Emblema della Repubblica Italiana
Cerca |  Contatti |  English   
 
Menu di navigazione
Comunicato stampa
Pubblicato il primo Rapporto annuale di bilancio dei progetti di risparmio energetico

Un'esperienza di successo ed innovativa anche nel contesto Europeo

Milano, 30 ottobre 2006

L'Autorità per l'energia elettrica e il gas ha pubblicato il primo "rapporto annuale" sul funzionamento in Italia del meccanismo dei certificati bianchi (Titoli di Efficienza Energetica - TEE), prima esperienza a livello internazionale dell'adozione di strumenti di mercato per la promozione dell'efficienza energetica negli usi finali. Il documento, disponibile sul sito www.autorita.energia.it, oltre a sintetizzare la struttura del sistema avviato con i decreti ministeriali del 20 luglio 2004 e l'attività di regolazione tecnico-economica svolta dall'Autorità, analizza i risultati conseguiti nei primi diciassette mesi di funzionamento.

Grazie alle iniziative intraprese tra il 2001 e il maggio di quest'anno dai distributori di energia elettrica e gas naturale, e da circa il 10% delle quasi 600 società di servizi energetici (ESCO) accreditatesi finora presso l'Autorità, gli obiettivi nazionali di risparmio fissati per il primo anno sono stati ampiamente superati. Sono circa 286.000 le tonnellate equivalenti di petrolio (tep) finora risparmiate, equivalenti al consumo domestico annuo di una città di circa 380.000 abitanti o alla produzione elettrica annua di una centrale di 160 MW di potenza; le emissioni evitate grazie a questi risparmi ammontano ad oltre 750.000 tonnellate di anidride carbonica. Gli oltre mille interventi valutati dall'Autorità coprono diversi ambiti di applicazione delle tecnologie efficienti; tra quelli che hanno prodotto la maggior parte dei risparmi spiccano: · l'incremento d'efficienza dei sistemi di illuminazione sia pubblica che privata, · l'estensione di reti di teleriscaldamento, · l'installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda.

I dati dimostrano, inoltre, l'apprezzamento degli operatori di questo nuovo mercato per lo sforzo compiuto nella direzione della semplificazione delle procedure amministrative, considerato che il 90% dei Titoli di Efficienza Energetica (TEE) è stato certificato tramite le procedure di valutazione dei risparmi basate su schede tecniche sviluppate dall'Autorità.

Caratteristica essenziale e peculiare del meccanismo è la possibilità di scambiare i certificati bianchi ottenuti: l'entrata in funzione a marzo di quest'anno del registro e del mercato dei Titoli di Efficienza Energetica (TEE), organizzati dal GME (Gestore del Mercato Elettrico), ha contribuito a garantire l'efficienza economica del sistema. Le riduzioni dei consumi energetici ottenute grazie agli interventi di risparmio hanno garantito agli utenti finali un beneficio economico tra 6 e 10 volte superiore al prezzo medio dei certificati bianchi scambiati sul mercato e al valore del contributo di 100 euro erogato dall'Autorità per ogni tep risparmiata.

Non solo al beneficio economico diretto dei consumi evitati è legata l'importanza per il nostro Paese del sistema dei certificati bianchi, per il quale nel documento sono formulate proposte di ulteriore sviluppo e miglioramento; rilevante è infatti il contributo che questo meccanismo ha iniziato a dare anche per la crescita di sensibilità degli utenti alle tematiche del risparmio energetico, la nascita di nuove imprese, l'innovazione tecnologica e dunque nel complesso per il rispetto dei vincoli ambientali e per la competitività della nostra economia.

Primo Rapporto annuale sul meccanismo dei titoli di efficienza energetica