Emblema della Repubblica Italiana
Cerca |  Contatti |  English   
 
Menu di navigazione

Documenti collegati

Provvedimenti

Comunicato stampa

Energia: l'Autorità adotta definitivamente l'Analisi di impatto della regolazione (AIR)

Per una regolazione sempre più trasparente e partecipata

Milano, 06 novembre 2008

Per sostenere ulteriormente la trasparenza del suo operato e rafforzare il dialogo ed i processi di consultazione già in essere con i consumatori e le imprese, anche per la fase di impostazione delle delibere, l'Autorità per l'energia sottoporrà i provvedimenti di maggior rilievo all'Analisi di Impatto della Regolazione (Air).

Alla positiva conclusione di una sperimentazione durata tre anni, l'Autorità ha infatti adottato e pubblicato la Guida operativa per l'applicazione dell'Analisi di impatto della regolazione (AIR) ai prossimi provvedimenti di maggiore importanza (delibera GOP 46/08, pubblicata sul sito internet www.autorita.energia.it ).

Con questa decisione, viene reso definitivamente operativo in Italia uno strumento molto innovativo, anche rispetto agli altri Paesi dell'Unione Europea ed alle pubbliche amministrazioni in generale.

L'AIR consente di rendere più approfondito il percorso decisionale che conduce alla scelta di una determinata opzione d'intervento regolatorio, descrivendo i motivi per i quali si intende modificare lo status quo, indicando gli obiettivi da perseguire, confrontando una pluralità di alternative ed esaminando la necessità e l'efficacia dell'intervento stesso; ciò anche attraverso la valutazione dei principali effetti delle nuove regole sui destinatari e sul sistema energetico.

Nella Guida vengo presentati i "contenuti minimi" che ogni analisi d'impatto (AIR) deve, di norma, possedere: la programmazione delle attività, il contesto normativo, le motivazioni economiche e sociali dell'intervento, l'individuazione degli obiettivi generali e specifici, la delimitazione dell'ambito di intervento, l'elaborazione e la selezione delle diverse opzioni, la valutazione degli effetti delle opzioni, l'indicazione e la spiegazione dell'opzione preferita.

Con la Guida si individua pure un processo procedurale flessibile, in cui l'esito di ciascuna fase non solo incide su quella successiva, ma può anche comportare una revisione delle conclusioni precedentemente raggiunte. In questo contesto, verrà ovviamente attribuita alle attività di consultazione una marcata importanza anche per la valutazione dei costi e dei benefici per i destinatari dell'intervento regolatorio.

A fronte di indubbi vantaggi dal punto di vista dell'efficacia e della trasparenza del processo decisionale, l'applicazione dell'AIR comporta anche un forte impegno di personale e risorse; conseguentemente l'Autorità ha previsto di riservare l'applicazione AIR ai provvedimenti più rilevanti; questi verranno individuati proattivamente, attraverso il Piano strategico triennale e il Piano operativo annuale resi pubblici con le prime delibere di ogni anno. Rispetto a queste stesse scelte, i soggetti interessati potranno quindi esprimere le proprie osservazioni e i propri suggerimenti durante le audizioni periodiche pure previste annualmente. Inoltre, l'Autorità darà periodicamente conto degli esiti dell'applicazione dell'AIR, anche con la "Relazione Annuale sullo stato dei servizi e sull'attività svolta" per il Parlamento ed il Governo.