Emblema della Repubblica Italiana
Cerca |  Contatti |  English   
 
Menu di navigazione

Documenti collegati

Provvedimenti

Comunicato stampa

Elettricità: indennizzi e riduzioni alle aziende per accelerare adeguamenti tecnici di impianti elettrici

L'Autorità lancia anche una campagna informativa per promuovere ulteriori miglioramenti della qualità dei servizi elettrici

Milano, 23 febbraio 2009

Indennizzi automatici e bollette più leggere per le imprese alimentate in media tensione che provvederanno all'adeguamento tecnico dei loro impianti elettrici, consentendo così una maggiore stabilità e affidabilità del sistema.

Ad annunciarlo è l'Autorità per l'energia elettrica e il gas attraverso una campagna informativa per sensibilizzare i clienti in media tensione (imprese alimentate tipicamente a 15.000 o 20.000 Volt) sull'importanza di provvedere sollecitamente all'adeguamento tecnico dei loro impianti elettrici; ciò a sostegno di uno sviluppo complessivo della qualità di sistema e quindi a beneficio di tutti i consumatori (domestici compresi).

Per le imprese che provvederanno a specifici interventi di manutenzione periodica o all'installazione di dispositivi automatici, informandone poi il proprio distributore di energia elettrica, sono infatti previsti concreti vantaggi, anche in termini economici. Fra questi, in particolare, indennizzi automatici direttamente in bolletta nel caso di interruzioni eccessivamente numerose o di eccezionale durata e l'eliminazione di una particolare componente tariffaria (CTS) che non dovrà più essere pagata in bolletta.

Inoltre tutti i clienti in media tensione potranno accedere ad informazioni personalizzate sui siti internet dei distributori di elettricità.

La delibera (ARG/elt 17/09) è pubblicata sul sito www.autorita.energia.it.

Il provvedimento nel dettaglio

L'adeguamento tecnico dell'impianto elettrico consentirà al singolo cliente in media tensione di ricevere indennizzi automatici nel caso in cui subisca un elevato numero di interruzioni lunghe (superiori a 3 minuti) nel corso dell'anno e, a partire dal 1° luglio 2009, anche nel caso in cui subisca interruzioni di eccezionale durata rispetto agli standard stabiliti dall'Autorità. Consentirà inoltre di evitare il pagamento della componente tariffaria CTS (Corrispettivo Tariffario Specifico).

L'iniziativa di informazione dei clienti in media tensione per il progressivo adeguamento degli impianti elettrici si aggiunge agli strumenti di regolazione già adottati verso i distributori di energia elettrica, che hanno permesso negli ultimi otto anni di ridurre del 70% la durata media delle interruzioni e del 43% la frequenza di interruzioni lunghe.