Emblema della Repubblica Italiana
Cerca |  Contatti |  English   
 
Menu di navigazione

Documenti collegati

Provvedimenti

Questo provvedimento ha esaurito i suoi effetti

Delibera n. 204/04

Avvio di istruttoria conoscitiva sulla gestione e l'utilizzo del terminale di rigassificazione di Gnl sito a Panigaglia (SP) e sull'approvvigionamento del Gnl per il mercato nazionale del gas

Pubblicata sul sito www.autorita.energia.it il 19 novembre 2004

L'AUTORITÀ PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Nella riunione del 18 novembre 2004

Visti:

  • la legge 14 novembre 1995, n. 481 (di seguito: legge n. 481/95);
  • il decreto legislativo 23 maggio 2000, n. 164 (di seguito: decreto legislativo n. 164/00), in particolare gli articoli 24 e 26;
  • l'articolo 3 della delibera dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas (di seguito: l'Autorità) 30 maggio 1997, n. 61/97;
  • l'articolo 14 e l'articolo 15, commi 12 e 13, della deliberazione dell'Autorità 30 maggio 2001, n. 120/01 (di seguito: deliberazione n. 120/01);
  • la deliberazione dell'Autorità 12 febbraio 2004, n. 16/04 (di seguito: deliberazione n. 16/04);
  • la deliberazione dell'Autorità 20 luglio 2004, n. 120/04 (di seguito: deliberazione n. 120/04);
  • la deliberazione dell'Autorità 5 agosto 2004, n. 141/04;
  • la delibera dell'Autorità 20 ottobre 2004, n 184/04.

Visto il documento per la consultazione "Garanzie di libero accesso al servizio di rigassificazione del gas naturale liquefatto e norme per la predisposizione dei codici di rigassificazione", diffuso in data 14 luglio 2004.

Considerato che:

  • l'approvvigionamento del Gnl mediante utilizzo di navi metaniere presenta caratteristiche favorevoli allo sviluppo della concorrenza nel mercato nazionale del gas agevolando l'ingresso ed il rafforzamento di soggetti indipendenti dall'operatore dominante, poiché tale approvvigionamento si caratterizza per l'assenza dei vincoli derivanti dall'assetto dei diritti di trasporto sui gasdotti internazionali connessi alla rete nazionale; e che il terminale di rigassificazione di Gnl sito a Panigaglia (La Spezia), gestito dalla società Gnl Italia S.p.A. (di seguito: Gnl Italia) è l'unico terminale di rigassificazione attualmente in esercizio in Italia;
  • dalle segnalazioni formulate da alcuni operatori interessati ad accedere al servizio di rigassificazione di Gnl, dalle informazioni e dalla documentazione acquisite sia nell'ambito dell'istruttoria formale, avviata con la deliberazione n. 16/04 e conclusa con la deliberazione n. 120/04, sia nell'ambito della verifica della procedura di conferimento di capacità per l'anno termico 2004-2005, emerge, nella gestione e nell'utilizzo del terminale di rigassificazione, nonché nell'approvvigionamento del Gnl per il mercato nazionale, l'eventuale sussistenza di comportamenti che contrastano con l'esigenza di garantire la libertà di accesso a parità di condizioni, la massima imparzialità e la neutralità del servizio di rigassificazione del Gnl, in particolare con riferimento ai seguenti profili:
    1. il mancato utilizzo da parte della società Eni S.p.A. (di seguito: Eni) dell'intera capacità del terminale ad essa conferita per gli anni termici 2002-2003 e 2003-2004, pur a fronte di richieste di accesso al servizio di rigassificazione di tipo continuo formulate per tali anni termici da diversi operatori, rifiutate, invece, per insufficienza di capacità;
    2. gli esiti delle procedure di accesso al servizio di rigassificazione di tipo spot effettuate dalla società Gnl Italia negli anni termici 2001-2002 e 2002-2003, relativamente ai quali il 90% delle capacità disponibili a titolo di spot sono state conferite ad un unico operatore;
    3. l'incertezza dei tempi e delle modalità con le quali la società Gnl Italia effettua le necessarie verifiche sull'omologazione delle navi metaniere ai fini della discarica presso il terminale di Panigaglia, circa le quali sono pervenute all'Autorità alcune segnalazioni;
    4. la mancata realizzazione di interventi di potenziamento del terminale di rigassificazione di Panigaglia, a fronte dell'offerta da parte di alcuni operatori di sostenerne il costo al fine di ottenere l'accesso al terminale.

Ritenuto opportuno avviare un'istruttoria conoscitiva sulla gestione e l'utilizzo del terminale di Panigaglia per gli anni termici 2001-2002, 2002-2003 e 2003-2004, anche con riferimento ai singoli elementi di cui è composto l'impianto, nonché, per il medesimo periodo di tempo, sull'approvvigionamento del Gnl per il mercato nazionale, allo scopo di verificare la sussistenza dei presupposti per l'adozione di provvedimenti di competenza dell'Autorità, per la tutela e la promozione della concorrenza nonché per la tutela della libertà di accesso al terminale stesso

DELIBERA

  1. di avviare un'istruttoria conoscitiva sulla gestione e l'utilizzo del terminale di rigassificazione di Gnl sito a Panigaglia (La Spezia), nonché sull'approvvigionamento del Gnl per il mercato nazionale, relativamente agli anni termici 2001-2002, 2002-2003 e 2003-2004, al fine di accertare se sussistano presupposti per l'eventuale adozione di provvedimenti dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas (di seguito: l'Autorità) per la tutela e la promozione della concorrenza, nonché per la tutela della libertà di accesso al terminale;
  2. di conferire mandato al dott. ing. Claudio di Macco ed al dott. Antonio Molteni, rispettivamente nelle loro posizioni di Responsabile della Direzione gas e di Responsabile della Direzione legislativo e legale dell'Autorità, di procedere:
    1. allo svolgimento delle attività conoscitive con le finalità di cui al precedente punto;
    2. alle convocazioni e all'organizzazione degli incontri con gli operatori ritenuti necessari, fissandone le modalità in relazione alle esigenze di conduzione e sviluppo dell'istruttoria conoscitiva in oggetto;
    3. alla formulazione di proposte all'Autorità per gli eventuali interventi di competenza;
  3. di prevedere, qualora ciò fosse opportuno, per alcuni aspetti della presente istruttoria conoscitiva, analisi e valutazioni da effettuare con il supporto di servizi di consulenza esterni;
  4. di pubblicare il presente provvedimento nel sito internet dell'Autorità (www.autorita.energia.it).