Cerca |  Contatti |  English   

Documenti collegati

Doc. di Consultazione

Comunicato stampa
Pubblicati due Documenti per la consultazione

Energia elettrica: maggiore efficienza nelle connessioni della piccola generazione distribuita

Milano, 05 marzo 2007

L'Autorità per l'energia elettrica e il gas ha pubblicato due Documenti per la consultazione riguardanti la produzione di energia elettrica da piccoli impianti: uno sulle regole per la connessione alle reti in bassa tensione, l'altro sulla misura dell'energia elettrica prodotta da tali impianti. I documenti sono disponibili sul sito www.autorita.energia.it

Entrambi i Documenti per la consultazione mirano a perfezionare la regolazione sulla piccola generazione di energia elettrica, prodotta principalmente da fonti rinnovabili (ad esempio quella fotovoltaica) e da cogenerazione. In particolare, per queste ultime tipologie di produzione, viene proposta l'introduzione di condizioni di accesso alla rete maggiormente favorevoli rispetto alla produzione da fonte convenzionale. Inoltre, gli orientamenti pubblicati dall'Autorità propongono di estendere le regole per la misurazione dell'energia elettrica prodotta, già stabilite in precedenza per la sola sorgente fotovoltaica. Ciò perché la misura dell'energia elettrica prodotta è elemento di fondamentale importanza per l'accesso ai sistemi di incentivazione (certificati verdi e conto energia).

I due Documenti per la consultazione assumono particolare rilevanza alla luce della recente pubblicazione del Decreto ministeriale per l'incentivazione della produzione di energia fotovoltaica (Criteri e modalita' per incentivare la produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica della fonte solare, in attuazione dell'articolo 7 del decreto legislativo 29 dicembre 2003, n. 387). Questa duplice e tempestiva consultazione consentirà all'Autorità il rispetto dei tempi per l'adozione dei relativi provvedimenti stabiliti nel Decreto (ivi inclusi quelli sulle condizioni procedurali per l'ottenimento dell'incentivo).

Tutti i soggetti interessati possono far pervenire all'Autorità osservazioni, circa i contenuti dei due Documenti per la consultazione, entro il 26 marzo prossimo.