Emblema della Repubblica Italiana
Cerca |  Contatti |  English   
 
Menu di navigazione
Comunicato stampa

Modalità di conclusione dei contratti per la fornitura di gas: l'Autorità interviene a tutela dei consumatori

Milano, 28 febbraio 2007

L'Autorità per l'energia elettrica e il gas si è immediatamente attivata per raccogliere tutti gli elementi utili alle proprie valutazioni sui fatti evidenziati dal programma televisivo "Mi manda RAI 3”, andato in onda lo scorso venerdì 23 febbraio. In tale trasmissione sono emerse gravi problematiche sulle modalità con le quali la società Enel Gas (oggi Enel Energia) – a mezzo di una società dalla stessa incaricata – avrebbe promosso la conclusione di alcuni contratti di fornitura di gas.

Le informazioni richieste dall'Autorità alla società Enel Energia saranno valutate con l'obiettivo di porre termine a condotte del personale commerciale che non siano conformi ai principi di trasparenza, corretta informazione e concorrenza leale, al cui rispetto sono tenute tutte le società di vendita di gas naturale; ciò in forza del Codice di condotta commerciale emanato dall'Autorità con delibera n.126/04, in vigore dal 2005.

L'Autorità aveva già preso atto della problematica relativa a comportamenti scorretti degli operatori nella fase di contatto con i possibili clienti finali e nella formazione dello stesso contratto di fornitura, nel corso di una istruttoria conoscitiva terminata alla fine del 2006. In particolare, a seguito della chiusura dell'istruttoria conoscitiva (Allegato A alla deliberazione 3 novembre 2006, n. 235/06), l'Autorità ha avviato un procedimento, ancora in corso, per rendere sempre più efficace la regolazione a tutela dei consumatori nel mercato della vendita di gas naturale alla famiglie e alle piccole imprese.