Emblema della Repubblica Italiana
Cerca |  Contatti |  English   
 
Menu di navigazione

Delibera n. 64/04

Approvazione dell'aggiornamento delle regole per il dispacciamento di merito economico ai sensi dell'articolo 7 della deliberazione dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas 30 dicembre 2003, n. 168/03

Pubblicata sul sito www.autorita.energia.it il 3 maggio 2004, ai sensi dell'articolo 6, comma 4, della deliberazione dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas 20 febbraio 2001, n. 26/01

L'AUTORITÀ PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Nella riunione del 30 aprile 2004,

Visti:

  • la legge 14 novembre 1995, n. 481;
  • il decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79 e sue modifiche e provvedimenti applicativi;
  • il decreto legislativo 19 dicembre 2003, n. 379 (di seguito: decreto legislativo n. 379/03);

Visti:

  • l'allegato A alla deliberazione dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas (di seguito: l'Autorità) 30 dicembre 2003, n. 168/03 (di seguito: deliberazione n. 168/03);
  • la deliberazione dell'Autorità 27 marzo 2004, n. 47/04;
  • l'allegato A alla deliberazione dell'Autorità 27 marzo 2004, n. 48/04 (di seguito: deliberazione n. 48/04);
  • il documento recante Regole per il dispacciamento V.2.0 pubblicato dalla società Gestore della rete di trasmissione nazionale Spa (di seguito: il Gestore della rete) nel proprio sito internet in data 29 marzo 2002 (di seguito: le regole per il dispacciamento);

Considerato che:

  • l'articolo 7, comma 7.4, della deliberazione n. 168/03, stabilisce che il Gestore della rete riveda, periodicamente, anche su richiesta dei soggetti interessati, le regole per il dispacciamento al fine di tenere conto di mutate condizioni tecniche, di mercato e di modifiche normative;
  • l'articolo 33, comma 33.1, lettera a), della deliberazione n. 48/04, stabilisce che il Gestore della rete definisca, nelle regole per il dispacciamento, i criteri per l'identificazione delle unità di produzione dispacciabili di cui all'articolo 5 del decreto legislativo n. 379/03;
  • con nota in data 29 aprile 2004, prot. n. AD/P2004000090 (prot. Autorità n. 011098 in pari data), il Gestore della rete ha trasmesso all'Autorità una proposta per l'aggiornamento delle regole per il dispacciamento (di seguito: la proposta di aggiornamento) recante integrazione delle medesime regole in ordine alla definizione dei criteri di cui al precedente alinea, unitamente alla sintesi delle osservazioni formulate dai soggetti interessati in esito al procedimento di consultazione avviato dal Gestore della rete in data 26 aprile 2004 e concluso in data 28 aprile 2004;
  • in esito al predetto procedimento di consultazione, la proposta di aggiornamento prevede che, ai fini delle remunerazione della disponibilità di capacità produttiva, siano definite unità di produzione dispacciabili le unità di produzione abilitate alla fornitura delle risorse per il servizio di dispacciamento mediante la formulazione di offerte di acquisto e di vendita nel relativo mercato;
  • la proposta di aggiornamento trova fondamento nel fatto che il Gestore della rete è in grado di impartire disposizioni nell'ambito dell'attività di dispacciamento unicamente alle predette unità abilitate;

Ritenuto che sia opportuno approvare l'aggiornamento delle regole per il dispacciamento risultanti dall'integrazione di cui alla proposta di aggiornamento

DELIBERA

Di approvare l'aggiornamento delle regole per il dispacciamento di merito economico di cui al documento "Regole per il dispacciamento V.2.0" pubblicato dalla società Gestore della rete di trasmissione nazionale Spa nel proprio sito internet in data 29 marzo 2002 riguardante la definizione dei criteri per l'identificazione delle unità di produzione dispacciabili di cui all'articolo 5 del decreto legislativo 19 dicembre 2003, n. 379, secondo la proposta di aggiornamento trasmessa dal medesimo Gestore della rete con nota in data 29 aprile 2004 prot. n. AD/P2004000090 (prot. Autorità n. 011098 in pari data);

Di pubblicare il presente provvedimento nel sito internet dell'Autorità (www.autorita.energia.it) affinché entri in vigore dalla data della sua pubblicazione;

Di trasmettere il presente provvedimento al Ministro delle attività produttive e alla società Gestore della rete di trasmissione nazionale Spa.