Cerca |  Contatti |  English   

Documenti collegati

Provvedimenti

Comunicato stampa
Nuove tutele per i consumatori

Gas: procedura per l'individuazione dei "fornitori di ultima istanza"

Milano, 19 gennaio 2007

L'Autorità per l'energia elettrica e il gas ha approvato il provvedimento per l'individuazione dei nuovi fornitori di ultima istanza di gas naturale. Il Documento è pubblicato sul sito www.autorita.energia.it.

Il servizio di fornitura di ultima istanza ha lo scopo di garantire la fornitura di gas in tutte quelle situazioni di criticità nelle quali il cliente finale possa eventualmente trovarsi, suo malgrado, per mancanza del proprio fornitore.
Tra tali eventuali situazioni di criticità per il consumatore (mancanza del proprio venditore e quindi necessità di ricorrere ad un altro fornitore di ultima istanza) si possono ad esempio annoverare anche casi quali: i) il venditore scelto nel mercato libero dichiari fallimento; ii) il venditore interrompa la propria attività; iii) il venditore decida di non rifornire più alcuni specifici clienti finali; iv) il rapporto contrattuale tra impresa di distribuzione e venditore si risolva per inadempimento di quest'ultimo; v) al venditore venga revocata l'autorizzazione all'attività.

Il provvedimento dell'Autorità disciplina la procedura ad evidenza pubblica per l'individuazione dei fornitori di ultima istanza (ai sensi della legge 23 agosto 2004 n. 239/04), prevista dal Decreto 29 settembre 2006 del Ministero dello Sviluppo economico. Tale Decreto aveva anche stabilito misure transitorie per assicurare l'approvvigionamento indiretto di gas naturale ai clienti finali a seguito della carenza di offerta di gas verificatasi nel mese di settembre 2006. Dette misure avevano tra l'altro individuato il fornitore "grossista" di ultima istanza, il quale ha transitoriamente approvvigionato di gas naturale gli esercenti l'attività di vendita che ne avevano fatto richiesta agli inizi di ottobre, in quanto sprovvisti di altro fornitore all'ingrosso.

A partire dall'1 marzo 2007, i fornitori di ultima istanza, che saranno individuati mediante la procedura ad evidenza pubblica:

  • subentrano, in prima applicazione, nelle forniture ai clienti finali effettuate dagli esercenti l'attività di vendita che alla data di pubblicazione degli esiti della gara non avranno ancora trovato un fornitore all'ingrosso diverso dal fornitore "grossista" di ultima istanza;
  • assicurano la fornitura ai clienti finali con consumi non superiori a 200.000 standard metri cubi/anno, oppure ai clienti finali connessi alle reti di distribuzione (ad eccezione dei clienti finali con consumi di tipo industriale o termoelettrico superiori a 200.000 standard metri cubi nel precedente anno termico della distribuzione) che, anche temporaneamente, sono privi di un fornitore per ragioni indipendenti dalla loro volontà.

I fornitori di ultima istanza così individuati opereranno fino al 30 settembre 2007 e le regole definite dall'Autorità consentiranno di individuare anche i fornitori di ultima istanza per gli anni termici a seguire.

Gli esercenti l'attività di vendita interessati possono presentare all'Autorità istanza di partecipazione alla procedura ad evidenza pubblica entro il 5 febbraio 2007.