Cerca |  Contatti |  English   

pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 18 marzo 2008

Delibera VIS 14/08

Approvazione di tre verifiche ispettive nei confronti di soggetti titolari di progetti di risparmio energetico

L'AUTORITÀ PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Nella riunione del 13 marzo 2008

Visti:

  • l'articolo 2, comma 12, lettera g), e comma 22 della legge 14 novembre 1995, n. 481 (di seguito: legge n. 481/95);
  • l'articolo 3, commi 1 e 2, del decreto legislativo 19 marzo 2001, n. 68;
  • il decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 2001, n. 244 (di seguito: dPR n. 244/01), contenente Regolamento recante disciplina delle procedure istruttorie dell'Autorità, a norma dell'articolo 2, comma 24, lettera a), della legge n. 481/95 (di seguito: il Regolamento);
  • la deliberazione dell'Autorità 27 dicembre 2002, n. 234/02 e successive modifiche ed integrazioni (di seguito: delibera n. 234/02);
  • la deliberazione dell'Autorità 18 settembre 2003, n. 103/03 e successive modifiche ed integrazioni (di seguito: Linee guida);
  • la deliberazione dell'Autorità 14 luglio 2004 n. 111/04 e successive modifiche ed integrazioni (di seguito: delibera n. 111/04);
  • il decreto ministeriale 20 luglio 2004 recante "Nuova individuazione degli obiettivi quantitativi per l'incremento dell'efficienza energetica negli usi finali di energia, ai sensi dell'art. 9, comma 1, del decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79" e successive modifiche ed integrazioni;
  • il decreto ministeriale 20 luglio 2004 recante "Nuova individuazione degli obiettivi quantitativi nazionali di risparmio energetico e sviluppo delle fonti rinnovabili, di cui all'art. 16, comma 4, del decreto legislativo 23 maggio 2000, n. 164" e successive modifiche ed integrazioni;
  • la deliberazione dell'Autorità 15 dicembre 2005, n. 273/05 (di seguito: deliberazione n. 273/05), recante approvazione del Protocollo di Intesa relativo ai rapporti di collaborazione fra l'Autorità e la Guardia di Finanza (di seguito: Protocollo di Intesa);
  • la deliberazione dell'Autorità 11 gennaio 2006 n. 4/06 e successive modifiche ed integrazioni (di seguito: delibera n. 4/06);
  • la deliberazione dell'Autorità 12 luglio 2007, n. 173/07 (di seguito: delibera n. 173/07).

Considerato che:

  • con comunicazione interna in data 29 febbraio 2008 (prot. DCQS/Int./00708) la Direzione Consumatori e Qualità del Servizio ha trasmesso alla Direzione Vigilanza e Controllo la richiesta di effettuazione di tre verifiche ispettive su soggetti titolari di progetti di risparmio energetico;
  • le verifiche ispettive richieste hanno la finalità di accertare che i progetti di risparmio energetico siano stati realizzati in modo conforme alle disposizioni dei decreti ministrali 20 luglio 2004, alle Linee guida, alle schede tecniche n. 1, 13a e n. 14 di cui alla delibera n. 234/02, nonché, in particolare, di verificare la correttezza e veridicità delle dichiarazioni rese dai titolari di progetto ai fini della certificazione dei risparmi energetici conseguiti;
  • con delibera n. 173/07 l'Autorità ha avviato un procedimento di riesame di richieste di verifica e certificazione di risparmi energetici.

Ritenuto che sia opportuno:

  • avviare le verifiche ispettive di cui sopra;
  • dare mandato al Direttore Generale dell'Autorità affinché definisca, previa informativa all'Autorità, la procedura per lo svolgimento delle verifiche ispettive sui progetti di risparmio energetico e pubblichi la stessa sul sito internet dell'Autorità (www.autorita.energia.it)

DELIBERA

  1. di approvare il programma di n. 3 (tre) verifiche ispettive nei confronti di soggetti titolari di progetti di risparmio energetico, da eseguire nel periodo intercorrente tra la data di pubblicazione del presente provvedimento e il 31 luglio 2008;
  2. di disporre che le suddette verifiche ispettive siano effettuate congiuntamente da personale dell'Autorità, da militari del Nucleo Speciale Tutela Mercati della Guardia di Finanza nel quadro del Protocollo di Intesa, nonché da personale dell'Enea nel quadro della Convenzione di cui alla delibera n. 4/06;
  3. di disporre che le suddette verifiche ispettive siano effettuate previa notifica, con preavviso non inferiore a 3 (tre) giorni lavorativi, al singolo soggetto titolare di progetto interessato, di un avviso recante l'indicazione del giorno e dell'ora in cui saranno effettuate le operazioni ispettive;
  4. di notificare il presente provvedimento mediante invio di plico raccomandato con avviso di ricevimento ai soggetti titolari di progetti di risparmio energetico interessati;
  5. di dare mandato al Direttore Generale affinché definisca, previa informativa all'Autorità, la procedura per lo svolgimento delle verifiche ispettive sui progetti di risparmio energetico e pubblichi la stessa sul sito internet dell'Autorità (www.autorita.energia.it);
  6. di dare mandato al Direttore della Direzione Vigilanza e Controllo dell'Autorità di trasmettere il presente provvedimento al Nucleo Speciale Tutela Mercati della Guardia di Finanza e di provvedere affinché siano inviate le lettere di incarico di cui all'articolo 5 del Protocollo di Intesa e gli avvisi di cui al precedente punto 3;
  7. di provvedere alla copertura finanziaria della spesa complessiva prevista per la Guardia di Finanza a valere sull'impegno di spesa n. 297 del 6 dicembre 2005;
  8. di dare mandato al Direttore della Direzione Vigilanza e Controllo dell'Autorità affinché trasmetta il presente provvedimento all'Enea;
  9. di provvedere alla copertura finanziaria della spesa complessiva prevista per l'Enea ai sensi della Convenzione di cui alla delibera n. 4/06;
  10. di pubblicare il presente provvedimento sul sito internet dell'Autorità per l'energia elettrica ed il gas (www.autorita.energia.it).

Avverso il presente provvedimento, ai sensi dell'articolo 2, comma 25, della legge n. 481/95, può essere proposto ricorso avanti al Tribunale amministrativo regionale per la Lombardia, entro il termine di 60 (sessanta) giorni dalla data di notifica dello stesso.

13 marzo 2008
Il Presidente: Alessandro Ortis