Cerca |  Contatti |  English   

Documenti collegati

Comunicati stampa

Provvedimenti

Comunicato stampa

Gas: al via progetto di Gemellaggio con l'Authority Ucraina

Milano, 21 agosto 2009

Al via il Progetto di gemellaggio fra l'Autorità per l'energia italiana e il Regolatore dell'energia dell'Ucraina (NERC), per contribuire ad una migliore integrazione del mercato energetico ucraino con quello UE, anche attraverso lo sviluppo delle capacità di regolazione del NERC nel settore del gas e il potenziamento e l'efficiente utilizzo delle infrastrutture di trasporto e stoccaggio ucraine. Lo prevede la delibera GOP 36/09, disponibile sul sito dell'Autorità per l'energia. (www.autorita.energia.it).
Il progetto, interamente finanziato dalla Commissione europea nell'ambito del programma di cooperazione ENPI (European Neighbourhood Policy Instrument), fornirà vantaggi non solo al Paese titolare del gemellaggio ma anche al mercato interno europeo dell'energia, a beneficio dei consumatori e del suo sistema industriale. L'Ucraina è infatti uno snodo cruciale per gli approvvigionamenti energetici italiani ed europei: sul territorio ucraino sono dislocate infrastrutture di grande rilievo per la sicurezza delle forniture energetiche europee e transita l'80% del gas russo destinato ai paesi dell'UE.
In particolare, con questo progetto, l'Autorità italiana si è resa disponibile a contribuire, in coordinamento con le Istituzioni governative italiane ed europee, allo sviluppo dei rapporti energetici tra UE, Italia ed Ucraina. Il gemellaggio verrà curato dall'Autorità italiana, gestendo un consorzio che comprende anche le Autorità di Romania (ANRE), Grecia (RAE) e Ungheria (HEO), nonché avvalendosi del supporto amministrativo di Studiare Sviluppo S.r.l., società partecipata dal Ministero italiano dell'Economia e delle Finanze.
Il gemellaggio, che avrà una durata di 24 mesi, prevede l'attivazione di gruppi di lavoro misti (membri del Consorzio e membri dell'Autorità ucraina) chiamati a raggiungere specifici risultati, in tempi prestabiliti: attivazione di progetti pilota, redazione di regolamenti, formulazione di osservazioni e proposte per la legislazione e regolamentazione energetiche locali.
Le attività del gemellaggio riguarderanno sei principali temi: armonizzazione del quadro di regolazione ucraina nel settore del gas con quello europeo (Acquis communautaire); sviluppo delle metodologie di formulazione tariffaria incentivante; applicazione di tariffe incentivanti per gli investimenti nel settore del gas; raggiungimento di standard di qualità del servizio gas in linea con quelli europei; gestione della separazione tra attività regolate e in concorrenza; definizione di tariffe atte a tutelare la popolazione nel corso della transizione verso il mercato libero, con particolare riferimento alle famiglie disagiate.
L'affidamento del progetto all'Autorità italiana è avvenuto a seguito di una gara internazionale aperta a tutti i Regolatori europei. Il gemellaggio, con il Regolatore ucraino per il gas, amplia l'ormai consolidata esperienza in gemellaggi dell'Autorità per l'energia italiana, che ha già positivamente concluso quattro progetti (sempre finanziati totalmente dalla Commissione Europea) con le Autorità di regolazione della Repubblica Ceca, di Lituania e Turchia; con la stessa Ucraina, si è appena positivamente concluso un gemellaggio dedicato al settore elettrico.