Cerca |  Contatti |  English   

Allegati

pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 30 giugno 2008

Questo provvedimento ha esaurito i suoi effetti

Delibera RDS 4/08

Approvazione dei criteri di cui all'art. 9, comma 1, lettera b), del decreto del Ministro delle Attività Produttive 8 marzo 2006, per la predisposizione dello schema di bando per la selezione dei progetti di ricerca di cui all'art. 10, comma 2, lettera b), del decreto 26 gennaio 2000, previsti dal Piano Triennale della ricerca di sistema elettrico 2006-2008 e piano operativo annuale 2006

L'AUTORITÀ PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Nella riunione del 18 giugno 2008

Visti:

  • il decreto del Ministro dell'Industria, del Commercio e dell'Artigianato, di concerto col Ministro del Tesoro, del Bilancio e della Programmazione economica, 26 gennaio 2000, recante individuazione degli oneri generali afferenti al sistema elettrico (di seguito: decreto 26 gennaio 2000);
  • il decreto del Ministro delle Attività Produttive 8 marzo 2006 (di seguito: decreto 8 marzo 2006), recante nuove modalità di gestione del Fondo per il finanziamento delle attività di ricerca e sviluppo di interesse generale per il sistema elettrico nazionale (di seguito: Fondo) e abrogazione del decreto del Ministro delle Attività Produttive 28 febbraio 2003;
  • il decreto del Ministro delle Attività Produttive 23 marzo 2006 (di seguito: decreto 23 marzo 2006), recante approvazione del "Piano triennale della ricerca di sistema e Piano operativo annuale per le attività di ricerca e sviluppo di interesse generale per il sistema elettrico nazionale e attribuzione delle risorse del Fondo, di cui al decreto 26 gennaio 2006" (di seguito: Piano Triennale 2006-2008);
  • il decreto del Ministro dello Sviluppo Economico 21 giugno 2007 (di seguito: decreto 21 giugno 2007), con il quale sono state attribuite transitoriamente all'Autorità per l'energia elettrica e il gas (di seguito: Autorità) le funzioni del Comitato di Esperti di Ricerca per il Settore Elettrico di cui al decreto 8 marzo 2006 (di seguito: CERSE);
  • la legge 3 agosto 2007, n. 125, (di seguito: legge 125/07) che ha convertito, con modificazioni, il decreto legge 18 giugno 2007, n. 73, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 139 del 18 giugno 2007, che ha stabilito che il Ministero dello Sviluppo Economico attui le disposizioni in materia di ricerca e sviluppo di sistema previste dal decreto 8 marzo 2006, anche mediante gli accordi di programma triennali previsti dal decreto 23 marzo 2006;
  • la deliberazione 3 agosto 2007, n. 209/07, con la quale l'Autorità ha attivato le funzioni del CERSE, attribuite in via provvisoria alla medesima Autorità con il decreto 21 giugno 2007;
  • la lettera del Ministero dello Sviluppo Economico, Direzione generale per l'energia e le risorse minerarie, in data 2 ottobre 2007, prot. 0016184, prot. Autorità n. 027337 dell'8 ottobre 2007;
  • la deliberazione 17 ottobre 2007, n. 265/07 (di seguito: deliberazione 265/07), con la quale l'Autorità ha costituito il Gruppo di supporto per lo svolgimento delle funzioni attribuite in via transitoria alla medesima Autorità, con decreto 21 giugno 2007, in materia di ricerca di sistema elettrico (di seguito: Gruppo di supporto);
  • la nota in data 3 giugno 2008 del referente del Gruppo di supporto di cui alla deliberazione n. 265/07 (di seguito: il referente del Gruppo di supporto).

Considerato che:

  • con decreto 21 giugno 2007, il Ministro dello Sviluppo Economico ha attribuito transitoriamente all'Autorità le funzioni del CERSE, di cui al decreto 8 marzo 2006;
  • la legge 125/07, all'art.1, comma 6, prevede che il Ministero dello Sviluppo Economico attui le disposizioni in materia di ricerca e sviluppo di sistema previste dal decreto 8 marzo 2006, rientranti tra gli oneri generali di sistema gestiti dalla Cassa Conguaglio per il Settore Elettrico (di seguito: Cassa);
  • ai sensi del decreto 23 marzo 2006, art. 4, comma 2, una parte delle disponibilità del Fondo, pari a 82.7 milioni di euro, è destinata al finanziamento dei progetti di ricerca di cui all'art. 10, comma 2, lettera b), del decreto 26 gennaio 2000, proposti per l'ammissione al contributo in ottemperanza a quanto previsto all'art. 4, comma 2, del decreto 23 marzo 2006" (di seguito: Progetti di tipo b)), previsti dal Piano Triennale 2006-2008 e Piano operativo annuale 2006;
  • ai sensi dell'art. 5, comma 1, del decreto 8 marzo 2006, la selezione dei progetti di cui al precedente alinea viene effettuata tramite procedura concorsuale, preceduta dalla pubblicazione di un bando di gara;
  • con lettera 2 ottobre 2007, il Ministero dello Sviluppo Economico, Direzione generale per l'energia e le risorse minerarie, con riferimento alle attività connesse al decreto 21 giugno 2007, ha concordato sulla necessità di realizzare le attività originariamente previste per l'anno 2006, tra cui l'avvio del bando di gara per la selezione dei Progetti di tipo b), previsti dal Piano Triennale 2006-2008 e Piano operativo annuale 2006;
  • ai sensi dell'art. 9, comma 1, lettera b), del decreto 8 marzo 2006, compete all'Autorità, nell'espletamento delle funzioni del CERSE, la definizione dei criteri per la predisposizione da parte della Segreteria Operativa, di cui all'art. 10, comma 2, del decreto 8 marzo 2006, istituita dalla Cassa(di seguito: Segreteria Operativa) dello schema di bando di gara di cui al precedente alinea;
  • con nota del 3 giugno 2008, il referente del Gruppo di supporto ha trasmesso all'Autorità il documento "Criteri di cui all'art. 9, comma 1, lettera b), del decreto del Ministro delle Attività Produttive 8 marzo 2006, per la predisposizione dello schema di bando per la selezione dei progetti di ricerca di cui all'art. 10, comma 2, lettera b), del decreto 26 gennaio 2000, previsti dal Piano Triennale della ricerca di sistema elettrico 2006-2008 e piano operativo annuale 2006" (di seguito: documento recante i criteri per la predisposizione dello schema di bando di gara), elaborato dal Gruppo medesimo.

Ritenuto che:

  • in ragione del periodo intercorso dall'approvazione del Piano Triennale 2006-2008 e delle mutate condizioni di contesto, ai fini dell'inserimento tra i temi di ricerca oggetto del bando, i temi di cui al piano operativo annuale 2006 debbano rispondere ai seguenti requisiti:
    • essere tutt'ora ritenuti di importanza e valenza strategica per il sistema elettrico nazionale;
    • risultare prioritari, tenuto conto delle disponibilità economiche del Fondo;
    • non essere sovrapposti con altre iniziative nazionali di agevolazione per la ricerca;
  • i requisiti di cui al precedente alinea siano stati integralmente applicati per la selezione dei temi di ricerca individuati nel documento recante i criteri per la predisposizione dello schema di bando di gara;
  • sia necessario procedere all'approvazione del documento di cui al precedente alinea;
  • sia competenza della Segreteria Operativa , ai sensi dell'art.10, comma 2, lettera a), del decreto 8 marzo 2006, di predisporre e sottoporre alla valutazione dell'Autorità, nelle funzioni del CERSE, lo schema di bando di gara per la selezione dei Progetti di tipo b), previsti dal Piano Triennale della ricerca di sistema elettrico 2006-2008 e piano operativo annuale 2006

DELIBERA

  1. di approvare il documento recante i criteri per la predisposizione dello schema di bando di gara per la selezione dei Progetti di tipo b) - previsti dal Piano Triennale 2006-2008 e Piano operativo annuale 2006 - di cui all'Allegato A, che costituisce parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;
  2. di dare mandato alla Segreteria Operativa di trasmettere a questa Autorità, entro trenta giorni dalla data di pubblicazione della presente deliberazione, lo schema di bando di gara di cui al precedente alinea;
  3. di trasmettere il presente provvedimento al Ministero dello Sviluppo Economico - Direzione generale energia e risorse minerarie e alla Segreteria Operativa;
  4. di pubblicare il presente provvedimento sul sito internet dell'Autorità (www.autorita.energia.it).

18 giugno 2008
Il Presidente Alessandro Ortis