Emblema della Repubblica Italiana
Cerca |  Contatti |  English   
 
Menu di navigazione

pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 08 novembre 2005

Delibera n. 227/05

Verifica di proposte di progetto e di programma di misura per progetti di efficienza energetica presentate ai sensi dell'Allegato A, alla deliberazione 18 settembre 2003, n. 103/03

L'AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Nella riunione del 02-11-2005

Visti:

  • la legge 14 novembre 1995, n. 481/95;
  • il decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79;
  • il decreto legislativo 23 maggio 2000, n. 164;
  • i decreti ministeriali 24 aprile 2001;
  • il decreto ministeriale 20 luglio 2004 recante "Nuova individuazione degli obiettivi quantitativi per l'incremento dell'efficienza energetica negli usi finali di energia, ai sensi dell'art. 9, comma 1, del decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79" (di seguito: decreto ministeriale elettrico);
  • il decreto ministeriale 20 luglio 2004 recante "Nuova individuazione degli obiettivi quantitativi nazionali di risparmio energetico e sviluppo delle fonti rinnovabili, di cui all'art. 16, comma 4, del decreto legislativo 23 maggio 2000, n. 164" (di seguito: decreto ministeriale gas);
  • la legge 23 agosto 2004, n. 239.
  • la deliberazione 11 luglio 2001, n. 156/01;
  • la deliberazione 11 luglio 2001, n. 157/01;
  • la deliberazione 18 settembre 2003, n. 103/03 (di seguito: deliberazione n. 103/03);
  • la deliberazione 11 novembre 2004, n. 200/04 (di seguito: deliberazione n. 200/04);
  • la deliberazione 16 dicembre 2004, n. 219/04 (di seguito: deliberazione n. 219/04).

Considerato che:

  • l'articolo 5, comma 1, dei decreti ministeriali 20 luglio 2004 stabilisce che il distributore persegue gli obiettivi di incremento dell'efficienza negli usi finali attraverso progetti che prevedono misure einterventi ricadenti tipicamente nelle tipologie elencate nell'allegato 1 ai decreti stessi;
  • l'articolo 5, comma 4, dei decreti ministeriali 20 luglio 2004 stabilisce che non sono altresi ammissibili progetti ai quali siano stati riconosciuti contributi in conto capitale in data antecedente alla data di entrata in vigore del presente provvedimento;
  • l'articolo 4, comma 3, del decreto ministeriale elettrico e l'articolo 4, comma 2, del decreto ministeriale gas, stabiliscono che ai fini del conseguimento degli obiettivi di cui rispettivamente al comma 2 del medesimo articolo del decreto ministeriale elettrico e dell'articolo 3, comma 4, del decreto ministeriale gas, sono validi esclusivamente i progetti predisposti, valutati e certificati secondo le modalita di cui all'articolo 5, comma 6, degli stessi decreti;
  • l'articolo 14, comma 2, dei decreti ministeriali 20 luglio 2004, stabilisce che sono fatti salvi i procedimenti avviati dall'Autorita per l'energia elettrica e il gas, quelli in corso e i provvedimenti emanati dalla medesima Autorita per l'energia elettrica e il gas in attuazione dei decreti ministeriali 24 aprile 2001;
  • l'articolo 6, comma 1, dell'Allegato A, alla deliberazione n. 103/03 (di seguito: Linee guida), dispone che i metodi di valutazione a consuntivo consentono di quantificare il risparmio netto conseguibile attraverso uno o piu interventi in conformita ad un programma di misura proposto dal soggetto titolare del progetto unitamente ad una descrizione del progetto medesimo (di seguito: proposta di progetto e di programma di misura), approvato dal soggetto responsabile delle attivita di verifica e di certificazione dei risparmi;
  • l'articolo 6, comma 2, lettere da a) a f), delle Linee guida, indica le informazioni minime che devono essere contenute nella propo sta di progetto e di programma di misura di cui al precedente alinea, che viene presentata dal soggetto titolare del progetto al soggetto responsabile delle attivita di verifica e di certificazione dei risparmi attraverso la scheda tipo di cui al comma 3 del medesimo articolo, pubblicata dall'Autorita nel proprio sito internet (www.autorita.energia.it);
  • sulla base di quanto disposto dalle Linee guida i metodi di valutazione a consuntivo si basano, in primo luogo, sul calcolo dei risparmi di energia attraverso la misura dei consumi prima e dopo l'intervento o gli interventi, depurati dagli effetti di fattori non correlati all'intervento stesso e dei risparmi che si stima si sarebbero comunque verificati, anche in assenza del progetto, per effetto dell'evoluzione tecnologica, normativa e di mercato;
  • l'articolo 9, comma 1, dei decreti ministeriali 20 luglio 2004, stabilisce che i costi sostenuti dai distributori di energia elettrica e di gas naturale per la realizzazione dei progetti di cui ai medesimi decreti possono trovare copertura sulle componenti delle tariffe per il trasporto e la distribuzione dell'energia elettrica e del gas naturale secondo criteri stabiliti dall'Autorita, e che l'Autorita ha definito l'entita e i criteri per l'erogazione di tale contributo tariffario con deliberazione n. 219/04.

Considerato che:

  • in data 24 febbraio 2005 (prot. Autorita n. 004011 del 28 febbraio 2005) la societa CPL Concordia Soc. Coop. ha trasmesso all'Autorita la proposta di progetto e di programma con codice 05T001;
  • con nota in data 27 aprile 2005 (prot. Autorita RM/M05/1722) gli uffici dell'Autorita hanno richiesto alla societa CPL Concordia Soc. Coop. alcuni approfondimenti e alcune modifiche in merito alla proposta di cui al precedente alinea, invitandola a presentare, entro e non oltre 15 giorni da lla data di ricevimento di tale comunicazione, una proposta di progetto e di programma di misura riformulata sulla base di quanto segnalato nella suddetta comunicazione, precisando che qualora quanto richiesto non fosse stato fornito entro i termini indicati gli uffici avrebbero proposto all'Autorita il diniego all'approvazione della proposta stessa;
  • ad oggi agli uffici dell'Autorita non risulta pervenuta alcuna comunicazione della societa CPL Concordia Soc. Coop. con riferimento a quanto indicato al precedente alinea, con la conseguenza che la proposta sopra richiamata non risulta conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida; in particolare la proposta: non contiene informazioni relative all'ubicazione delle utenze servite e alla strumentazione e modalita utilizzate per le misurazioni dei flussi energetici; non identifica chiaramente i parametri che si propongono di misurare per il calcolo dei risparmi energetici conseguiti dal progetto; non fornisce informazioni sugli impianti termici pre-esistenti gli interventi di sostituzione e, per quanto riguarda gli interventi di nuova costruzione, non contiene elementi a supporto della scelta del valore del rendimento medio stagionale di riferimento per gli impianti alternativi a quelli di nuova istallazione; non considera l'impatto sul calcolo dei risparmi energetici ascrivibili all'intervento di eventuali variazioni nelle utenze servite; non fornisce indicazioni su come si intende procedere per valutare la sola quota parte di risparmi addizionali; non fornisce informazioni esaurienti relativamente alla documentazione che si propone di trasmettere all'Autorita e a quella che si propone di conservare;
  • in data 28 febbraio 2005 (prot. Autorita n. 004167 del 02 marzo 2005) la societa Energy Service S.r.l. ha trasmesso all'Autorita la proposta di progetto e di programma con codice 05T001;
  • con nota in data 29 apri le 2005 (prot. Autorita RM/M05/1797) gli uffici dell'Autorita hanno richiesto alla societa Energy Service S.r.l. alcuni approfondimenti e alcune modifiche in merito alla proposta di cui al precedente alinea, invitandola a presentare, entro e non oltre 15 giorni dalla data di ricevimento di tale comunicazione, una proposta di progetto e di programma di misura riformulata sulla base di quanto segnalato nella suddetta comunicazione, precisando che qualora quanto richiesto non fosse stato fornito entro i termini indicati gli uffici avrebbero proposto all'Autorita il diniego all'approvazione della proposta stessa;
  • ad oggi agli uffici dell'Autorita non risulta pervenuta alcuna comunicazione della societa Energy Service S.r.l. con riferimento a quanto indicato al precedente alinea, con la conseguenza che la proposta sopra richiamata non risulta conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida; in particolare la proposta: non identifica gli interventi effettivamente realizzati su ciascuno degli edifici interessati dal progetto; non contiene una metodologia basata sul confronto dei consumi misurati prima e dopo la realizzazione di ciascun intervento, depurati dagli effetti di fattori non correlati all'intervento stesso e della quota parte di risparmi non addizionali; non fornisce informazioni esaurienti relativamente alla documentazione che si propone di trasmettere all'Autorita e a quella che si propone di conservare;
  • in data 28 febbraio 2005 (prot. Autorita n. 004537 del 04 marzo 2005) la societa REV S.r.l. ha trasmesso all'Autorita la proposta di progetto e di programma con codice 05T003;
  • con nota in data 29 aprile 2005 (prot. Autorita RM/M05/1795) gli uffici dell'Autorita hanno richiesto alla societa REV S.r.l. alcuni approfondimenti e alcune modifiche in merito alla proposta di cui al precedente alinea, invitandola a presentare, entro e non oltre 15 giorni dal la data di ricevimento di tale comunicazione, una proposta di progetto e di programma di misura riformulata sulla base di quanto segnalato nella suddetta comunicazione, precisando che qualora quanto richiesto non fosse stato fornito entro i termini indicati gli uffici avrebbero proposto all'Autorita il diniego all'approvazione della proposta stessa;
  • oggi agli uffici dell'Autorita non risulta pervenuta alcuna comunicazione della societa REV S.r.l. rispetto a quanto al precedente alinea, con la conseguenza che la proposta sopra richiamata non risulta conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida; in particolare la proposta non fornisce informazioni esaurienti relativamente alla metodologia di calcolo proposta per la quantificazione dei risparmi energetici afferenti all'intervento proposto, relativamente alla strumentazione e modalita di misura e alla documentazione da inviare all'Autorita unitamente alle richieste di verifica e certificazione dei risparmi;
  • in data 28 febbraio 2005 (prot. Autorita n. 004554 del 04 marzo 2005) la societa Olicar S.p.A. ha trasmesso all'Autorita la proposta di progetto e di programma con codice 05T004;
  • con nota in data 29 aprile 2005 (prot. Autorita RM/M05/1777) gli uffici dell'Autorita hanno richiesto alla societa Olicar S.p.A. alcuni approfondimenti e alcune modifiche in merito alla proposta di cui al precedente alinea, invitandola a presentare, entro e non oltre 15 giorni dalla data di ricevimento di tale comunicazione, una proposta di progetto e di programma di misura riformulata sulla base di quanto segnalato nella suddetta comunicazione, precisando che qualora quanto richiesto non fosse stato fornito entro i termini indicati gli uffici avrebbero proposto all'Autorita il diniego all'approvazione della proposta stessa;
  • ad oggi agli uffici dell'Autorita non risulta pervenuta alcuna comunicazione della soc ieta Olicar S.p.a. rispetto a quanto al precedente alinea, con la conseguenza che la proposta sopra richiamata non risulta conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida; in particolare la proposta: non contiene uno schema degli impianti e delle strutture oggetto dell'intervento; non esplicita l'algoritmo di calcolo che si intende utilizzare per elaborare le grandezze misurate al fine di quantificare il risparmio energetico ascrivibile all'intervento; non fornisce informazioni relativamente agli impianti pre-esistenti all'intervento oggetto della proposta; non descrive come si intende depurare il confronto tra i consumi energetici misurati prima e dopo l'intervento dagli effetti di fattori non correlati all'intervento stesso e tener conto della quota parte di risparmi non addizionali; non fornisce informazioni relative alle modalita di verifica delle funzionalita degli strumenti di misura utilizzati e alla documentazione che si propone di trasmettere all'Autorita e di conservare;
  • in data 25 febbraio 2005 (prot. Autorita n. 004555 del 04 marzo 2005) la societa Trentino Servizi S.p.A. ha trasmesso all'Autorita la proposta di progetto e di programma con codice 05T003;
  • con note in data 22 aprile 2005 (prot. Autorita RM/M05/1664) e in data 4 maggio 2005 (prot. Autorita RM/M05/1875) gli uffici dell'Autorita hanno richiesto alla societa Trentino Servizi S.p.A. alcuni approfondimenti e alcune modifiche in merito alla proposta di cui al precedente alinea, invitandola a presentare, entro e non oltre 15 giorni dalla data di ricevimento della comunicazione, una proposta di progetto e di programma di misura riformulata sulla base di quanto segnalato nella suddetta comunicazione, precisando che qualora quanto richiesto non fosse stato fornito entro i termini indicati gli uffici avrebbero proposto all'Autorita il diniego all'approvazione della proposta stessa;
  • ad oggi agli uffici dell'Autorita non risulta pervenuta alcuna comunicazione rispetto a quanto al precedente alinea, con la conseguenza che la proposta sopra richiamata non risulta conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida; in particolare la proposta: prevede una metodologia di calcolo basata sul ricorso a valori stimati o nominali degli apparecchi oggetto dell'intervento proposto in luogo di valori misurati; non definisce in maniera chiara e completa l'algoritmo di calcolo che si intende adottare per la quantificazione dei risparmi energetici sulla base dei dati misurati; non contiene informazioni sufficienti relativamente agli impianti pre-esistenti all'intervento oggetto della proposta; non chiarisce come si intende tener conto degli effetti sui consumi energetici di fattori non correlati all'intervento oggetto della proposta e della quota parte di risparmi non addizionali; non fornisce informazioni esaurienti relativamente alla documentazione che si propone di trasmettere all'Autorita e di conservare;
  • in data 28 febbraio 2005 la societa Sinergas S.r.l. ha trasmesso all'Autorita la proposta di progetto e di programma con codice 05T003;
  • con nota in data 29 aprile 2005 (prot. Autorita RM/M05/1789) gli uffici dell'Autorita hanno richiesto alla societa Sinergas S.r.l. alcuni approfondimenti e alcune modifiche in merito alla proposta di cui al precedente alinea, invitandola a presentare, entro e non oltre 15 giorni dalla data di ricevimento della comunicazione, una proposta di progetto e di programma di misura riformulata sulla base di quanto segnalato nella suddetta comunicazione, precisando che qualora quanto richiesto non fosse stato fornito entro i termini indicati gli uffici avrebbero proposto all'Autorita il diniego all'approvazione della proposta stessa;
  • ad oggi agli uffici dell'Autorita non risulta pervenuta alcuna comunicazione rispetto a quanto al precedente alinea, con la conseguenza che la proposta sopra richiamata non risulta conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida; in particolare la proposta: non fornisce informazioni esaurienti relativamente alla tipologia dell'intervento proposto; non prevede l'applicazione di una metodologia di calcolo dei risparmi energetici basata sul confronto dei consumi di energia misurati prima e dopo la realizzazione di ciascun intervento, depurati dall'influenza di fattori non correlati all'intervento e della quota parte di risparmi non addizionali; non contiene informazioni esaurienti sulla documentazione che si propone di trasmettere all'Autorita e di conservare;
  • in data 28 febbraio 2005 la societa Energynet S.r.l. ha trasmesso all'Autorita la proposta di progetto e di programma con codice 05T001;
  • con nota in data 29 aprile 2005 (prot. Autorita RM/M05/1794) gli uffici dell'Autorita hanno richiesto alla societa Energynet S.r.l. alcuni approfondimenti e alcune modifiche in merito alla proposta di cui al precedente alinea, invitandola a presentare, entro e non oltre 15 giorni dalla data di ricevimento di tale comunicazione, una proposta di progetto e di programma di misura riformulata sulla base di quanto segnalato nella suddetta comunicazione, precisando che qualora quanto richiesto non fosse stato fornito entro i termini indicati gli uffici avrebbero proposto all'Autorita il diniego all'approvazione della proposta stessa;
  • ad oggi agli uffici dell'Autorita non risulta pervenuta alcuna comunicazione rispetto a quanto al precedente alinea, con la conseguenza che la proposta sopra richiamata non risulta conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida; in particolare la proposta: non prevedere una metodologia che si basi sul confronto sistematico dei consumi misurati prima e dopo la realizzazione di ciascun intervento; non contiene info rmazioni sufficienti relativamente agli impianti pre-esistenti all'intervento oggetto della proposta e alla metodologia che si intende applicare per depurare il calcolo dei risparmi energetici afferenti l'intervento proposto da tutti i fattori che influenzano i consumi energetici ma che non sono direttamente correlati all'intervento stesso e della quota parte di risparmi non addizionali; non fornisce informazioni esaurienti in materia di strumentazione e modalita di misurazione dei parametri di cui e prevista la misurazione, sulla documentazione da inviare all'Autorita unitamente alle richieste di verifica e certificazione dei risparmi energetici e su quella che si intende conservare;
  • in data 28 febbraio 2005 (prot. Autorita n. 004269 del 03 marzo 2005) la societa Hera S.p.A. ha trasmesso all'Autorita la proposta di progetto e di programma con codice 05T003;
  • con note in data 22 aprile 2005 (prot. Autorita RM/M05/1663) e in data 04 maggio 2005 (prot. Autorita RM/M05/1874) gli uffici dell'Autorita hanno richiesto alla societa Hera S.p.A. alcuni approfondimenti e alcune modifiche in merito alla proposta di cui al precedente alinea, invitandola a presentare, entro e non oltre 15 giorni dalla data di ricevimento di tale comunicazione, una proposta di progetto e di programma di misura riformulata sulla base di quanto segnalato nella suddetta comunicazione, precisando che qualora quanto richiesto non fosse stato fornito entro i termini indicati gli uffici avrebbero proposto all'Autorita il diniego all'approvazione della proposta stessa;
  • ad oggi agli uffici dell'Autorita non risulta pervenuta alcuna comunicazione rispetto a quanto al precedente alinea, con la conseguenza che la proposta sopra richiamata non risulta conformeai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida; in particolare la proposta: non prevede una metodologia basata sul confronto dei consumi misurati prima e dopo la realizzazione di ciascun intervento; non contiene informazioni esaurienti relativamente alla tipologia degli impianti pre-esistenti all'intervento oggetto della proposta e alla metodologia che si intende applicare per depurare il calcolo dei risparmi energetici afferenti l'intervento proposto da tutti i fattori che influenzano i consumi energetici ma che non sono direttamente correlati all'intervento stesso e della quota parte di risparmi non addizionali; non fornisce informazioni sufficienti sulle modalita di verifica delle funzionalita degli strumenti di misura utilizzati, sulla documentazione da inviare all'Autorita unitamente alle richieste di verifica e certificazione dei risparmi energetici e su quella che si intende conservare;
  • in data 28 febbraio 2005 (prot. Autorita n. 004139 dell'1 marzo 2005) la societa Acegas-Aps S.p.a.ha trasmesso all'Autorita la proposta di progetto e di programma di misura con codice 05T002;
  • con nota in data 11 aprile 2005 (prot. Autorita RM/M05/1407) gli uffici dell'Autorita hanno comunicato alla societa Acegas-Aps S.p.a. che la proposta di cui al precedente alinea non risultava conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida e hanno conseguentemente invitato la medesima societa a presentare una proposta di progetto e di programma di misura riformulata sulla base di quanto previsto dalle Linee guida;
  • in data 27 aprile 2005 (prot. Autorita n. 010183 del 02 maggio 2005) la societa Acegas-Aps S.p.a. ha trasmesso una proposta di progetto e di programma di misura (codice proposta 05T003) in base alle quali gli uffici dell'Autorita hanno ritenuto di richiedere il parere del Ministero delle attivita produttive e del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio in relazione alla conformita del progetto proposto ai decreti ministeriali 20 luglio 2004, prima di procedere alle eventuali valutazioni di propria com petenza; di tale richiesta gli uffici dell'Autorita hanno provveduto a dare comunicazione alla societa Acegas-Aps S.p.A. con lettera in data 26 maggio 2005 (prot. Autorita RM/M05/2325);
  • sulla base delle indicazioni positive ricevute dai competenti Ministeri circa la conformita del progetto proposto ai decreti ministeriali 20 luglio 2004, gli uffici dell'Autorita hanno proceduto alle valutazioni di propria competenza, dalle quali risulta che la proposta di progetto e di programma di misura di cui al precedente alinea non risulta conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee Guida; in particolare la metodologia proposta per il calcolo del risparmio energetico utilizza una combinazione di valori stimati dei parametri utilizzati in luogo di valori puntualmente misurati e propone l'impiego di un coefficiente correttivo non pertinente; posta la non conformita del progetto al disposto delle Linee Guida, non e stato necessario procedere alla verifica che l'intervento proposto non si configurasse come ordinaria sostituzione di reti obsolete i cui costi sono gia riconosciuti attraverso la tariffa di distribuzione;
  • in data 28 febbraio 2005 (prot. Autorita n. 004270 del 03 marzo 2005) la societa Energia Plus Roma S.r.l. ha trasmesso all'Autorita la proposta di progetto e di programma di misura con codice 05T005;
  • gli uffici dell'Autorita hanno ritenuto di richiedere il parere del Ministero delle attivita produttive e del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio in relazione alla conformita del progetto proposto ai decreti ministeriali 20 luglio 2004, prima di procedere alle eventuali valutazioni di propria competenza; di tale richiesta gli uffici dell'Autorita hanno provveduto a dare comunicazione alla societa Energia Plus Roma S.r.l. con lettera in data 13 aprile 2005 (prot. Autorita RM/M05/1428);
  • sulla base delle indicazioni positive ricevu te dai competenti Ministeri circa la conformita del progetto proposto ai decreti ministeriali 20 luglio 2004, gli uffici dell'Autorita hanno proceduto alle valutazioni di propria competenza dalle quali risulta che la proposta di progetto e di programma di misura della societa Energia Plus Roma S.r.l con codice 05T005 non e conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida; in particolare, la metodologia proposta per il calcolo del risparmio energetico non si basa sulla misura dei consumi energetici prima e dopo l'intervento ma utilizza una combinazione di valori progettuali, medi e stimati dei parametri rilevanti per la determinazione del consumo energetico;
  • in data 28 febbraio 2005 la societa Energia - Progetti S.r.l. ha trasmesso all'Autorita la proposta di progetto e di programma di misura con codice 05T003;
  • in data 28 aprile 2005 (prot. Autorita RM/M05/1749) gli uffici dell'Autorita hanno richiesto alla societa Energia - Progetti S.r.l. alcuni approfondimenti e alcune modifiche in merito alla proposta di cui al precedente alinea, invitandola a presentare una proposta di progetto e di programma di misura riformulata sulla base di quanto segnalato nella suddetta comunicazione;
  • in data 11 maggio 2005 (prot. Autorita 11457 del 16 maggio 2005) la societa Energia - Progetti S.r.l. ha trasmesso integrazioni e modifiche rispetto alla proposta precedentemente inviata (codice proposta 05T004) in base alle quali gli uffici dell'Autorita hanno ritenuto di richiedere il parere del Ministero delle attivita produttive e del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio in relazione alla conformita del progetto proposto ai decreti ministeriali 20 luglio 2004, prima di procedere alle eventuali valutazioni di propria competenza; di tale richiesta gli uffici dell'Autorita hanno provveduto a dare comunicazione alla societa con lettera in data 26 maggio 2005 (pr ot. Autorita RM/M05/2326);
  • sulla base delle indicazioni positive ricevute dai competenti Ministeri circa la conformita del progetto proposto ai decreti ministeriali 20 luglio 2004, gli uffici dell'Autorita hanno proceduto alle valutazioni di propria spettanza, dalle quali risulta che la proposta di progetto e di programma di misura della societa Energia - Progetti S.r.l. con codice 05T004 non e conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida; in particolare nella proposta risulta assente una metodologia di calcolo che consenta di depurare i risparmi dalla quota dei risparmi non addizionali, con riferimento ad una situazione nella quale gli impianti sostituiti vengono esplicitamente dichiarati "vetusti e con tecnologia obsoleta";
  • in data 28 febbraio 2005 (prot. Autorita n. 4755 del 07 marzo 2005) la societa Meta Rete Gas S.r.l. ha trasmesso all'Autorita la proposta di progetto e di programma di misura con codice 05T005;
  • gli uffici dell'Autorita hanno ritenuto di richiedere il parere del Ministero delle attivita produttive e del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio in relazione alla conformita del progetto proposto ai decreti ministeriali 20 luglio 2004, prima di procedere alle eventuali valutazioni di propria competenza; di tale richiesta gli uffici dell'Autorita hanno provveduto a dare comunicazione alla societa con lettera in data 20 aprile 2005 (prot. Autorita RM/M05/1618);
  • sulla base delle indicazioni positive ricevute dai competenti Ministeri circa la conformita del progetto proposto ai decreti ministeriali 20 luglio 2004, gli uffici dell'Autorita hanno proceduto alle valutazioni di propria spettanza, dalle quali risulta che la proposta di progetto e di programma di misura della societa Meta Rete Gas S.r.l. con codice 05T005 e conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida;
  • in data 28 febbraio 2005 (prot. Autorita n. 4283 del 03 marzo 2005) la societa ASM Brescia S.p.a. ha trasmesso all'Autorita la proposta di progetto e di programma di misura con codice 05T004;
  • gli uffici dell'Autorita hanno ritenuto di richiedere il parere del Ministero delle attivita produttive e del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio in relazione alla conformita del progetto proposto ai decreti ministeriali 20 luglio 2004, prima di procedere alle eventuali valutazioni di propria competenza; di tale richiesta gli uffici dell'Autorita hanno provveduto a dare comunicazione alla societa con lettera in data 28 aprile 2005 (prot. Autorita RM/M05/1746);
  • sulla base delle indicazioni positive ricevute dai competenti Ministeri circa la conformita del progetto proposto ai decreti ministeriali 20 luglio 2004, gli uffici dell'Autorita hanno proceduto alle valutazioni di propria spettanza, dalle quali risulta che la proposta di progetto e di programma di misura della societa ASM Brescia S.p.a. con codice 05T004 e conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida;
  • in data 28 febbraio 2005 (prot. Autorita n. 4269 del 03 marzo 2005) la societa Hera S.p.a. ha trasmesso all'Autorita la proposta di progetto e di programma di misura con codice 05T004;
  • gli uffici dell'Autorita hanno ritenuto di richiedere il parere del Ministero delle attivita produttive e del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio in relazione alla conformita del progetto proposto ai decreti ministeriali 20 luglio 2004, prima di procedere alle eventuali valutazioni di propria competenza; di tale richiesta gli uffici dell'Autorita hanno provveduto a dare comunicazione alla societa con lettera in data 29 aprile 2005 (prot. Autorita RM/M05/1772);
  • i competenti Ministeri hanno indicato che il progetto proposto e conforme ai decreti ministeriali 20 luglio 2004 sol o nel caso in cui il combustibile utilizzato non abbia ottenuto l'esenzione dall'accisa ai sensi dell'articolo 21 della legge 23 dicembre 2000, n. 388, o di altro provvedimento di analogo contenuto;
  • sulla base di tale parere gli uffici dell'Autorita hanno proceduto alle valutazioni di propria competenza, dalle quali risulta che la proposta di progetto e di programma di misura della societa Hera S.p.a con codice 05T004:
    • e conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida per quanto attiene all'intervento denominato dal proponente come "Automezzi alimentati a biodiesel" subordinatamente alla condizione di cui al precedente alinea;
    • non e conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida per quanto attiene agli interventi denominati dal proponente come "Automezzi alimentati a gas naturale" e "Automezzi alimentati ad energia elettrica"; in particolare la metodologia proposta per il calcolo del risparmio energetico relativamente a tali interventi non si basa sulla misura dei consumi energetici prima e dopo l'intervento, ma utilizza una combinazione di valori medi e stimati dei parametri rilevanti per la determinazione di tale consumo, essendo la valutazione dei (potenziali) risparmi ricondotta esclusivamente all'applicazione di una costante di abbattimento dei consumi di combustibile rispetto a quelli convenzionali;
  • in data 16 maggio 2005 (prot. Autorita n. 11658 del 18 maggio 2005) la societa TEP - Tecnologie per l'Energia Pulita S.r.l. ha trasmesso all'Autorita la proposta di progetto e di programma di misura con codice 05T001;
  • in data 11 luglio 2005 (prot. Autorita RM/M05/2965) gli uffici dell'Autorita hanno richiesto alla societa TEP-Tecnologie per l'Energia S.r.l. alcuni approfondimenti e alcune modifiche in merito alla proposta di cui al precedente alinea, invitandola a presentare una proposta di progetto e di programma di misura riformulata sulla base di quanto segnalato nella suddetta comunicazione;
  • in data 25 luglio 2005 (prot. Autorita 16175 del 26 luglio 2005) la societa TEP- Tecnologie per l'Energia Pulita S.r.l. ha trasmesso integrazioni e modifiche rispetto alla proposta precedentemente inviata (codice proposta 05T002) con la conseguenza che la proposta di progetto e di programma di misura con codice 05T002 risulta conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida;
  • in data 27 maggio 2005 (prot. Autorita n. 12675 del 03 giugno 2005) la societa Energia Plus Roma S.r.l. ha trasmesso all'Autorita la proposta di progetto e di programma di misura con codice 05T009;
  • gli uffici dell'Autorita hanno ritenuto di richiedere il parere del Ministero delle attivita produttive e del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio in relazione alla conformita del progetto proposto ai decreti ministeriali 20 luglio 2004, prima di procedere alle eventuali valutazioni di propria competenza; di tale richiesta gli uffici dell'Autorita hanno provveduto a dare comunicazione alla societa con lettera in data 13 giugno 2005 (prot. Autorita RM/M05/2492);
  • sulla base delle indicazioni positive ricevute dai competenti Ministeri circa la conformita del progetto proposto ai decreti ministeriali 20 luglio 2004, gli uffici dell'Autorita hanno effettuato le valutazioni di propria competenza, dalle quali risulta che la proposta di progetto e di programma di misura della societa Energia Plus Roma S.r.l con codice 05T009, come successivamente integrata dalla comunicazione a mezzo telefax del 20 settembre 2005 (prot. Autorita n. 21537 del 21 settembre 2005), risulta conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida;
  • in data 12 luglio 2005 (prot. Autorita n. 16060 del 25 luglio 2005) la societa Rest iani S.p.a. ha trasmesso all'Autorita la proposta di progetto e di programma di misura con codice 05T001;
  • in data 10 agosto 2005 (prot. Autorita RM/M05/3422) gli uffici dell'Autorita hanno richiesto alla societa Restiani S.p.a. alcuni approfondimenti e alcune modifiche in merito alla proposta di cui al precedente alinea, invitandola a presentare una proposta di progetto e di programma di misura riformulata sulla base di quanto segnalato nella suddetta comunicazione;
  • in data 12 settembre 2005 (prot. Autorita 20632 del 15 settembre 2005) la societa Restiani S.p.a., avvalendosi della proroga richiesta in data 01 settembre 2005 (prot. Autorita 19444 del 05 settembre 2005) e concessa in data 07 settembre 2005 (prot. Autorita RM/M05/3589 del 07 settembre 2005), ha trasmesso integrazioni e modifiche rispetto alla proposta precedentemente inviata (codice proposta 05T002 e comunicazione a mezzo telefax del 15 settembre 2005, prot. Autorita 20791 del 16 settembre 2005), con la conseguenza che la proposta di progetto e di programma di misura trasmessa risulta conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida;
  • in data 12 luglio 2005 (prot. Autorita n. 15593 del 15/07/2005) la societa Interesco S.r.l. ha trasmesso all'Autorita la proposta di progetto e di programma di misura con codice 05T002 che risulta conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida;
  • in data 26 luglio 2005 (prot. Autorita n. 16276 del 27 luglio 2005) la societa Acea Reti e Servizi Energetici S.p.a. ha trasmesso all'Autorita la proposta di progetto e di programma di misura con codice 05T001 che risulta conforme ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida.

Ritenuto di:

  • approvare le proposte di progetto e di programma di misura presentate e risultate conformi ai criteri e ai requisiti minimi stabiliti dalle Linee guida;
  • non approvare le proposte di progetto e di programma di misura presentate e risultate difformi dai criteri e dai requisiti stabiliti dalle Linee guida

DELIBERA

Articolo 1
Definizioni

1.1 Ai fini della presente deliberazione si applicano le definizioni contenute nell'articolo 1, comma 1, dell'Allegato A, alla delibera 18 settembre 2003, 103/03 e successive modifiche ed integrazioni.

Articolo 2
Verifica di proposte di progetto e di programma di misura

2.1 Sono approvate le proposte di progetto e di programma di misura di seguito elencate:

  • proposta presentata dalla societa Meta Rete Gas S.r.l. (codice proposta 05T005);
  • proposta presentata dalla societa ASM Brescia S.p.a. (codice proposta 05T004);
  • proposta presentata dalla societa Hera S.p.a. (codice proposta 05T004) limitatamente all'intervento denominato dal proponente come "Automezzi alimentati a biodiesel" e al caso in cui il combustibile utilizzato non abbia ottenuto l'esenzione dall'accisa ai sensi dell'articolo 21 della legge 23 dicembre 2000, n. 388, o di altro provvedimento di analogo contenuto;
  • proposta presentata dalla societa TEP - Tecnologie per l'Energia Pulita S.r.l. (codice proposta 05T002);
  • proposta presentata dalla societa Energia Plus Roma S.r.l. (codice proposta 05T009 come successivamente integrata dalla comunicazione a mezzo telefax prot. Autorita n. 21537 del 21/09/2005);
  • proposta presentata dalla societa Restiani S.p.a (codice proposta 05T002 come successivamente integrata dalla comunicazione a mezzo telefax prot. Autorita 20791 del 16/09/2005);
  • proposta presentata dalla societa Interesco S.r.l. (codice proposta 05T002);
  • proposta presentata dalla societa Acea Reti e Serv izi Energetici S.p.a. (codice proposta 05T001).

2.2 Non sono approvate le proposte di progetto e di programma di misura di seguito elencate:

  • proposta presentata dalla societa CPL Concordia Soc. Coop. (codice proposta 05T001);
  • proposta presentata dalla societa Energy Service S.r.l. (codice proposta 05T001);
  • proposta presentata dalla societa REV S.r.l. (codice proposta 05T003);
  • proposta presentata dalla societa Olicar S.p.a. (codice proposta 05T004);
  • proposta presentata dalla societa Trentino Servizi S.p.a. (codice proposta 05T003);
  • proposta presentata dalla societa Sinergas S.r.l. (codice proposta 05T003);
  • proposta presentata dalla societa Energynet S.r.l. (codice proposta 05T001);
  • proposta presentata dalla societa Hera S.p.a (codice proposta 05T003);
  • proposta presentata dalla societa Acegas-Aps S.p.a.(codice proposta 05T003);
  • proposta presentata dalla societa Energia Plus Roma S.r.l. (codice proposta 05T005);
  • proposta presentata dalla societa Energia - Progetti S.r.l. (codice proposta 05T004);
  • proposta presentata dalla societa Hera S.p.a. (codice proposta 05T004) con riferimento agli interventi denominati dal proponente come "Automezzi alimentati a gas naturale" e "Automezzi alimentati ad energia elettrica".
Articolo 3
Disposizioni finali

3.1 Il presente provvedimento e notificato mediante invio di plico raccomandato con avviso di ricevimento alle societa indicate all'articolo 2.

3.2 Il presente provvedimento e pubblicato sul sito internet dell'Autorita (www.autorita.energia.it) ed entra in vigore dalla data della sua pubblicazione.