Cerca |  Contatti |  English   
Comunicato stampa

Gas: Accordo tra Regolatori del Sud Est Europa

Meno barriere per i mercati dell'area, migliora la gestione delle congestioni tranfrontaliere

Milano, 12 giugno 2008

Meno barriere tra i mercati del gas per favorire un reale libero scambio. E' questo l'obiettivo dell'accordo firmato dai Regolatori dei paesi che fanno parte dell'Iniziativa regionale gas del Sud Sud-Est Europa (composta da Austria, Italia, Repubblica Ceca, Grecia, Ungheria, Polonia, Slovacchia, Slovenia, Bulgaria e Romania) dell'ERGEG, coordinata dal regolatore italiano (AEEG) e da quello austriaco (E-Control). Il Memorandum of understanding (Cooperation Agreement of the Energy Regulators of the South South-East Gas Regional Iniziative), siglato nell'ambito della periodica riunione dei regolatori ad Atene, faciliterà nuove forme di collaborazione, promuovendo un costante scambio di informazioni e individuando modalità innovative per la risoluzione di eventuali controversie.

L'Accordo rappresenta un ulteriore passo avanti del percorso partito nel 2006, quando i Regolatori nazionali della regione del SSE (*), hanno avviato una serie di iniziative per eliminare le barriere agli scambi di gas naturale e favorire lo sviluppo di regole di mercato armonizzate nella regione. L'accordo, pur non vincolando i regolatori ad obblighi di natura legale ma solo volontaria, rappresenta una chiara manifestazione dell'impegno e dell'interesse dei Regolatori a facilitare la cooperazione in un mercato del gas di grande rilevanza: permette infatti di affrontare meglio il "gap di regolazione" esistente nell'attuale quadro europeo in materia transfrontaliera.

Inoltre, in occasione dell'incontro di Atene, sono stati rilevati significativi miglioramenti nel processo di integrazione regionale avviato due anni fa, in particolare per quanto riguarda la gestione delle congestioni trasnfrontaliere. Restano tuttavia notevoli difficoltà di accesso per i nuovi entranti. Una ancor maggiore cooperazione e dialogo, sia fra i Regolatori della regione sia fra gli operatori delle reti, è pertanto opportuno e auspicato.

(*) L'iniziativa regionale gas, promossa da ERGEG nell'aprile 2006 con l'obiettivo di rimuovere le barriere agli scambi nella regione ed accelerare l'integrazione dei mercati regionali, raccoglie trimestralmente attorno ad un tavolo sia i regolatori nazionali sia gli operatori di rete, gli shippers ed i fornitori di gas della regione. Oltre il 50% delle forniture di gas europee transitano dalla regione SSE che a sua volta, con i suoi 30 milioni di consumatori, consuma circa 150 miliardi di mc/anno, circa un terzo dei consumi europei.