Cerca |  Contatti |  English   

Documenti collegati

Comunicati stampa

Comunicato stampa

Nasce a Roma il ‘G8 dei Regolatori dell'energia'

Nell'ambito del "G8 dei Ministri dell'energia" di Roma, per la prima volta si incontrano le Authority di 16 Paesi e di 9 Associazioni continentali

Roma, 23 maggio 2009

Nasce a Roma il ‘G8 dei Regolatori dell'energia'. In occasione del ‘G8 dei Ministri dell'Energia' e su invito del Ministro dello Sviluppo Economico, Claudio Scajola, si terrà infatti il primo incontro delle Authority di settore di tutti i Paesi del G8 (Canada, Francia, Germania,Giappone, Italia, Regno Unito, Stati Uniti e Russia). Nei due giorni di lavori, che saranno allargati anche ai Regolatori di Brasile, Egitto, India, Messico, Arabia Saudita, Sud Africa, Corea del Sud, Grecia ed alle nove maggiori Associazioni internazionali di settore, verrà discusso e approvato un Documento Congiunto, da presentare per la Sessione Ministeriale di lunedì 25 maggio.
Al centro del Documento ("G8 Regulators Energy Statement"), il possibile contributo delle Authority di settore al superamento della crisi mondiale ed alla ripresa, anche attraverso l'armonizzazione ed il coordinamento dei sistemi di regolazione e di controllo, per favorire gli investimenti infrastrutturali e un appropriato sviluppo della concorrenza, a sempre maggior vantaggio e tutela dei consumatori.

Due gli appuntamenti nell'agenda dei Regolatori: un meeting al Ministero degli Affari esteri dove verrà discusso il "G8 Regulators Energy Statement (G8-RES)"; questo documento verrà poi approvato nel corso della "Tavola Rotonda" su "Energia: regole, mercati e investimenti" (Energy Regulation, Markets and Investments Roundtable) presieduta dal Presidente dell'Autorità italiana, Alessandro Ortis, che si terrà domenica 24 maggio nella sede del Ministero dello Sviluppo Economico, alla presenza del Sottosegretario Stefano Saglia.

Ai lavori del ‘G8 delle Authority' parteciperanno anche i rappresentanti delle maggiori Associazioni internazionali o continentali di settore: l'Africa Forum for Utility Regulators (AFUR), l'Asociacion de Reguladores Iberoamericanos (ARIAE), la Canadian Association of Members of Public Utility Tribunals (CAMPUT), il Council of European Energy Regulators/European Regulators' Group for Electricity and Gas (CEER/ERGEG), l'Energy Regulators Regional Association dei Paesi dell'Est Europa (ERRA), l'Association of the Mediterranean Regulators for Electricity and Gas (MEDREG), la statunitense National Association of Regulatory Utility Commissioners (NARUC) e il South Asian Forum for Infrastructure Regulation (SAFIR).

"L'invito ad una così numerosa e qualificata rappresentanza di Regolatori dell'energia a livello internazionale, formulato dal Ministro Scajola, è certamente un riconoscimento del ruolo e del contributo che le Autorità di settore possono offrire" ha osservato il Presidente dell'Autorità per l'energia Alessandro Ortis. "La stabilità, la certezza, la trasparenza e l'armonizzazione dei quadri regolatori sono essenziali per rendere sempre più efficienti i mercati dell'energia, per promuovere gli investimenti e per contribuire ad offrire, ai consumatori, sistemi e servizi energetici sempre più sicuri, convenienti e rispettosi dell'ambiente".