Emblema della Repubblica Italiana
Cerca |  Contatti |  English   
 
Menu di navigazione

Questo provvedimento ha esaurito i suoi effetti

Delibera n. 48/06

Rilascio di intesa al Ministro delle Attività Produttive in merito allo schema di decreto concernente nuove modalità di gestione del Fondo per il finanziamento delle attività di ricerca e sviluppo di interesse generale per il sistema elettrico nazionale, ai sensi dell'articolo 11, comma 2, del decreto del Ministro dell'Industria, del Commercio e dell'Artigianato 26 gennaio 2000

L'AUTORITÀ PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Nella riunione del 03-03-2006

Visti:

  • la legge 14 novembre 1995, n. 481;
  • il decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79;
  • la legge 23 agosto 2004, n. 239, recante riordino del settore energetico nonche delega al Governo per il riassetto delle disposizioni vigenti in materia di energia (di seguito: legge n. 239/04);
  • il decreto del Ministro dell'Industria, del Commercio e dell'Artigianato, di concerto col Ministro del Tesoro, del Bilancio e della Programmazione economica, 26 gennaio 2000, recante individuazione degli oneri generali afferenti al sistema elettrico (di seguito: decreto 26 gennaio 2000);
  • il decreto del Ministro dell'Industria, del Commercio e dell'Artigianato, di concerto col Ministro del Tesoro, del Bilancio e della Programmazione economica, 17 aprile 2001, recante modificazioni al decreto 26 gennaio 2000;
  • il decreto del Ministro delle Attivita Produttive 28 febbraio 2003, recante modalita di gestione del Fondo per il finanziamento delle attivita di ricerca e sviluppo di interesse generale per il sistema elettrico nazionale (di seguito: decreto 28 febbraio 2003);
  • lo schema di decreto del Ministro delle Attivita Produttive concernente nuove modalita di gestione del Fondo per il finanziamento delle attivita di ricerca e sviluppo di interesse generale per il sistema elettrico nazionale, trasmesso all'Autorita con nota del Ministero delle Attivita Produttive in data 2 marzo 2006 (prot. Autorita n. 5404 del 3 marzo 2006, di seguito: schema di decreto).

Considerato che:

  • l'articolo 11, comma 2, del decreto 26 gennaio 2000, prevede che il Ministro dell'Industria, del Commercio e dell'Artigianato, di intesa con l'Autorita per l'energia elettrica e il gas (di seguito: l'Autorita), definisca le modalita per la selezione dei progetti di ricerca da ammettere all'erogazione degli stanziamenti per il finanziamento delle attivita di ricerca e sviluppo di interesse generale per il sistema elettrico a carico di un Fondo istituito presso la Cassa conguaglio per il settore elettrico (di seguito: il Fondo);
  • l'articolo 11, comma 1, del decreto di cui al precedente alinea prevede che il Fondo sia alimentato dal gettito di una componente della tariffa del servizio di distribuzione dell'energia elettrica ai clienti finali nel mercato vincolato e da una maggiorazione del corrispettivo per l'accesso e l'uso della rete di trasmissione nazionale. L'ammontare del gettito da destinare al Fondo e fissato ogni anno dall'Autorita entro il 31 agosto dell'anno precedente;
  • l'articolo 1, comma 3, lettera l), della legge 239/04, prevede che gli obiettivi generali di politica energetica del Paese favoriscano ed incentivino la ricerca e l'innovazione tecnologica;
  • l'articolo 1, comma 121, lettera d), della legge 239/04, prevede, tra l'altro, l'adozione da parte del Governo di disposizioni finalizzate all'innovazione tecnologica ed allo sviluppo della ricerca in campo energetico ai fini della competitivita del sistema produttivo nazionale.

Considerato inoltre che:

  • lo schema di decreto risulta complessivamente coerente con gli obiettivi di cui al decreto 26 gennaio 2000, di garantire trasparenza e non discriminazione tra soggetti nell'ammissione dei progetti di ricerca ai contributi del Fondo e di promuovere un utilizzo efficiente delle disponibilita del medesimo Fondo;
  • lo schema di decreto integra le disposizioni del decreto 28 febbraio 2003 e razionalizza i compiti amministrativi ed operativi per la selezione, il finanziamento, il controllo dello stato di avanzamento e dei risultati delle attivita di ricerca, nonche i criteri per l'organizzazione strutturale della ricerca di sistema;
  • lo schema di decreto distingue due categorie di progetti di ricerca, rispetto alle quali vengono definiti due separati circuiti di ammissione al finanziamento del Fondo dei diversi progetti di ricerca; e che cio e effettuato nel rispetto della disciplina comunitaria in materia per gli aiuti alla ricerca e sviluppo;

Ritenuto opportuno rilasciare l'intesa richiesta all'Autorita ai sensi dell'articolo 11, comma 2, del decreto 26 gennaio 2000

DELIBERA

  1. di rilasciare al Ministro delle Attivita Produttive l'intesa dell'Autorita in ordine allo schema di decreto concernente "Nuove modalita di gestione del Fondo per il finanziamento delle attivita di ricerca e sviluppo di interesse generale per il sistema elettrico nazionale", trasmesso all'Autorita con nota in data 2 marzo 2006, (prot. Autorita n. 5404 del 3 marzo 2006);
  2. di trasmettere il presente provvedimento al Ministro delle Attivita Produttive;
  3. di pubblicare il presente provvedimento sul sito internet dell'Autorita (www.autorita.energia.it) a seguito dell'adozione del decreto del Ministro delle Attivita Produttive risultante dalla conversione del predetto schema di decreto.