Emblema della Repubblica Italiana
Cerca |  Contatti |  English   
 
Menu di navigazione

Documenti collegati

Comunicati stampa

Comunicato stampa

Gas: all'Autorità italiana il progetto di gemellaggio con l'Autorità dell'Ucraina

Si rafforza la collaborazione con un Paese strategico per l'approvvigionamento europeo e nazionale

Milano, 14 novembre 2008

L'Autorità per l'energia italiana è stata prescelta per il progetto di gemellaggio con l'Autorità energetica dell'Ucraina (NERC) a seguito di una selezione internazionale fra Istituzioni ed organismi delegati alla regolazione dell'energia. Il progetto -completamente finanziato dalla Commissione europea, nell'ambito del programma TACIS (Technical Assistance Community Indipendent States) -contribuirà a rafforzare la collaborazione con un paese strategico per l'approvvigionamento energetico: dall'Ucraina transita infatti l'80% del gas russo destinato all'Europa. Con la stessa NERC, l'Autorità italiana sta già sviluppando un analogo gemellaggio per il settore elettrico che si concluderà nel 2009.

Obiettivo del progetto di gemellaggio è l'armonizzazione del quadro di regolazione ucraina nel settore del gas con quello europeo (‘Acquis communautaire'), nonché il rafforzamento delle capacità istituzionali del NERC per delineare tariffe incentivanti degli investimenti nel settore del gas, raggiungere standard di qualità in linea con quelli europei, favorire la separazione tra attività regolate e in concorrenza, definire tariffe agevolate per le famiglie disagiate.

Per la gestione del progetto, l'Autorità italiana coordinerà anche la collaborazione di Tre autorità partner, la rumena (ANRE), la greca (RAE) e l'ungherese (HEO), anche attraverso l'organizzazione di gruppi di lavoro congiunti.

L'Autorità italiana conta già su una consolidata esperienza di collaborazioni internazionali avendo positivamente concluso altri tre progetti di gemellaggio con le Autorità di regolazione di Lituania, Repubblica Ceca, e Turchia.

I progetti di gemellaggio, fortemente sostenuti dalla Commissione europea, forniranno dei vantaggi non solo ai Paesi beneficiari degli stessi gemellaggi ma anche all'intero mercato europeo dell'energia elettrica e del gas, tutto ciò a beneficio quindi dei consumatori e della collaborazione industriale.