Emblema della Repubblica Italiana
Cerca |  Contatti |  English   
 
Menu di navigazione

pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 06 marzo 2008

Questo provvedimento ha esaurito i suoi effetti

Delibera n. 138/07

Rilascio di parere al Ministero dello Sviluppo Economico in relazione alla modifica del decreto del Ministro dello Sviluppo Economico 31 gennaio 2007 recante la concessione di un'esenzione dalla disciplina del diritto di accesso di terzi sull'interconnector Italia-Grecia ai sensi dell'articolo 1, comma 17, della legge 23 agosto 2004, n. 239

L'AUTORITÀ PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Nella riunione del 18 giugno 2007

Visti:

  • la direttiva 2003/55/CE del 26 giugno 2003 del Parlamento europeo e del Consiglio (di seguito: direttiva 2003/55/CE);
  • il regolamento n. 1775/2005 del 28 settembre 2005 del Parlamento europeo e del Consiglio;
  • la legge 14 novembre 1995, n. 481;
  • il decreto legislativo 23 maggio 2000, n. 164;
  • la legge 23 agosto 2004, n. 239 (di seguito: legge n. 239/04), in particolare l'articolo 1, comma 17;
  • il decreto del Ministro delle Attività Produttive (ora Ministro dello Sviluppo Economico) 11 aprile 2006;
  • il decreto del Ministro delle Attività Produttive 28 aprile 2006;
  • il decreto del Ministro dello Sviluppo Economico 31 gennaio 2007 (di seguito: decreto 31 gennaio 2007);
  • la deliberazione dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas (di seguito: l'Autorità) 24 gennaio 2007, n. 14/07;
  • la decisione della Commissione europea in data 22 maggio 2007, adottata ai sensi dell'articolo 22, comma 4, della direttiva 2003/55/CE (di seguito: decisione 22 maggio 2007).

Considerato che:

  • con il decreto 31 gennaio 2007, il Ministro dello Sviluppo Economico, dietro parere favorevole dell'Autorità, nonché delle competenti autorità greche, ha concesso una esenzione dalla disciplina che prevede il diritto di accesso dei terzi, ai sensi dell'articolo 1, comma 17, della legge n. 239/04 e in conformità all'articolo 22 della direttiva 2003/55/CE, alle società Edison S.p.A. e Depa SA, in relazione al gasdotto di interconnessione tra Italia e Grecia denominato Poseidon;
  • con la decisione 22 maggio 2007, la Commissione europea ha richiesto di apportare alcune modifiche e integrazioni alla decisione adottata con il decreto 31 gennaio 2007, al fine di assicurare il pieno rispetto delle condizioni stabilite alle lettere b) ed e), del medesimo articolo 22;
  • con nota in data 14 giugno 2007, protocollo n. 10423 (prot. Autorità 14547), il Ministero dello Sviluppo Economico, Direzione generale energia e risorse minerarie, ha richiesto il parere dell'Autorità, ai sensi dell'articolo 1, comma 17, della legge n. 239/04, in relazione alle modifiche che intende apportare al decreto 31 gennaio 2007 al fine di soddisfare le osservazioni della Commissione europea, riportando il testo di tali modifiche (di seguito: nota 14 giugno 2007).

Ritenuto che:

  • le modifiche predisposte dal Ministero dello Sviluppo Economico possono soddisfare le richieste di cui alla decisione 22 maggio 2007, con alcune opportune correzioni di testo al fine di assicurare la migliore aderenza alle richieste della Commissione europea;
  • si possa esprimere parere favorevole in relazione alle modifiche del decreto 31 gennaio 2007 proposte dal Ministero dello Sviluppo Economico con nota in data 14 giugno 2007

DELIBERA

  1. di esprimere parere favorevole, ai sensi dell'articolo 1, comma 17, della legge 23 agosto 2004, n. 239, in relazione alle modifiche del decreto del Ministro dello Sviluppo Economico 31 gennaio 2007, predisposte dal Ministero dello Sviluppo Economico, Direzione energia e risorse minerarie, e trasmesse con nota 14 giugno 2007, fatto salvo l'accoglimento delle seguenti proposte di correzioni al punto 2 della nota 14 giugno 2007:
    1. al quarto rigo, dopo la frase "in relazione alla capacità del gasdotto Poseidon oggetto di esenzione", si inserisce la dicitura " , la durata di tali contratti,";
    2. al quarto rigo, in luogo della dicitura "sull'effettiva origine del gas contrattato", si inserisce la dicitura "sull'origine del gas contrattato";
  2. di trasmettere copia del presente provvedimento al Ministero dello Sviluppo Economico;
  3. di pubblicare il presente provvedimento sul sito internet dell'Autorità (www.autorita.energia.it) successivamente all'emanazione del relativo decreto di esenzione da parte del Ministro dello Sviluppo Economico.