Emblema della Repubblica Italiana
Cerca |  Contatti |  English   
 
Menu di navigazione

pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 13 aprile 2006

Questo provvedimento ha esaurito i suoi effetti

Delibera n. 79/06

Disposizioni relative alla destinazione di alcune partite economiche rinvenienti dal miglioramento dell'efficienza e dell'economicità nella gestione del sistema elettrico in seguito all'unificazione della proprietà e della gestione della rete elettrica nazionale di trasmissione di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 11 maggio 2004, nonché dal saldo dei versamenti operati in applicazione dei corrispettivi per la capacità di trasporto (CCT) nell'anno 2004

L'AUTORITÀ PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Nella riunione del 12-04-2006

Visti:

  • la direttiva n. 2003/54/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 26 giugno 2003;
  • la legge 14 novembre 1995, n. 481 (di seguito: legge n. 481/95);
  • il decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79 (di seguito: decreto legislativo n. 79/99);
  • il decreto-legge 29 agosto 2003, n. 239 convertito in legge, con modificazioni, dalla legge 27 ottobre 2003, n. 290 (di seguito: il decreto-legge n. 239/03);
  • il decreto legislativo 29 dicembre 2003, n. 387 (di seguito: il decreto legislativo n. 387/03);
  • il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 11 maggio 2004 recante criteri, modalita e condizioni per l'unificazione della proprieta e della gestione della rete elettrica nazionale di trasmissione (di seguito: DPCM 11 maggio 2004);
  • la deliberazione dell'Autorita per l'energia elettrica e il gas (di seguito: l'Autorita) 4 dicembre 2003 n. 137/03 ;
  • la deliberazione dell'Autorita 30 dicembre 2003 n. 169/03 ;
  • l'Allegato A alla deliberazione dell'Autorita 30 gennaio 2004, n. 05/04 (di seguito: Testo integrato);
  • la deliberazione dell'Autorita 31 gennaio 2005, n. 15/05 (di seguito: deliberazione n. 15/05);
  • la deliberazione dell'Autorita 29 aprile 2005, n. 79/05;
  • la deliberazione dell'Autorita 28 ottobre 2005, n. 226/05;
  • la nota della Direzione generale per l'energia e le risorse minerarie del Mi nistero delle attivita produttive del 12 maggio 2003 prot. n 253977 (di seguito: la nota DGERM 12 maggio 2003);
  • la nota dell'Autorita 17 giugno 2003 prot. PR/M03/1703 (di seguito: la nota dell'Autorita 17 giugno 2003);
  • la nota dell'Autorita 17 luglio 2003 prot. PB/M03/2051/gb;
  • la nota dell'Autorita 21 maggio 2004 prot. AO/R04/1721.
  • la nota dell'Autorita 25 novembre 2004 prot. GB/M04/4521/mp;
  • la nota dell'Autorita 17 dicembre 2004 prot. GB/M04/4859/mp;
  • la nota dell'Autorita 18 febbraio 2005 prot. AO/R05/758.

Viste:

  • le comunicazioni del GRTN 3 dicembre 2004, prot. n. AD/P2004000316 (prot. Autorita n. 027310 del 9 dicembre 2004), 22 dicembre 2004, prot. GRTN/P2004025198 (prot. Autorita n. 028938 del 28 dicembre 2004), 23 dicembre 2004, prot. GRTN/P2004025293 (prot. Autorita n. 028837 del 27 dicembre 2004) e 28 gennaio 2005, prot. GRTN/P2005001886 (prot. Autorita n. 001727 del 28 gennaio 2005), recanti informazioni di natura contabile e organizzativa connesse all'attuazione dell'articolo 1 del DPCM 11 maggio 2004;
  • la comunicazione del GRTN 23 dicembre 2004 prot. N. AD/P2004000333;
  • la comunicazione del GRTN 15 luglio 2003, prot.n GRTN/P2003009386 (prot. Autorita n.20997 del 16 luglio 2003);
  • la lettera congiunta del Gestore della rete di trasmissione nazionale S.p.A. (di seguito: GRTN) e di Terna S.p.A. (di seguito: Terna) in data 26 ottobre 2005, prot. n. AD/P2005000192 (prot. Autorita n. 25303 del 27 ottobre 2005) con cui:
    • e rimesso all'Autorita copia del contratto di trasferimento a Terna delle attivita, delle funzioni, dei beni e dei rapporti giuridici attivi e passivi facenti capo al GRTN e relativi al ramo d'azienda trasmissione e dispacciamento (di seguito: il Contratto di cessione);
    • si comunica che in data 1? novembre 2005 si verifichera l 'effetto traslativo del ramo di azienda corrispondente alle attivita di trasmissione e di dispacciamento del GRTN verso Terna;
  • la comunicazione del GRTN 3 febbraio 2006 prot. GRTN/P2006001212.

Considerato che:

  • l'unificazione della proprieta e della gestione della rete nazionale di trasmissione, prevista dall'art. 1-ter, comma 1, del decreto-legge n. 239/2003, risulta funzionale all'obiettivo di assicurare una maggiore efficienza, sicurezza e affidabilita del sistema elettrico nazionale;
  • l'articolo 1, comma 1, del DPCM 11 maggio 2004 prevede che entro il 31 ottobre 2005 siano trasferiti a Terna, eventualmente anche attraverso conferimento, le attivita, le funzioni, i beni, i rapporti giuridici attivi e passivi, ivi inclusa la titolarita delle convenzioni di cui all'articolo 3, commi 8, 9 e 10, del decreto legislativo n.79/99, facenti capo al GRTN (di seguito: il Ramo di Azienda), ad eccezione:
    • dei beni, rapporti giuridici e personale afferenti alle funzioni di cui all'articolo 3, commi 12 e 13, e di cui all'articolo 11, comma 3, del decreto legislativo n. 79/99, nonche le attivita correlate di cui al decreto legislativo n. 387/03;
    • delle partecipazioni detenute nel Gestore del Mercato Elettrico S.p.A. ed Acquirente Unico S.p.A.;
  • l'articolo 1, comma 2, del DPCM 11 maggio 2004 prevede che il trasferimento di cui al comma 1 del medesimo articolo avvenga a titolo oneroso; e che, a tal fine, il GRTN e Terna concordino la consistenza del Ramo di Azienda da trasferire, nonche il relativo valore;
  • l'articolo 5 del Contratto di cessione fissa nell'ammontare di 68.300.000 euro il prezzo di vendita concordato dalle parti per il trasferimento del Ramo di Azienda, prezzo che tiene conto, tra l'altro, di un avviamento pari a 135.398.920 euro;
  • il GRTN ha sostenuto oneri relativi al servizio di trasmissione per la partecipazione agli accordi internazionali per i transiti transfrontalieri di energia elettrica (cd. Cross Border Trade o CBT); e che gli oneri netti residui delle partite CBT sono pari a 32.077.450 euro per l'anno 2004 e a 46.506.103 euro, salvo conguagli, per il periodo gennaio - ottobre 2005;
  • il GRTN ha sostenuto, nell'ambito del servizio di trasmissione dell'energia elettrica, oneri per 12.214.574 euro a seguito di accordi con societa proprietarie di impianti di trasmissione per il riconoscimento della remunerazione di porzioni di rete precedentemente non ricomprese nella Rete di Trasmissione Nazionale ma funzionali al medesimo servizio, come attestato nella nota DGERM 12 maggio 2003 e nella nota dell'Autorita 17 giugno 2003.

Considerato, inoltre, che:

  • il valore dell'avviamento cosi identificato rappresenti il beneficio derivante dall'unificazione della proprieta e della gestione della rete di trasmissione nazionale, previsto dall'obiettivo di cui dall'art. 1-ter, comma 1, del decreto-legge n. 239/2003 di assicurare una maggiore efficienza, sicurezza, affidabilita ed economicita al sistema elettrico nazionale;
  • le eventuali perdite di efficienza e diseconomie precedentemente risultanti in regime di separazione tra proprieta e gestione della rete nazionale siano state recuperate attraverso oneri gravanti sugli utentidel sistema elettrico;
  • il saldo netto delle partite economiche relative all'applicazione dei corrispettivi per la capacita di trasporto (CCT) nell'anno 2004 sono destinati, secondo le disposizioni adottate dall'Autorita, alla riduzione degli oneri per il servizio di trasmissione dell'energia elettrica.

Ritenuto opportuno:

  • mantenere il beneficio derivante dall'unificazione della proprieta e della gestione della rete di trasmi ssione nazionale all'interno del sistema elettrico nazionale, prevedendouna diminuzione degli oneri gravanti sugli utenti del sistema elettrico;
  • destinare il controvalore dell'avviamento determinatosi in seguito alla cessione a Terna da parte del GRTN del Ramo di Azienda trasferito ai sensi dell'articolo 1, comma 1, del DPCM 11 maggio 2004 a riduzione degli oneri generali afferenti il sistema elettrico;
  • specificare le modalita di copertura degli oneri sostenuti da GRTN per l'adesione agli accordi CBT relativamente all'anno 2004 ed al periodo gennaio ? ottobre 2005, nonche agli accordi con societa proprietarie di impianti di trasmissione per il riconoscimento della remunerazione di porzioni di rete precedentemente non ricomprese nella Rete di Trasmissione Nazionale ma funzionali al medesimo servizio

DELIBERA

  1. il controvalore dell'avviamento relativo alle attivita, alle funzioni, ai beni e ai rapporti giuridici attivi e passivi trasferiti dal GRTN a Terna ai sensi dell'articolo 1, comma 1, del DPCM 11 maggio 2004, cosi come determinato all'articolo 5 del Contratto di cessione, e destinato a parziale copertura degli oneri generali relativi al Conto per nuovi impianti da fonti rinnovabili e assimilate di cui all'articolo 61 del Testo integrato. Conseguentemente, i contributi da Cassa conguaglio per il settore elettrico afferenti il Conto per nuovi impianti da fonti rinnovabili e assimilate di cui all'art 61 del Testo integrato spettanti al GRTN per l'anno 2005 sono ridotti di un importo pari a 135.398.920 euro;
  2. l'importo di 90.798.127 euro relativi a parte dei corrispettivi per la capacita di trasporto realizzati nel 2004 e destinato, per una quota parte pari a 32.077.450 euro, a copertura degli oneri sostenuti dal GRTN relativi alla partecipazione agli accordi CBT per l'anno 2004 e, per una quota parte pari a 46.506.103 euro , a quelli relativi al periodo gennaio ? ottobre 2005, nonche, per la rimanente quota parte pari a 12.214.574 euro, alla copertura degli oneri relativi agli accordi con societa proprietarie di impianti di trasmissione per il riconoscimento della remunerazione di porzioni di rete precedentemente non ricomprese nella Rete di Trasmissione Nazionale ma funzionali al medesimo servizio;
  3. di trasmettere copia del presente provvedimento alla societa Gestore del sistema elettrico-GRTN SpA, alla societa Terna Spa ed alla Cassa conguaglio per il settore elettrico;
  4. di pubblicare il presente provvedimento sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana e sul sito internet dell'Autorita (www.autorita.energia.it), affinche entri in vigore il giorno della sua prima pubblicazione.