Cerca |  Contatti |  English   

La riforma del prezzo del gas



Dal 1° ottobre 2013 è entrata in vigore il nuovo metodo di calcolo del prezzo del gas messo a punto dall'Autorità per l'energia con l'obiettivo di trasferire ai consumatori i benefici dei cambiamenti intervenuti nei mercati all'ingrosso a livello nazionale e internazionale.

Il nuovo metodo è applicato a tutti i contratti di fornitura dei clienti domestici del servizio di tutela (i cui prezzi sono aggiornati ogni tre mesi dall'Autorità), ma potrà avere ricadute anche sui contratti del mercato libero, che spesso hanno come riferimento i prezzi stabiliti dall'Autorità.

E' importante che tutti i consumatori siano consapevoli e informati sui nuovi meccanismi, in modo che possano sia valutare correttamente le eventuali comunicazioni di variazioni contrattuali inviate dal proprio venditore, sia valutare e scegliere eventuali nuove offerte commerciali, anche utilizzando strumenti di confronto quali il Trova offerte.

Per rendere più agevole il confronto delle offerte a partire dall'1 ottobre 2013 è possibile consultare la stima della spesa annua per i clienti domestici, calcolata secondo il nuovo metodo.

Per ogni approfondimento o richiesta di informazioni

logo sportello per il consumatore

attivo dalle 8 alle 18 di tutti i giorni lavorativi



cosa cambia nel dettaglio:

La principale modifica riguarda la componente che finora rappresentava il costo della materia prima CCI, che sarà sostituita da una nuova componente CMEM.
Fino ad ora questa componente veniva aggiornata sulla base di indicatori legati alle quotazioni medie del petrolio e di altri combustibili sui mercati internazionali nei 9 mesi che precedono l'aggiornamento. Dall'aprile 2012, per avvicinare i prezzi italiani a quelli europei, l'aggiornamento ha tenuto conto anche di una quota gradualmente crescente di prezzi del gas rilevati sui mercati europei e dal 1° di ottobre utilizzerà i soli prezzi del mercato all'ingrosso del gas naturale, relativamente al trimestre oggetto dell'aggiornamento

dove si trova la nuova componente in bolletta:

Fino ad ora la componente CCI era visualizzata in bolletta sotto la voce "Materia Prima Gas".
Dal 1° di ottobre, la stessa voce "Materia Prima Gas" rappresenterà invece la nuova componente CMEM, insieme con un'altra componente (chiamata CCR) che copre elementi di rischio e di costo, tra cui quelli connesse alle attività necessarie all'acquisto all'ingrosso del gas.
La voce "Materia prima gas" sarà quindi la somma delle due componenti CMEM e CCR.

Approfondimenti:


la bolletta spiegata

La riforma del prezzo del gas - seminario di approfondimento tecnico per la stama - 19 settembre 2013

La riforma del metodo di calcolo del prezzo del gas per le famiglie - nota

comunicati stampa

notice & comment

delibere

consultazioni