Emblema della Repubblica Italiana
Cerca |  Contatti |  English   
 
Menu di navigazione

Documenti collegati

Provvedimenti

Comunicato stampa

Elettricità: avviati i procedimenti per definire i parametri del terzo periodo di regolazione (2008-2011)

I provvedimenti soggetti all'Analisi di Impatto Regolatorio (AIR)

Milano, 03 ottobre 2006

L'Autorità per l'energia elettrica e il gas ha avviato i procedimenti per determinare le tariffe per l'erogazione dei servizi di trasmissione, distribuzione e misura dell'energia elettrica e dei parametri di qualità del servizio delle stesse attività, che avranno validità nel prossimo periodo di regolazione, di durata quadriennale, che inizierà l'1 gennaio 2008.

L'Autorità intende promuovere una sempre più ampia partecipazione dei soggetti interessati al processo di consultazione per la formazione di tali provvedimenti; ciò avviene anche mediante seminari e incontri tecnici, e tenendo atto delle risultanze dei primi due periodi regolatori e delle possibili opzioni future. L'avvio del procedimento è iniziato con oltre un anno d'anticipo, ampliando notevolmente il tempo disponibile al fine di rendere sempre più vasto, profondo e completo il processo di consultazione.
Come nel passato, l'avvio congiunto e lo svolgimento parallelo dei due procedimenti permette di assicurare che tariffe e corrispettivi siano definiti in piena coerenza con le regole e gli standard previsti per la qualità del servizio.

Molte le novità annunciate.
Per le tariffe, si prevede di approfondire sia i meccanismi di promozione del recupero di efficienza nell'erogazione dei servizi, sia le incentivazioni per lo sviluppo delle infrastrutture (rete di trasmissione, reti di distribuzione e apparecchiature di misura). Verranno inoltre promossi, alla luce del progredire della liberalizzazione: una semplificazione dei meccanismi tariffari; il superamento del sistema basato sulle opzioni tariffarie introdotte nel 2000; un adeguamento del sistema di tariffazione per allacciamenti e diritti fissi.
Per la qualità del servizio, nel corso del periodo 2008-2011 andranno a regime diversi interventi su cui l'Autorità sta già lavorando; tra questi: la regolazione della qualità dei call center delle imprese commerciali; l'estensione degli indennizzi per i clienti alimentati in bassa tensione nel caso di mancato rispetto di "standard per la continuità del servizio” o "interruzioni” (attualmente gli indennizzi sono previsti per eventuali non conformità di "qualità commerciale”, come i tempi per fornire un allacciamento o l'attivazione del servizio).

Entrambi i procedimenti prevedono infine l'estensione alle piccole imprese distributrici, incluse le cosiddette "imprese elettriche minori”, dei criteri di regolazione in vigore per le imprese più grandi, sia per il riconoscimento dei costi ai fini tariffari sia per gli standard di qualità del servizio.

I procedimenti avviati in parallelo per tariffe e qualità saranno soggetti alla nuova procedura di Analisi di Impatto Regolatorio (AIR). L'AIR è una metodologia che ha lo scopo di valutare le ricadute, in termini qualitativi e quantitativi, di una decisione di regolazione, in relazione sia all'insieme dei destinatari sia alle stesse amministrazioni che devono applicare e/o far applicare la regolamentazione. L'AIR permette, infatti, di stabilire anticipatamente se un intervento sia necessario ed efficace, attraverso: la descrizione degli obiettivi del provvedimento la cui eventuale adozione è in discussione; il confronto tra le opzioni alternative; la valutazione sia dei benefici e dei costi per i destinatari (attuali e potenziali) delle regole, sia degli effetti positivi e negativi sui processi economici, sociali e ambientali.