Emblema della Repubblica Italiana
Cerca |  Contatti |  English   
 
Menu di navigazione

Allegati

pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 24 gennaio 2006
GU n. 26 del 01 febbraio 2006

Delibera n. 8/06

Approvazione di proposte tariffarie per l'anno termico 2004-2005 relative alle attività di distribuzione del gas naturale di cui alla deliberazione dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas 29 settembre 2004 n. 170/04 come successivamente modificata e integrata

L'AUTORITÀ PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Nella riunione del 20-01-2006

Visti:

  • la legge 14 novembre 1995, n. 481;
  • il decreto legislativo 23 maggio 2000, n. 164;
  • il decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 2001, n. 244;
  • la deliberazione dell'Autorita per l'energia elettrica e il gas (di seguito: l'Autorita) 29 settembre 2004, n. 170/04, come successivamente modificata e integrata (di seguito: deliberazione n. 170/04);
  • la deliberazione dell'Autorita 30 settembre 2005, n. 206/05.

Considerato che:

  • le proposte tariffarie per l'anno termico 2004-2005, relative alle attivita di distribuzione del gas naturale, presentate da 215 (duecentoquindici) esercenti risultano, in seguito all'esame dei dati dichiarati dagli esercenti medesimi, conformi ai criteri stabiliti dalla deliberazione n. 170/04.

Ritenuto che:

  • sia necessario approvare le sopra dette proposte tariffarie

DELIBERA

  1. di approvare le proposte tariffarie per l'anno termico 2004-2005, relative alle attivita di distribuzione del gas naturale, presentate dagli esercenti indicati nell'allegata Tabella 1;

  2. di prevedere che l'applicazione delle proposte tariffarie di cui al precedente punto decorra a partire dall'1 ottobre 2004;
  3. di pubblicare la presente deliberazione sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e sul sito internet dell'Autorita per l'energia elettrica e il gas, affinche entri in vigore dal giorno della sua pubblicazione.

Avverso il presente provvedimento, ai sensi dell'articolo 2, comma 25, della legge 14 novembre 1995, n. 481, puo essere proposto ricorso avanti al Tribunale amministrativo regionale per la Lombardia, entro il termine di 60 (sessanta) giorni dalla data di notifica dello stesso.