Emblema della Repubblica Italiana
Cerca |  Contatti |  English   
 
Menu di navigazione

Documenti collegati

Comunicati stampa

Provvedimenti

Doc. di consultazione

Delibera n. 250/04

Direttive alla società Gestore della rete di trasmissione nazionale S.p.A. per l'adozione del codice di trasmissione e di dispacciamento di cui al Decreto del Presidente del consiglio dei ministri 11 maggio 2004

Pubblicata sul sito www.autorita.energia.it il 30 dicembre 2004
GU n. 34 del 11.2.2005 - Suppl. Ordinario n.18

L'AUTORITÀ PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Nella riunione del 30 dicembre 2004

Visti:

  • la legge 14 novembre 1995, n. 481;
  • il decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79 (di seguito: decreto legislativo n. 79/99);
  • il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 11 maggio 2004 recante criteri, modalità e condizioni per l'unificazione della proprietà e della gestione della rete elettrica nazionale di trasmissione (di seguito: DPCM 11 maggio 2004);
  • il decreto-legge 29 agosto 2003, n. 239 convertito in legge, con modificazioni, dalla legge 27 ottobre 2003, n. 290 (di seguito: il decreto-legge n. 239/03);
  • l'Allegato A alla deliberazione dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas (di seguito: l'Autorità) 9 marzo 2000,n. 52/00 (di seguito: deliberazione n. 52/00);
  • l'Allegato A alla deliberazione dell'Autorità 3 agosto 2000, n. 138/00 (di seguito: deliberazione n. 138/00);
  • la deliberazione dell'Autorità 26 marzo 2002, n. 50/02 (di seguito: deliberazione n. 50/02);
  • la deliberazione dell'Autorità 29 settembre 2003, n. 112/03;
  • l'Allegato A alla deliberazione dell'Autorità 30 dicembre 2003, n. 168/03, come successivamente modificato ed integrato (di seguito: deliberazione n. 168/03);
  • l'Allegato A alla deliberazione dell'Autorità 30 gennaio 2004,n. 05/04, come successivamente modificato ed integrato (di seguito: Testo integrato);
  • l'allegato A alla deliberazione dell'Autorità 23 aprile 2004, n. 61/04, recante "Report on the events of September 28th 2003 culminating in the separation of the italian power system from the other UCTE networks" (di seguito deliberazione n. 61/04);
  • l'allegato A alla deliberazione dell'Autorità 9 giugno 2004, n. 83/04, recante "Resoconto dell'attività conoscitiva in ordine alla interruzione del servizio elettrico verificatasi il giorno 28 settembre 2003" (di seguito: deliberazione n. 83/04);
  • il documento per la consultazione 18 novembre 2004 recante schema di direttive alla società Gestore della rete di trasmissione nazionale Spa in materia di codice di trasmissione e dispacciamento di cui all'articolo 1, comma 4, del decreto 11 maggio 2004 (di seguito: il documento per la consultazione 18 novembre 2004).

Considerato che:

  • il DPCM 11 maggio 2004 prevede che la società Gestore della rete di trasmissione nazionale Spa (di seguito: il Gestore della rete) predisponga un documento integrato contenente le regole tecniche, di carattere obiettivo e non discriminatorio, ai sensi del decreto legislativo n. 79/99, per l'accesso e l'uso della rete elettrica nazionale di trasmissione e delle apparecchiature direttamente connesse, per l'interoperabilità delle reti e per l'erogazione del servizio di dispacciamento, nonché i criteri generali per lo sviluppo e la difesa della sicurezza della rete elettrica nazionale di trasmissione e per gli interventi di manutenzione della medesima rete (di seguito: il Codice di rete); e che, il Ministero delle attività produttive e l'Autorità verifichino, per quanto di rispettiva competenza, ai sensi del decreto legislativo n. 79/99 e del decreto-legge n. 239/03, la conformità del Codice di rete alle direttive dai medesimi emanate;
  • l'Autorità, con riferimento alla regolazione dei servizi di trasmissione e di dispacciamento, ha già definito condizioni tecnico-economiche, direttive e disposizioni di natura tariffaria ed, in particolare:
    1. con deliberazione n. 52/00, ha adottato, ai sensi dell'articolo 3, comma 6, del decreto legislativo n. 79/99, direttive verso il Gestore della rete per l'adozione di regole tecniche in materia di progettazione e funzionamento degli impianti di generazione, delle reti di distribuzione, delle apparecchiature direttamente connesse, dei circuiti di interconnessione e delle linee dirette, al fine di garantire la più idonea connessione alla rete di trasmissione nazionale nonché la sicurezza e la connessione operativa tra le reti;
    2. con deliberazione n. 138/00, ha adottato direttive verso il Gestore della rete per l'adozione di regole tecniche per la misura dell'energia elettrica e della continuità del servizio ai sensi dell'articolo 17, comma 17.1, della deliberazione n. 52/00;
    3. con deliberazione n. 50/02, ha adottato condizioni per l'erogazione del servizio di connessione alle reti elettriche con tensione nominale superiore ad 1 kV i cui gestori hanno obbligo di connessione di terzi, ivi inclusa la rete di trasmissione nazionale;
    4. con deliberazione n. 168/03, ha adottato condizioni per l'erogazione del pubblico servizio di dispacciamento dell'energia elettrica sul territorio nazionale e per l'approvvigionamento delle relative risorse su base di merito economico, ai sensi degli articoli 3 e 5 del decreto legislativo n. 79/99;
    5. con il Testo integrato ha adottato, tra l'altro, disposizioni per l'erogazione dei servizi di trasmissione e di misura dell'energia elettrica per il periodo di regolazione 2004-2007;
  • le recenti interruzioni generalizzate del servizio elettrico verificatesi nell'anno 2003, e le risultanze delle attività conoscitive condotte dall'Autorità nell'ambito delle istruttorie che hanno seguito il verificarsi di detti fenomeni, rendono opportuna l'integrazioni delle regole tecniche di cui alla lettera a) del precedente alinea, al fine dell'incremento della sicurezza di funzionamento del sistema elettrico nazionale;
  • le condizioni per il dispacciamento adottate e pubblicate dall'Autorità a decorrere dall'entrata in vigore del decreto legislativo n. 79/99 hanno accompagnato l'evoluzione del processo di liberalizzazione del sistema elettrico nazionale a partire da un regime di dispacciamento di natura amministrata, sia nella fase di approvvigionamento delle risorse per il dispacciamento, che nella fase di erogazione del servizio medesimo, fino al regime attuale che prevede l'approvvigionamento e la gestione delle risorse per il servizio di dispacciamento basate su un ordine di merito economico e l'erogazione a condizioni regolate del medesimo servizio;
  • la modificazione di assetto del Gestore della rete, prevista nel DPCM 11 maggio 2004, nonché le conseguenti modificazioni riguardanti la produzione e l'erogazione dei servizi di trasmissione e di dispacciamento, unitamente alla previsione di adozione, da parte del Gestore della rete, di un codice di rete "integrato", offrono l'opportunità di riformare e razionalizzare i diversi corpi normativi relativi ai servizi di trasmissione e di dispacciamento precedentemente adottati dall'Autorità, con particolare riferimento alle direttive essenziali per la produzione e l'erogazione di detti servizi;
  • con il documento per la consultazione 19 novembre 2004 l'Autorità ha posto in consultazione uno schema di direttive al Gestore della rete ai fini dell'adozione, da parte del medesimo Gestore della rete, del Codice di rete, tendente ad armonizzare, nonché integrare la disciplina afferente i servizi di trasmissione e di dispacciamento per quanto riguarda, in particolare, i seguenti profili:
    1. sicurezza di funzionamento del sistema elettrico nazionale e dei sistemi elettrici di trasmissione interconnessi;
    2. erogazione del servizio di dispacciamento a soggetti gestori di reti interne di utenza e di linee dirette;
    3. sviluppo della rete di trasmissione nazionale;
    4. qualità del servizio di trasmissione;
    5. obblighi informativi;
  • i soggetti consultati hanno espresso un generale apprezzamento dell'iniziativa condotta dall'Autorità proponendo l'introduzione di ulteriori precisazioni riguardanti le modalità applicative del Codice di rete risultante dalle direttive emanate dall'Autorità;
  • in particolare, il Gestore della rete ha avanzato una proposta di integrazione e di modifica del documento per la consultazione 18 novembre 2004 per quanto riguarda la regolazione della qualità del servizio di trasmissione.

Ritenuto che sia opportuno:

  • emanare direttive al Gestore della rete, ai sensi dell'articolo 2, comma 12, lettere d) e h), nonché ai sensi dell'articolo 3, commi 3 e 6, del decreto legislativo n. 79/99, ai fini dell'adozione, da parte del medesimo Gestore della rete, del Codice di rete, in aderenza allo schema di direttive di cui al documento per la consultazione 18 novembre 2004, introducendo alcune precisazioni e recependo, nelle sue linee generali, la proposta effettuata dal Gestore della rete circa la regolazione della qualità del servizio di trasmissione;
  • stabilire un periodo di prima attuazione del Codice di rete posponendo all'anno 2006 l'applicazione delle disposizioni riguardanti l'erogazione del servizio di dispacciamento a soggetti gestori di reti interne di utenza e di linee dirette e stabilendo adeguate misure di gradualità per l'attuazione delle disposizioni riguardanti la regolazione della qualità del servizio di trasmissione

DELIBERA

di approvare il documento "Direttive alla società Gestore della rete di trasmissione nazionale Spa per l'adozione del codice di trasmissione e di dispacciamento di cui al decreto del presidente del Consiglio dei ministri 11 maggio 2004" allegato al presente documento (Allegato A) di cui forma parte integrante e sostanziale;

di trasmettere copia del presente provvedimento al Ministro delle attività produttive ed alla società Gestore della rete di trasmissione nazionale Spa;

di pubblicare il presente provvedimento nella Gazzetta ufficiale della Repubblica italiana e nel sito internet dell'Autorità (www.autorita.energia.it), affinché entri in vigore dalla data della sua pubblicazione.