contabilità con allegato schema dei conti e disciplinato, al Titolo III del citato Regolamento di contabilità, le procedure finalizzate alla stipula dei propri contratti pubblici in base alle allora vigenti disposizioni legislative e normative in materia di appalti pubblici di lavori, servizi e forniture.

Considerato, altresì, che:

  • il Codice dei contratti, all'attualità, disciplina in un unico contesto le disposizioni che regolano la stipula di contratti per l'affidamento di lavori e l'acquisizione di servizi e forniture da parte di soggetti pubblici, in attuazione delle direttive comunitarie 2004/17/CE e 2004/18/CE in materia di contrattualistica pubblica;
  • la disciplina di cui al Codice dei contratti, nell'abrogare sostanzialmente i precedenti dispositivi legislativi in materia, uniforma la normativa di riferimento per le procedure di appalto e di contratto, sia che si tratti di lavori pubblici che di servizi e forniture, applicabile, tra l'altro, alle amministrazioni pubbliche;
  • in esito alle disposizioni contenute nel Codice dei contratti, a cui l'Autorità deve attenersi per la stipula dei propri contratti di lavori, servizi e forniture, la disciplina di cui al Titolo III del vigente Regolamento di contabilità dell'Autorità è da considerare non più aderente alla normativa di riferimento e tale da renderne necessaria la sua abrogazione;
  • per i motivi di cui ai precedenti alinea, si rende necessario procedere alla abrogazione di tutta la disciplina regolamentare vigente, di cui al Titolo III, articoli n. 41, n. 42, n. 43, n. 44, n. 45 e n. 46 del Regolamento di contabilità, ed alla conseguente istituzione di un nuovo Regolamento per la disciplina dei contratti pubblici dell'Autorità, al fine di rendere la normativa regolamentare dell'Autorità in materia di contratti pubblici di lavori, servizi e forniture coerente con la nuova disciplina normativa di cui al Codice dei contratti.

Ritenuto che:

  • sia necessario adottare una disciplina organica in materia di contratti pubblici in coerenza con le disposizioni di cui al Codice dei contratti, recependo, altresì, la normativa comunitaria in materia di contratti pubblici;
  • sia opportuno che la disciplina esecutiva ed attuativa, applicabile all'Autorità in materia di contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, venga prevista in un apposito Regolamento finalizzato ad ottimizzare le procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici dell'Autorità, necessari per il suo funzionamento e strumentali al soddisfacimento degli interessi pubblici posti in capo alla medesima Autorità dalla propria legge istitutiva, nel rispetto dei principi dell'ordinamento comunitario e degli elementi di riferimento stabiliti dal Codice dei contratti;
  • sia opportuno, per la corretta e trasparente gestione delle attività contrattuali dell'Autorità e stante la complessità delle norme legislative comunitarie e nazionali di recepimento, prevedere che il Regolamento di cui al precedente alinea venga distinto e separato dal Regolamento di contabilità con allegato piano dei conti, al fine di consentire alla struttura dell'Autorità di operare su di un corpus normativo a sé stante ed omogeneo;
  • sia necessario, per quanto detto ai precedenti alinea, procedere ad abrogare le norme sui contratti attualmente previste al Titolo III, articoli n. 41, n. 42, n. 43, n. 44, n. 45 e n. 46 del vigente Regolamento di contabilità con allegato schema dei conti

DELIBERA

  1. di abrogare l'attuale disciplina regolamentare sui contratti prevista al Titolo III, articoli n. 41, n. 42, n. 43, n. 44, n. 45 e n. 46 del vigente Regolamento di contabilità con allegato schema dei conti dell'Autorità;
  2. di approvare l'Allegato "Regolamento per la disciplina dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture stipulati dall'Autorità per l'energia elettrica e il gas", che costituisce parte integrante e sostanziale della presente deliberazione (Allegato A);
  3. di dare mandato al Direttore Generale per le azioni a seguire, ivi compreso le specifiche disposizioni contenute negli articoli n. 72, comma 6 e n. 74, comma 2 del Regolamento di cui al precedente punto 2;
  4. di pubblicare il presente provvedimento sul sito internet dell'Autorità (www.autorita.energia.it), unitamente all'Allegato A, che ne costituisce parte integrante e sostanziale.

2 dicembre 2008

Il Presidente: Alessandro Ortis