Cerca |  Contatti |  English   

Documenti collegati

Provvedimenti

Comunicato stampa

Elettricità: nuove regole a favore dei piccoli impianti di produzione di energia elettrica e per l'avvio del "conto energia" fotovoltaico

Milano, 13 aprile 2007

L'Autorità per l'energia elettrica e il gas ha introdotto nuove misure a favore dei piccoli impianti di produzione di energia elettrica e per l'attuazione del sistema di incentivi al fotovoltaico relativi al decreto ministeriale di fine febbraio sul ‘conto energia' (delibere n. 88/07, n.89/07, n. 90/07).

Piccoli impianti
I provvedimenti dell'Autorità definiscono procedure e condizioni economiche necessarie allo sviluppo della generazione distribuita, in particolare da fonti rinnovabili e cogenerazione, prevedendo nuove regole per la connessione e per la misura dell'energia elettrica prodotta.
Fra le novità più significative, sul fronte della connessione (delibera n.89/07): i) un sistema di indennizzi automatici in caso di ritardi nella definizione del preventivo e nella realizzazione della connessione della produzione; ii) una riduzione del 50% dei corrispettivi di connessione per gli impianti da fonte rinnovabile, coerentemente con quanto già deliberato per le connessioni in media e alta tensione nel dicembre 2005.
Inoltre vengono definiti (delibera n.88/07) criteri puntuali per la misura dell'energia elettrica prodotta; un elemento indispensabile per ottenere gli incentivi da produzione da fonte rinnovabile (conto energia e certificati verdi).

‘Conto energia' fotovoltaico
L'Autorità ha anche definito (delibera n. 90/07) le regole che consentiranno l'avvio operativo del nuovo conto energia per incentivare la produzione di energia elettrica da impianti fotovoltaici in attuazione del Decreto del Ministro dello Sviluppo economico, di concerto con il Ministro dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare, del 19 febbraio 2007.
L'obiettivo del nuovo sistema di incentivi in conto energia - un meccanismo che incentiva l'energia effettivamente prodotta - è di arrivare all'installazione di almeno 1200 MW di produzione fotovoltaica (attualmente il totale installato ammonta a soli 50 MW circa).
In particolare, l'Autorità ha definito le procedure che devono essere seguite per: i) l'entrata in esercizio degli impianti fotovoltaici (che costruiscono parte rilevante della generazione distribuita); ii) l'ammissione al regime di incentivazione previsto per la produzione da fotovoltaico.
Tali procedure saranno gestite operativamente dal Gestore dei servizi elettrici (GSE), che ha attivamente collaborato con l'Autorità alla loro definizione.