Cerca |  Contatti |  English   

Documenti collegati

Comunicati stampa

Provvedimenti

Comunicato stampa

Energia: fissati i nuovi obiettivi di risparmio per il 2008

Coinvolte 75 imprese del settore elettrico e del gas per un totale di 2,2 Mtep

Milano, 04 marzo 2008

Risparmiare 2,2 milioni di tonnellate equivalenti di petrolio (Mtep) attraverso interventi per migliorare l'efficienza energetica. E' questo il nuovo obiettivo per il 2008 fissato dall'Autorità per l'energia. I risparmi, pari ai consumi domestici annui di una città con circa 3 milioni di abitanti o alla produzione elettrica annua di una centrale da oltre 1.200 MW, dovranno essere realizzati da 14 imprese di distribuzione di energia elettrica (per un totale di 1,2 Mtep) e da 61 distributori di gas naturale (per un totale di un 1 Mtep) attraverso il meccanismo dei ‘titoli di efficienza energetica'. Il provvedimento (delibera n. EEN 1/08) con l'elenco delle 75 imprese tenute alle azioni di risparmio, è pubblicato sul sito internet dell'Autorità (www.autorita.energia.it).

Gli obiettivi per il 2008 sono stati definiti in attuazione del decreto ministeriale 21 dicembre 2007, che ha in parte ridisegnato il meccanismo dei cosiddetti "titoli di efficienza energetica". In particolare, è stata notevolmente ampliata la platea delle aziende tenute all'obbligo di risparmio, coinvolgendo tutte le imprese alle cui reti di distribuzione fossero allacciati almeno 50.000 clienti finali al 31 dicembre di due anni precedenti quello dell'obbligo.
Il decreto ha anche incrementato di 700.000 tep l'obiettivo nazionale di risparmio da conseguirsi nel 2008 (rispetto a quello previsto dalla precedente normativa, l'aumento è di 400.000 tep nel settore elettrico e di 300.000 tep nel settore del gas naturale), ed ha revisionato i criteri di ripartizione.

"Queste modifiche normative erano state proposte dall'Autorità, con l'obiettivo di riequilibrare il mercato dei certificati bianchi, che aveva registrato un eccesso di offerta. Da qui una sensibile riduzione del valore di scambio dei certificati stessi e, dunque, dell'incentivo allo sviluppo di nuovi interventi di risparmio energetico" ha sottolineato il Presidente Alessandro Ortis.

Il 2008 è il quarto anno di applicazione del meccanismo dei certificati bianchi. Parte dell'obiettivo 2008 potrà essere conseguita dai distributori grazie ai risparmi energetici generati da interventi realizzati ai fini del conseguimento degli obiettivi loro assegnati dall'Autorità per i tre anni precedenti. La parte rimanente dovrà essere conseguita attraverso la realizzazione di nuovi interventi di risparmio energetico presso i consumatori finali, ovvero attraverso l'acquisto di certificati bianchi da altri soggetti.

Dal suo avvio ad oggi il meccanismo dei titoli di efficienza energetica ha permesso di conseguire risparmi pari a oltre un milione di tep, attraverso interventi fra i quali la distribuzione di lampadine ed elettrodomestici a basso consumo, sistemi di regolazione automatica nell'illuminazione pubblica, la diffusione del teleriscaldamento, di pannelli solari, la sostituzione di vecchie caldaie e scaldabagno e migliore isolamento delle abitazioni.