Cerca |  Contatti |  English   

Documenti collegati

Provvedimenti

Comunicato stampa

Pubblicato il "Piano triennale 2007-2009" per l'attività dell'Autorità

Milano, 09 gennaio 2007

E' stato adottato, come di consueto con la prima delibera dell'anno, il Piano strategico dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas, per il triennio 2007-09. Si consolida così l'iniziativa, avviata con le "Linee guida" (delibera 1/2005) e proseguita poi con il "Piano triennale 2006-08" (delibera 1/2006), di dare una completa e preventiva evidenza al piano d'azione previsto dall'Autorità, sia in termini di programma di lavoro, che di iniziative, tempistiche e competenze interne.

Pubblicando il nuovo Piano triennale con la prima delibera dell'anno, l'Autorità intende, fra l'altro: rendere sempre più trasparente la propria azione amministrativa; delineare per tempo e con chiarezza gli obiettivi e le scadenze principali dell'attività prevista; offrire alle Istituzioni, ai consumatori ed agli operatori un quadro programmato flessibile delle proprie iniziative future, utile anche al fine delle consultazioni che saranno via via sviluppate in merito.
Infatti, il precedente Piano Triennale 2006-08 è stato oggetto dell'Audizione annuale (luglio 2006) e di un approfondito dialogo con gli stakeholders del settore. Il consenso registrato, sull'iniziativa di trasparenza dell'Autorità, è stato ampio e sulla formula si sono registrate osservazioni di vario tenore; di quest'ultime si è cercato di tener conto con questa nuova versione del Piano, che si presenta rinnovata sia nella forma che in parte dei contenuti; tutto ciò anche in ragione dell'evoluzione dello scenario di riferimento e per garantire sempre meglio, la stabilità del quadro regolatorio.

Nel nuovo Piano strategico 2007-09 si dà conto anche dell'andamento delle iniziative di lungo periodo (tra cui l'Air, Analisi di Impatto della Regolazione) e delle innovazioni presenti per il prossimo triennio; inoltre, è stato sintetizzato lo scenario delle novità, relative al settore, emerse nel 2006 ma con possibili impatti anche sul triennio 2007-09. Il Piano oggi approvato, è suddiviso in due parti: la prima, generale ed esplicativa, la seconda, più dettagliata ed operativa.

L'azione dell'Autorità sarà strutturata secondo la seguente scansione gerarchica di obiettivi:

  • Obiettivi generali: obiettivi base, ad ampio orizzonte temporale e settoriale, riconducibili al mandato della legge istitutiva o dipendenti dalla normativa comunitaria e nazionale (ad esempio, "promuovere lo sviluppo di mercati concorrenziali").
  • Obiettivi strategici: obiettivi attraverso i quali si intendono realizzare gli obiettivi generali;
    per ogni singolo obiettivo strategico sono stati pure definiti i conseguenti obiettivi operativi, dettagliati da altrettante schede di approfondimento e di implementazione.

I sette obiettivi generali ed i relativi obiettivi strategici, fissati per il triennio 2007-09, possono essere sintetizzati con il quadro seguente.

  1. Promuovere lo sviluppo di mercati concorrenziali.
    Sviluppare e armonizzare i mercati dell'elettricità e del gas; limitare il potere di mercato degli operatori dominanti; promuovere la formazione di mercati transnazionali efficienti dell'elettricità e del gas; garantire un accesso trasparente e non discriminatorio alle infrastrutture regolate.
  2. Sostenere l'efficienza e l'economicità dei servizi infrastrutturali; promuovere gli investimenti.
    Promuovere adeguatezza, efficienza e sicurezza delle infrastrutture; garantire l'economicità dei servizi di rete; promuovere l'efficienza dell'attività di misura.
  3. Tutelare i consumatori/utenti dei servizi energetici.
    Gestire la completa apertura dei mercati lato domanda; garantire il servizio universale; tutelare i clienti ex vincolati e quelli vulnerabili; sviluppare i livelli di qualità dei servizi.
  4. Promuovere l'uso razionale dell'energia e contribuire alla tutela ambientale.
    Sostenere e diffondere l'efficienza energetica negli usi finali; contribuire alle scelte per lo sviluppo sostenibile.
  5. Garantire la corretta applicazione delle norme e degli standard di settore.
    Vigilare sull'applicazione di norme e standard da parte dei soggetti regolati; assicurare l'attuazione della disciplina regolatoria.
  6. Sviluppare l'interlocuzione con gli stakeholders di sistema.
    Sviluppare i rapporti con i soggetti istituzionali; potenziare gli strumenti di consultazione e interlocuzione con operatori e consumatori; portare a regime l'Analisi di impatto della regolazione (Air); consolidare la comunicazione e i rapporti con i media.
  7. Accrescere l'efficienza interna per il raggiungimento degli obiettivi.
    Sostenere lo sviluppo delle risorse umane; migliorare l'efficienza organizzativa ed economico-finanziaria.

Secondo la procedura di programmazione consolidata dall'Autorità, ed anche al fine di ampliare ed approfondire il dialogo con i consumatori e gli operatori di settore, il nuovo Piano triennale 2007 - 2009 sarà pure oggetto, come lo scorso anno, di un'audizione generale a consultazione pubblica. Tale audizione avrà luogo subito dopo la presentazione al Parlamento ed al Governo della "Relazione sullo stato dei servizi e dell'attività svolta" (prevista istituzionalmente ed annualmente entro il mese di giugno).
Come lo scorso anno, l'audizione generale riguarderà quindi il "Piano triennale" e la stessa "Relazione annuale", costituendo così una opportunità per ricevere anche dai consumatori e dagli operatori, possibili commenti o contributi propositivi eventualmente utili per la formulazione del prossimo aggiornamento periodico annuale dello stesso Piano triennale, oggi pubblicato.