Emblema della Repubblica Italiana
Cerca |  Contatti |  English   
 
Menu di navigazione

pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 19 ottobre 2006

Delibera n. 225/06

Verifica di proposte di progetto e di programma di misura per progetti di efficienza energetica presentate ai sensi dell'allegato A, alla deliberazione 18 settembre 2003, n. 103/03

L'AUTORITÀ PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Nella riunione del 16 ottobre 2006

Visti:

  • la legge 14 novembre 1995, n. 481;
  • il decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79;
  • il decreto legislativo 23 maggio 2000, n. 164;
  • i decreti ministeriali 24 aprile 2001;
  • il decreto ministeriale 20 luglio 2004 recante "Nuova individuazione degli obiettivi quantitativi per l'incremento dell'efficienza energetica negli usi finali di energia, ai sensi dell'art. 9, comma 1, del decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79" (di seguito: decreto ministeriale elettrico);
  • il decreto ministeriale 20 luglio 2004 recante "Nuova individuazione degli obiettivi quantitativi nazionali di risparmio energetico e sviluppo delle fonti rinnovabili, di cui all'art. 16, comma 4, del decreto legislativo 23 maggio 2000, n. 164" (di seguito: decreto ministeriale gas);
  • la legge 23 agosto 2004, n. 239;
  • la deliberazione 11 luglio 2001, n. 156/01;
  • la deliberazione 11 luglio 2001, n. 157/01;
  • la deliberazione 18 settembre 2003, n. 103/03 (di seguito: deliberazione n. 103/03);
  • la deliberazione 11 novembre 2004, n. 200/04 (di seguito: deliberazione n. 200/04).

Considerato che:

  • l'articolo 5, comma 1, dei decreti ministeriali 20 luglio 2004 stabilisce che il distributore persegue gli obiettivi di incremento dell'efficienza negli usi finali attraverso progetti che prevedono misure e interventi ricadenti tipicamente nelle tipologie elencate nell'allegato 1 ai decreti stessi;
  • l'articolo 4, comma 3, del decreto ministeriale elettrico e l'articolo 4, comma 2, del decreto ministeriale gas, stabiliscono che ai fini del conseguimento degli obiettivi di cui rispettivamente al comma 2 del medesimo articolo del decreto ministeriale elettrico e dell'articolo 3, comma 4, del decreto ministeriale gas, sono validi esclusivamente i progetti predisposti, valutati e certificati secondo le modalità di cui all'articolo 5, comma 6, degli stessi decreti;
  • l'articolo 14, comma 2, dei decreti ministeriali 20 luglio 2004, stabilisce che sono fatti salvi i procedimenti avviati dall'Autorità per l'energia elettrica e il gas, quelli in corso e i provvedimenti emanati dalla medesima Autorità per l'energia elettrica e il gas in attuazione dei decreti ministeriali 24 aprile 2001;
  • l'articolo 6, comma 1, dell'Allegato A, alla deliberazione n. 103/03 (di seguito: Linee guida), dispone che i metodi di valutazione a consuntivo consentono di quantificare il risparmio netto conseguibile attraverso uno o più interventi in conformità ad un programma di misura proposto dal soggetto titolare del progetto unitamente ad una descrizione del progetto medesimo (di seguito: proposta di progetto e di programma di misura), approvato dal soggetto responsabile delle attività di verifica e di certificazione dei risparmi;
  • l'articolo 6, comma 2, lettere da a) a f), delle Linee guida, indica le informazioni minime che devono essere contenute nella proposta di progetto e di programma di misura di cui al precedente alinea, che viene presentata dal soggetto titolare del progetto al soggetto responsabile delle attività di verifica e di certificazione dei risparmi attraverso la scheda tipo di cui al comma 3 del medesimo articolo, pubblicata dall'Autorità nel proprio sito internet (www.autorita.energia.it);
  • sulla base di quanto disposto dalle Linee guida i metodi di valutazione a consuntivo si basano, in primo luogo, sul calcolo dei risparmi di energia attraverso la misura dei consumi prima e dopo l'intervento o gli interventi, depurati dagli effetti di fattori non correlati all'intervento stesso e dei risparmi che si stima si sarebbero comunque verificati, anche in assenza del progetto, per effetto dell'evoluzione tecnologica, normativa e di mercato;
  • l'articolo 6, comma 6, della Linee guida dispone che i risparmi conseguiti nell'ambito di progetti costituiti da interventi a consuntivo sono contabilizzati per un numero di anni pari a quelli di vita utile dell'intervento, a decorrere dalla data da cui decorre il risparmio medesimo.

Considerato che:

  • in data 28 marzo 2006 (prot. Autorità n. 008679 del 10 aprile 2006) la società Trigno Energy S.r.l. ha trasmesso all'Autorità la proposta di progetto e di programma di misura con codice 06T001;
  • con note in data 29 maggio 2006 (prot. Autorità RM/M06/2805) e in data 14 luglio 2006 (prot. Autorità RM/M06/3441) gli uffici dell'Autorità hanno richiesto alla società Trigno Energy S.r.l. alcuni approfondimenti in merito alla proposta di cui al precedente alinea, invitandola a presentare una proposta di progetto e di programma di misura riformulata sulla base di quanto segnalato nella suddetta comunicazione; in particolare gli approfondimenti hanno riguardato la necessità di: fornire maggiori dettagli relativi ai processi industriali oggetto di intervento ed alla situazione impiantistica preesistente; chiarire e riformulare in parte l'algoritmo di calcolo, al fine di valorizzare i soli risparmi addizionali; integrare l'elenco della documentazione da trasmettere;
  • in data 21 luglio 2006 (prot. Autorità n. 18071 del 27 luglio 2006) la società Trigno Energy S.r.l. ha trasmesso modifiche ed integrazioni alla proposta precedentemente inviata (codice proposta 06T001_rev2) che sono risultate risolutive dei rilievi di cui ai precedenti alinea, con la conseguenza che la proposta con codice 06T001_rev2 risulta conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida;
  • in data 21 marzo 2006 (prot. Autorità n. 7217 del 27 marzo 2006) la società Fenice S.p.A. ha trasmesso all'Autorità la proposta di progetto e di programma di misura con codice 06T001;
  • con nota prot. Autorità RM/M06/2803 gli uffici dell'Autorità hanno richiesto alla società Fenice S.p.A. alcuni approfondimenti e alcune modifiche in merito alla proposta di cui al precedente alinea, invitandola a presentare una proposta di progetto e di programma di misura formulata sulla base di quanto segnalato nella suddetta comunicazione; in particolare gli approfondimenti hanno riguardato la necessità di: fornire precisazioni e chiarimenti relativi al campo di applicazione degli interventi, alle caratteristiche tecniche delle apparecchiature sostituite, agli algoritmi utilizzati per gli aggiustamenti dei risparmi e per l'addizionalità;
  • in data 14 giugno 2006 (prot. Autorità n. 14437 del 16 giugno 2006) e in data 14 giugno 2006 (prot. Autorità n. 14452 del 16 giugno 2006) la società Fenice S.p.A ha trasmesso integrazioni e modifiche rispetto alla proposta precedentemente inviata, con la conseguenza che la proposta come integrata dalle due comunicazioni citate risulta conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle linee guida;
  • in data 4 aprile 2006 (prot. Autorità n. 8459 del 7 aprile 2006) la società Energia Plus Roma S.r.l. ha trasmesso all'Autorità la proposta di progetto e di programma di misura con codice 06T015;
  • in data 9 giugno 2006 (prot. Autorità n. 14101 del 13 giugno 2006) e in data 22 giugno 2006 (prot. Autorità n. 15297 del 26 giugno 2006) la società Energia Plus Roma S.r.l. ha trasmesso all'Autorità due note di chiarimento relative alla proposta di progetto e di programma di misura con codice 06T015;
  • con nota in data 15 giugno 2006 (prot. Autorità RM/M06/3065) gli uffici dell'Autorità hanno richiesto alla società Energia Plus Roma S.r.l. alcuni approfondimenti e alcune modifiche in merito alla proposta di cui al precedente alinea, invitandola a presentare una proposta di progetto e di programma di misura formulata sulla base di quanto segnalato nella suddetta comunicazione; in particolare gli approfondimenti hanno riguardato la necessità di fornire precisazioni e chiarimenti relativi alla tempistica di realizzazione degli interventi, alle modalità di misurazione dei risparmi, agli algoritmi utilizzati per gli aggiustamenti dei risparmi e per l'addizionalità e al contenuto della documentazione da trasmettere e da conservare;
  • usufruendo della proroga concessa con nota del 14 luglio 2006 (prot. RM/M06/3447), in data 1 agosto 2006 (prot. Autorità 19508 del 7 agosto 2006) la società Energia Plus Roma S.r.l. ha trasmesso integrazioni e modifiche rispetto alla proposta precedentemente inviata (codice proposta 06T016) che sono risultate risolutive dei rilievi di cui al precedente alinea, con la conseguenza che la proposta con codice 06T016 risulta conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle linee guida, fermo restando che potranno essere presentate richieste di verifica e certificazione dei risparmi limitatamente ai periodi di tempo per i quali saranno disponibili misurazioni effettuate secondo quanto previsto nella proposta e con riferimento, al più, all'anno 2009; questo in quanto, come dichiarato dal proponente, il nuovo post-combustore risulta entrato in funzione nel mese di gennaio 2005, ma le misurazioni dei risparmi ad esso ascrivibili è previsto che entrino in funzione nel mese di gennaio 2007;
  • in data 11 aprile 2006 (prot. Autorità n. 008910 del 12 aprile 2006) la società Pr.Ener.Ca Ceresio S.r.l. ha trasmesso all'Autorità la proposta di progetto e di programma di misura con codice 06T006 che risulta conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida;
  • in data 21 aprile 2006 (prot. Autorità n. 010211 del 27 aprile 2006) la società Generale Energia S.p.A. ha trasmesso all'Autorità la proposta di progetto e di programma di misura con codice 06T003 che risulta conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida;
  • in data 14 aprile 2006 (prot. Autorità n. 9426 del 19 aprile 2006) la società Interesco S.r.l. ha trasmesso all'Autorità la proposta di progetto e di programma di misura con codice 06T008;
  • con nota in data 16 giugno 2006 (prot. Autorità RM/M06/3089) gli uffici dell'Autorità hanno richiesto alla società Interesco S.r.l. alcuni approfondimenti e alcune modifiche in merito alla proposta di cui al precedente alinea, invitandola a presentare una proposta di progetto e di programma di misura riformulata sulla base di quanto segnalato nella suddetta comunicazione; in particolare gli approfondimenti e le richieste di modifica hanno riguardato la necessità: di fornire precisazioni e chiarimenti relativi alla misurazione del valore dell'energia termica recuperata; di chiarire l'assenza di una caldaia dedicata al riscaldamento invernale degli ambienti; di integrare la documentazione che si intende conservare;
  • in data 22 giugno 2006 (prot. Autorità n. 15052 del 23 giugno 2006) la società Interesco S.r.l. ha trasmesso integrazioni e modifiche rispetto alla proposta precedentemente inviata (codice proposta 06T008_rev1) che sono risultate pienamente risolutive dei rilievi di cui ai precedenti alinea, con la conseguenza che la proposta con codice 06T008_rev1 risulta conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida;
  • in data 26 aprile 2006 (prot. Autorità n. 10582 del 02 maggio 2006) la società Etea Energia S.r.l. ha trasmesso all'Autorità la proposta di progetto e di programma di misura con codice 06T002;
  • con nota in data 3 luglio 2006 (prot. Autorità RM/M06/3290) gli uffici dell'Autorità hanno richiesto alla società Etea Energia S.r.l. alcuni approfondimenti e alcune modifiche in merito alla proposta di cui al precedente alinea, invitandola a presentare una proposta di progetto e di programma di misura riformulata sulla base di quanto segnalato nella suddetta comunicazione; in particolare gli approfondimenti e le richieste di modifica hanno riguardato la necessità: di fornire precisazioni e chiarimenti relativi alla misurazione dei valori dell'energia elettrica consumata da alcune installazioni; di confermare l'uguaglianza tra i valori di portata condense e portata vapore; di fornire precisazioni relative all'uso del vapore prelevato dalla linea di distribuzione dello stabilimento; di prevedere una modalità di misurazione nel caso in cui lo stabilimento non sia attivo;
  • in data 19 luglio 2006 (prot. Autorità n. 17632 del 24 luglio 2006) la società Etea Energia S.r.l. ha trasmesso integrazioni e modifiche rispetto alla proposta precedentemente inviata (codice proposta 06T003) che sono risultate pienamente risolutive dei rilievi di cui ai precedenti alinea, con la conseguenza che la proposta con codice 06T003 risulta conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida;
  • in data 27 aprile 2006 (prot. Autorità n. 11425 del 9 maggio 2006) la società Fenice S.p.A. ha trasmesso all'Autorità la proposta di progetto e di programma di misura con codice 06T003;
  • con nota in data 23 giugno 2006 (prot. Autorità RM/M06/3174) gli uffici dell'Autorità hanno richiesto alla società Fenice S.p.A. alcuni approfondimenti in merito alla proposta di cui al precedente alinea, invitandola a presentare una proposta di progetto e di programma di misura riformulata sulla base di quanto segnalato nella suddetta comunicazione; in particolare gli approfondimenti hanno riguardato la necessità di: fornire planimetria e schema semplificato degli impianti per evidenziare l'ubicazione delle utenze, degli strumenti di misura e delle reti di alimentazione; chiarire le modalità con le quali vengono computate, nell'ambito dell'algoritmo di calcolo e della gestione degli aggiustamenti, le variazioni nel tempo dei flussi termici e frigoriferi;
  • in data 03 luglio 2006 (prot. Autorità n. 16134 del 06 luglio 2006) e in data e 20 luglio 2006 (prot. Autorità n. 18274 del 28 luglio 2006) la società Fenice S.p.A. ha trasmesso aggiornamenti alla proposta precedentemente inviata (codice proposta 06T003_rev1) che sono risultate pienamente risolutivi dei rilievi di cui ai precedenti alinea, con la conseguenza che la proposta con codice 06T003_rev1 risulta conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida;
  • in data 2 maggio 2006 (prot. Autorità n. 011428 del 9 maggio 2006) la società ASM Brescia S.p.A. ha trasmesso all'Autorità la proposta di progetto e di programma di misura con codice 06T008 che risulta conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida;
  • in data 15 maggio 2006 (prot. Autorità n. 12166 del 19 maggio 2006) la società Fenice S.p.A. ha trasmesso all'Autorità la proposta di progetto e di programma di misura con codice 06T004;
  • con nota in data 23 giugno 2006 (prot. Autorità RM/M06/3171) gli uffici dell'Autorità hanno richiesto alla società Fenice S.p.A. alcuni approfondimenti in merito alla proposta di cui al precedente alinea, invitandola a presentare una proposta di progetto e di programma di misura riformulata sulla base di quanto segnalato nella suddetta comunicazione; in particolare gli approfondimenti hanno riguardato la necessità di: fornire planimetria e schema semplificato degli impianti per evidenziare l'ubicazione delle utenze, degli strumenti di misura e delle reti di alimentazione;
  • in data 05 luglio 2006 (prot. Autorità n. 16354 del 07 luglio 2006) e in data 20 luglio 2006 (prot. Autorità n. 18270 del 28 luglio 2006) la società Fenice S.p.A. ha trasmesso aggiornamenti alla proposta precedentemente inviata (codice proposta 06T004_rev1) che sono risultate pienamente risolutivi dei rilievi di cui ai precedenti alinea, con la conseguenza che la proposta con codice 06T004_rev1 risulta conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida;
  • in data 19 maggio 2006 (prot. Autorità n. 012819 del 26 maggio 2006) la società Fenice S.p.A. ha trasmesso all'Autorità la proposta di progetto e di programma di misura con codice 06T005 che risulta conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida;
  • in data 22 maggio 2006 (prot. Autorità n. 012464 del 23 maggio 2006) la società Pr.Ener.Ca. Ceresio S.r.l. ha trasmesso all'Autorità la proposta di progetto e di programma di misura con codice 06T007 che risulta conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida;
  • in data 23 maggio 2006 (prot. Autorità n. 013016 del 30 maggio 2006) la società AB Energy S.r.l. ha trasmesso all'Autorità la proposta di progetto e di programma di misura con codice 06T001;
  • con nota in data 16 giugno 2006 (prot. Autorità RM/M06/3448) gli uffici dell'Autorità hanno richiesto alla società AB Energy S.r.l. alcuni approfondimenti in merito alla proposta di cui al precedente alinea, invitandola a presentare una proposta di progetto e di programma di misura riformulata sulla base di quanto segnalato nella suddetta comunicazione; in particolare gli approfondimenti hanno riguardato la necessità: di fornire schema semplificato degli impianti per evidenziare l'ubicazione delle utenze, degli strumenti di misura e delle reti di alimentazione; di indicare una stima dei risparmi annui che si prevedono di ottenere; di specificare esplicitamente i valori di rendimento termico di riferimento e di COP che verranno adottati nell'algoritmo;
  • in data 31 luglio 2006 (prot. Autorità n. 18943 del 02 agosto 2006) la società AB Energy S.r.l. ha trasmesso aggiornamenti alla proposta precedentemente inviata (codice proposta 06T001_rev1) che sono risultate pienamente risolutivi dei rilievi di cui ai precedenti alinea, con la conseguenza che la proposta con codice 06T001_rev1 risulta conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida;
  • in data 30 maggio 2006 (prot. Autorità n. 15885 del 9 giugno 2006) la società Fenice S.p.A. ha trasmesso all'Autorità la proposta di progetto e di programma di misura con codice 06T006;
  • con nota in data 18 luglio 2006 (prot. Autorità RM/M06/3524) gli uffici dell'Autorità hanno richiesto alla società Fenice S.p.A. alcuni approfondimenti e alcune modifiche in merito alla proposta di cui al precedente alinea, invitandola a presentare una proposta di progetto e di programma di misura formulata sulla base di quanto segnalato nella suddetta comunicazione; in particolare gli approfondimenti hanno riguardato la necessità: di fornire elementi per dimostrare che l'intervento in oggetto non rientra nel campo di applicazione della scheda tecnica n. 11 approvata dall'Autorità con deliberazione 14 luglio 2004, n. 111/04; di chiarire alcuni dettagli in merito al campo di applicazione degli interventi oggetto della richiesta e all'addizionalità dei risparmi energetici conseguiti per mezzo degli interventi stessi;
  • in data 28 luglio 2006 (prot. Autorità 19505 del 7 agosto 2006) la società Fenice S.p.A. ha trasmesso integrazioni e modifiche rispetto alla proposta precedentemente inviata (codice proposta 06T014) che sono risultate risolutive dei rilievi di cui al precedente alinea, con la conseguenza che la proposta con codice 06T014 risulta conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle linee guida, secondo le condizioni specificate al successivo alinea;
  • in data 30 maggio 2006 (prot. Autorità n. 015882 del 9 giugno 2006) la società Fenice S.p.A. ha trasmesso all'Autorità la proposta di progetto e di programma di misura con codice 06T007 che risulta conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida;
  • in data 30 maggio 2006 (prot. Autorità n. 015884 del 9 giugno 2006) la società Fenice S.p.A. ha trasmesso all'Autorità la proposta di progetto e di programma di misura con codice 06T008 che risulta conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida;
  • in data 30 maggio 2006 (prot. Autorità n. 015883 del 9 giugno 2006) la società Fenice S.p.A. ha trasmesso all'Autorità la proposta di progetto e di programma di misura con codice 06T009 che risulta conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida;
  • in data 30 maggio 2006 (prot. Autorità n. 015886 del 9 giugno 2006) la società Fenice S.p.A. ha trasmesso all'Autorità la proposta di progetto e di programma di misura con codice 06T010 che risulta conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida;
  • in data 6 giugno 2006 (prot. Autorità n. 13915 del 12 giugno 2006) la società Sagem Italia S.r.l. ha trasmesso all'Autorità la proposta di progetto e di programma di misura con codice 06T001;
  • con nota in data 14 luglio 2005 (prot. Autorità RM/M06/3449) gli uffici dell'Autorità hanno richiesto alla società Sagem Italia S.r.l. alcuni approfondimenti e alcune modifiche in merito alla proposta di cui al precedente alinea, invitandola a presentare, entro e non oltre 20 giorni, una proposta di progetto e di programma di misura riformulata sulla base di quanto segnalato nella suddetta comunicazione, precisando che qualora quanto richiesto non fosse stato fornito entro i termini indicati gli uffici avrebbero proposto all'Autorità il diniego all'approvazione della proposta stessa;
  • ad oggi agli uffici dell'Autorità non risulta pervenuta alcuna comunicazione della società Sagem Italia S.r.l. con riferimento a quanto indicato al precedente alinea, con la conseguenza che la proposta sopra richiamata non risulta conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida; in particolare la proposta: non fornisce adeguate informazioni sull'ubicazione di impianti e contatori, sulle descrizioni e sulle configurazioni degli impianti pre-esistenti gli interventi di sostituzione e dopo tali interventi; non formula in termini analitici l'algoritmo di calcolo proposto; non giustifica i valori adottati per il calcolo dei risparmi; non fornisce indicazioni su come si intende procedere per valutare la sola quota parte di risparmi addizionali; non fornisce informazioni esaurienti in materia di modalità di misurazione dei parametri di cui è prevista la misurazione; non fornisce informazioni esaurienti relativamente alla documentazione che si propone di trasmettere all'Autorità e a quella che si propone di conservare;
  • in data 12 giugno 2006 (prot. Autorità n. 14166 del 14/06/2006) la società Beghelli Servizi S.r.l. ha trasmesso all'Autorità la proposta di progetto e di programma di misura con codice 06T004 che risulta conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida;
  • in data 10 luglio 2006 (prot. Autorità n. 16683 del 13 luglio 2006) la società Interesco S.r.l. ha trasmesso all'Autorità la proposta di progetto e di programma di misura con codice 06T010 che risulta conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida;
  • in data 28 luglio 2006 (prot. Autorità n. 18783 del 1 agosto 2006) la società Elyo Italia S.r.l. ha trasmesso all'Autorità la proposta di progetto e di programma di misura con codice 06T002 che risulta conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle linee guida;
  • in data 28 luglio 2006 (prot. Autorità n. 19886 del 9 agosto 2006) la società Fenice S.p.A. ha trasmesso all'Autorità la proposta di progetto e di programma di misura con codice 06T013 che risulta conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle linee guida;
  • in data 21 agosto 2006 (prot. Autorità n. 20277 del 21 agosto 2006) la società Tregsogesca S.r.l. ha trasmesso all'Autorità la proposta di progetto e di programma di misura con codice 06T001 che risulta conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle linee guida.

Ritenuto di:

  • approvare le proposte di progetto e di programma di misura presentate e risultate conformi ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida.
  • non approvare le proposte di progetto e di programma di misura presentate e risultate difformi dai criteri e dai requisiti stabiliti dalle Linee guida

DELIBERA

Articolo 1
Definizioni

1.1 Ai fini della presente deliberazione si applicano le definizioni contenute nell'articolo 1, comma 1, dell'Allegato A, alla delibera 18 settembre 2003, 103/03 e successive modifiche ed integrazioni.

Articolo 2
Verifica di proposte di progetto e di programma di misura

2.1 Sono approvate le proposte di progetto e di programma di misura di seguito elencate:

  • proposta presentata dalla società Trigno Energy S.r.l. (codice proposta 06T001_rev2);
  • proposta presentata dalla società Fenice S.p.A. (codice proposta 06T001) così come integrata dalle comunicazioni del 14 giugno 2006 (prot. Autorità n. 14437) e del 16 giugno 2006 (prot. Autorità n. 14452);
  • proposta presentata dalla società Energia Plus Roma S.r.l. (codice proposta 06T016) fermo restando che potranno essere presentate richieste di verifica e certificazione dei risparmi limitatamente ai periodi di tempo per i quali saranno disponibili misurazioni effettuate secondo quanto previsto nella proposta e con riferimento, al più, all'anno 2009;
  • proposta presentata dalla società Pr.Ener.Ca. Ceresio S.r.l. (codice proposta 06T006);
  • proposta presentata dalla società Generale Energia S.p.A. (codice proposta 06T003);
  • proposta presentata dalla società Interesco S.r.l. (codice proposta 06T008_rev1);
  • proposta presentata dalla società Etea Energia S.r.l. (codice proposta 06T003);
  • proposta presentata dalla società Fenice S.p.A. (codice proposta 06T003_rev1);
  • proposta presentata dalla società ASM Brescia S.p.A. (codice proposta 06T008);
  • proposta presentata dalla società Fenice S.p.A. (codice proposta 06T004_rev1);
  • proposta presentata dalla società Fenice S.p.A. (codice proposta 06T005);
  • proposta presentata dalla società Pr.Ener.Ca. Ceresio S.r.l. (codice proposta 06T007);
  • proposta presentata dalla società AB Energy S.r.l. (codice proposta 06T001_rev1);
  • proposta presentata dalla società Fenice S.p.A. (codice proposta 06T014);
  • proposta presentata dalla società Fenice S.p.A. (codice proposta 06T007);
  • proposta presentata dalla società Fenice S.p.A. (codice proposta 06T008);
  • proposta presentata dalla società Fenice S.p.A. (codice proposta 06T009);
  • proposta presentata dalla società Fenice S.p.A. (codice proposta 06T010);
  • proposta presentata dalla società Beghelli Servizi S.r.l. (codice proposta 06T004);
  • proposta presentata dalla società Interesco S.r.l. (codice proposta 06T010);
  • proposta presentata dalla società Elyo Italia S.r.l. (codice proposta 06T002);
  • proposta presentata dalla società Fenice S.p.A. (codice proposta 06T013);
  • proposta presentata dalla società Tregsogesca S.r.l. (codice proposta 06T001).

2.2 Non è approvata la proposta di progetto e di programma di misura di seguito elencata:

  • proposta presentata dalla società Sagem Italia S.r.l. (codice proposta 06T001);
Articolo 3
Disposizioni finali

3.1 Il presente provvedimento è notificato mediante invio di plico raccomandato con avviso di ricevimento alle società indicate all'articolo 2.

3.2 Il presente provvedimento è pubblicato sul sito internet dell'Autorità (www.autorita.energia.it) ed entra in vigore dalla data della sua pubblicazione.