Cerca |  Contatti |  English   

Documenti collegati

Provvedimenti

Comunicato stampa

Bimestre marzo-aprile 1999: scende l'elettricità, non varia il gas

Milano, 26 febbraio 1999

L'Autorità per l'energia elettrica e il gas ha deliberato una riduzione della tariffa media nazionale dell'elettricità per il bimestre marzo-aprile 1999 di 1,5 lire per kWh, pari ad un minore esborso complessivo annuo di 330 miliardi di lire.

La riduzione riflette il calo dei prezzi internazionali dei combustibili e l'apprezzamento della lira nei confronti del dollaro negli ultimi mesi del 1998. Inoltre è stata recuperata parte dell'aliquota destinata a coprire gli oneri della carbon tax, che si sono rivelati inferiori, sia pure di poco, rispetto a quanto previsto in occasione dell'ultimo aggiornamento tariffario bimestrale.

Su base annua (1 marzo 1998 - 1 marzo 1999) la riduzione della tariffa media nazionale dell'energia elettrica è stata di 13,5 lire per kWh, pari ad un minor esborso complessivo di circa 3000 miliardi di lire. Come già in precedenza, la riduzione tariffaria non si applica alle utenze che godono di condizioni di maggior favore. Non hanno variazioni alcune utenze industriali e gli utenti della "fascia sociale" con consumi fino a 150 kWh mensili.

L'Autorità ha anche provveduto a modificare, per le utenze non domestiche, la struttura delle componenti tariffarie a copertura dell'onere derivante dall'anticipata chiusura delle centrali nucleari e dagli incentivi per la produzione di elettricità da fonti rinnovabili e assimilate. L'intervento dell'Autorità, che non comporta variazioni del gettito, ha lo scopo di distribuire l'onere in proporzione ai costi del servizio.

Sempre per il bimestre-marzo aprile 1999 l'Autorità non ha modificato le tariffe del gas metano per il riscaldamento, per l'artigianato, per la piccola e media industria, perché le variazioni dei prezzi dei combustibili presi a riferimento (gasolio di produzione nazionale o internazionale) non hanno superato la soglia oltre la quale scatta l'adeguamento tariffario. Il prezzo di riferimento, in questo caso il gasolio internazionale, è sceso di 7 lire per kg mentre la soglia è di 11 lire al kg (in diminuzione o in aumento).

L'Autorità ha infine deciso di accogliere le richieste dei soggetti interessati e di prorogare al 15 marzo il termine per la presentazione di osservazioni e proposte sul documento per la consultazione relativo ai criteri per un nuovo sistema di indicizzazione delle tariffe del gas.

I due provvedimenti sono disponibili sul sito internet www.autorita.energia.it.