Emblema della Repubblica Italiana
Cerca |  Contatti |  English   
 
Menu di navigazione

pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 19 settembre 2007

Questo provvedimento ha esaurito i suoi effetti

Delibera n. 33/07

Rilascio di intesa al Ministro dello Sviluppo Economico in merito allo schema di decreto riguardante l'Operatività del Fondo per il finanziamento delle attività di ricerca e sviluppo di interesse generale per il sistema elettrico nazionale

L'AUTORITÀ PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Nella riunione del 22 febbraio 2007

Visti:

  • la legge 14 novembre 1995, n. 481;
  • il decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79;
  • la legge 23 agosto 2004, n. 239, recante riordino del settore energetico nonché delega al Governo per il riassetto delle disposizioni vigenti in materia di energia;
  • il decreto legge 4 luglio 2006, n. 223, convertito in legge n. 248 del 4 agosto 2006, recante disposizioni urgenti per il rilancio economico e sociale, per il contenimento e la razionalizzazione della spesa pubblica, nonché interventi in materia di entrate e di contrasto all'evasione fiscale, ed in particolare l'articolo 29, con il quale sono state introdotte disposizioni per il contenimento della spesa di commissioni, comitati ed altri organismi;
  • il decreto del Ministro dell'Industria, del Commercio e dell'Artigianato, di concerto col Ministro del Tesoro, del Bilancio e della Programmazione economica, 26 gennaio 2000, recante individuazione degli oneri generali afferenti al sistema elettrico (di seguito: decreto 26 gennaio 2000);
  • il decreto del Ministro dell'Industria, del Commercio e dell'Artigianato, di concerto col Ministro del Tesoro, del Bilancio e della Programmazione economica, 17 aprile 2001, recante modificazioni al decreto 26 gennaio 2000;
  • il decreto del Ministro delle Attività Produttive 8 marzo 2006, recante nuove modalità di gestione del Fondo per il finanziamento delle attività di ricerca e sviluppo di interesse generale per il sistema elettrico nazionale e abrogazione del decreto del Ministro delle Attività Produttive 28 febbraio 2003 (di seguito: decreto 8 marzo 2006);
  • il decreto del Ministro delle Attività Produttive 23 marzo 2006, recante approvazione del Piano triennale della ricerca di sistema e Piano operativo annuale per le attività di ricerca e sviluppo di interesse generale per il sistema elettrico nazionale e attribuzione delle risorse del Fondo, di cui al decreto 26 gennaio 2006;
  • lo schema di decreto del Ministro dello Sviluppo Economico riguardante la necessità di dare operatività al fondo per il finanziamento delle attività di ricerca e sviluppo di interesse generale per il sistema elettrico nazionale, a seguito di circostanze intervenute dopo l'entrata in vigore dei decreti del Ministro delle Attività Produttive 8 marzo 2006 e 23 marzo 2006, trasmesso all'Autorità per l'energia elettrica e il gas (di seguito: l'Autorità) con nota del Ministero dello Sviluppo Economico in data 16 febbraio 2007 (prot. Autorità n. 4012 del 19 febbraio 2007).

Considerato che:

  • è cessato il 30 giugno 2006 l'incarico dei componenti del CERSE, per decorrenza dei termini;
  • il CERSE rientra tra gli organismi soggetti a riordino ai sensi dell'articolo 29 della legge n. 248 del 4 agosto 2006 e pertanto il rinnovo del suddetto Comitato non potrà avvenire prima di diversi mesi;
  • non è stato possibile rinnovare prima tale Comitato in quanto la decisione della Commissione Europea sull'Aiuto di Stato (NN. 27/05) è stata assunta solo in data 20 dicembre 2006 e, solo a decorrere da tale data, il regime che l'Italia intende applicare al finanziamento delle attività di ricerca e sviluppo nel settore elettrico è stato dichiarato compatibile con la disciplina comunitaria in materia di ricerca;
  • è necessario dare operatività al fondo per il finanziamento delle attività di ricerca e sviluppo di interesse generale per il sistema elettrico, tenuto anche conto che ENEA, CESI Ricerca S.p.A. e Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) hanno già avviato parte delle attività di ricerca oggetto degli accordi di programma in virtù della valenza strategica dei temi di ricerca e della necessità di garantire una adeguata continuità alle attività avviate nel triennio 2003-2005 dall'Autorità;
  • l'articolo 11, comma 2, del decreto 26 gennaio 2000, prevede che il Ministro dell'Industria, del Commercio e dell'Artigianato, di intesa con l'Autorità, definisca le modalità per la selezione dei progetti di ricerca da ammettere all'erogazione degli stanziamenti per il finanziamento delle attività di ricerca e sviluppo di interesse generale per il sistema elettrico a carico di un Fondo istituito presso la Cassa conguaglio per il settore elettrico.

Ritenuto opportuno:

  • garantire l'ulteriore continuità delle attività di ricerca e sviluppo nel settore elettrico;
  • rilasciare l'intesa richiesta all'Autorità ai sensi dell'articolo 11, comma 2, del decreto 26 gennaio 2000

DELIBERA

  1. di rilasciare al Ministro dello Sviluppo Economico l'intesa dell'Autorità in ordine allo schema di decreto concernente la necessità di dare operatività al fondo per il finanziamento delle attività di ricerca e sviluppo di interesse generale per il sistema elettrico nazionale, a seguito di circostanze intervenute dopo l'entrata in vigore dei decreti del Ministro delle Attività Produttive 8 marzo 2006 e 23 marzo 2006;
  2. di trasmettere il presente provvedimento al Ministro dello Sviluppo Economico;
  3. di pubblicare il presente provvedimento sul sito internet dell'Autorità (www.autorita.energia.it) a seguito della firma del predetto decreto da parte del Ministro dello Sviluppo Economico.