Cerca |  Contatti |  English   
Comunicato stampa

Energia: incontro fra il Commissario Ue per la tutela dei Consumatori Kuneva e il Presidente Ortis

Roma, 23 aprile 2009

Le attività di regolazione e controllo a tutela dei consumatori, nei mercati dell'energia elettrica e del gas, per contribuire a scelte sempre più libere, consapevoli e convenienti. Questi i temi al centro dell'incontro fra il Commissario Europeo per la tutela dei Consumatori, Meglena Kuneva, e il Presidente dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas, Alessandro Ortis, che si è tenuto oggi negli Uffici dell'Autorità.

Con il Commissario Kuneva sono state esaminate le nuove iniziative di regolazione e vigilanza per garantire al cittadino consumatore l'accesso ai vantaggi via via emergenti dalle progressive liberalizzazioni ed integrazioni europee dei mercati dell'energia.

"La scelta è un diritto e il consumatore ne deve essere consapevole. Si tratta del suo principale punto di forza sul mercato e questo deve essere applicato a tutti i settori, compreso quello della fornitura dei servizi energetici - ha sottolineato il Commissario Europeo per la tutela dei Consumatori, Meglena Kuneva - Auspico quindi che gli Stati membri non siano tentati, in tempi di crisi, di far venire meno la disponibilità di risorse finanziarie destinate ai consumatori e alla loro tutela".

"Tutelare i consumatori e promuovere la concorrenza nei settori dell'energia sono tra le missioni principali affidate dalla legge istitutiva all'Autorità - ha affermato il Presidente Ortis - perciò continueremo ad onorare questi impegni anche in costante raccordo e cooperazione con la Commissione e le altre istituzioni della Ue, per offrire ai consumatori qualità dei servizi e tutele sempre più armonizzate ed avanzate a livello europeo".

A questo proposito Ortis ha ricordato anche la collaborazione fra tutte le Autorità per l'energia europee, (nell'ambito del Consiglio Europeo dei Regolatori per l'Energia, che sarà trasformato in una vera e propria Agenzia della Ue) ed una serie di misure o strumenti attivati dall'Autorità italiana a favore dei consumatori, riguardanti prezzi, tariffe e qualità dei servizi. Tra le iniziative dell'Autorità italiana, sono stati già resi operativi i seguenti meccanismi di tutela.

  • Bonus elettrico per le famiglie più bisognose e gli ammalati costretti all'utilizzo di apparecchiature salvavita; al bonus elettrico sarà affiancato entro giugno il bonus gas.
    • Per la qualità dei servizi sono stati sviluppati: sistemi incentivanti (con premi e penalità per gli operatori) finalizzati a ridurre le interruzioni ed a migliorare la sicurezza; meccanismi per indennizzi automatici a favore dei consumatori, in caso di non rispetto delle regole; diffusione di contatori elettronici per teleoperazioni ed applicazione di prezzi differenziati su fasce orarie; elenco qualificato e Codice di condotta commerciale per i venditori; schede di confronto obbligatorie nelle offerte; diritto di recesso, semplice e più favorevole per i consumatori; standard di qualità per i call center dei venditori; disciplina per le risposte ai reclami.
      • Per l'informazione dei consumatori il sito istituzionale dell'Autorità è stato ampliato con la Finestra del Consumatore ed il vademecum "Energia semplice", per far conoscere le novità del settore; è stato varato lo strumento internet "Trova offerte", per individuare e confrontare on-line le proposte più convenienti; è stato potenziato il call center (numero verde 800.166.654) per ogni tipo di informazione ai consumatori.
        • Per il controllo e la vigilanza l'attività di sorveglianza è stata rafforzata con l'ausilio della Cassa Conguaglio per il Settore Elettrico e della Guardia di Finanza; prescrizioni o sanzioni sono previste in caso di violazioni di norme o delibere.
          • Per i rapporti con le Associazioni dei consumatori è in vigore il Protocollo di intesa con il Consiglio Nazionale Consumatori ed Utenti; è stato reso operativo il Forum dei Consumatori (istituito dall'Autorità con le Associazioni); sono stati potenziati i processi di consultazione (completandoli con le procedure AIR, Analisi di Impatto Regolatorio); è stata promossa la diffusione delle procedure di conciliazione delle controversie tra clienti e fornitori.