Emblema della Repubblica Italiana
Cerca |  Contatti |  English   
 
Menu di navigazione
Comunicato stampa

Operativa la funzione arbitrale dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas

Milano, 21 febbraio 2006

E' operativa la procedura arbitrale, approvata in via sperimentale dall'Autorità per l'energia elettrica e il gas con la deliberazione n. 42 del 14 marzo 2005, utilizzabile dagli interessati per eventuali controversie che riguardino l'accesso e l'erogazione dei servizi di trasmissione dell'energia elettrica e di trasporto del gas naturale, peraltro centrali ai fini della promozione della concorrenza nel settore energetico. In base a tale provvedimento le controversie sono decise da un collegio arbitrale nominato dalle parti la cui presidenza è affidata al Direttore della direzione legislativo e legale dell'Autorità. Gli uffici dell'Autorità forniscono un supporto operativo in relazione agli aspetti strumentali della procedura (sede, segreteria del collegio etc.).

La prima procedura ha riguardato l'accesso al servizio di trasporto del gas naturale sulle reti ad alta pressione e si è conclusa con la sottoscrizione e il deposito del lodo da parte del Collegio. Il lodo viene reso disponibile nel sito www.autorita.energia.it. La procedura aveva preso avvio, esaurite le formalità preliminari, in data 13 giugno 2005 con l'udienza di comparizione personale delle parti.

L'Autorità per l'energia elettrica e il gas rende così disponibile ed operativo un nuovo rimedio giurisdizionale alternativo per la soluzione delle controversie commerciali, nel settore di competenza. Con tale strumento innovativo, l'Autorità intende rispondere ad una serie di esigenze espresse da utenti ed operatori: tecnicità, efficienza e contenimento dei costi della stessa soluzione di eventuali controversie; supporto alla fase applicativa del quadro regolatorio. L'estensione del rimedio arbitrale all'insieme dei rapporti rientranti nelle filiere dei due settori è legata all'adozione di un regolamento governativo previsto dall'articolo 2, comma 24, lettera b), della legge istitutiva. I lodi che saranno emessi in applicazione di tale regolamento saranno assistiti dall'efficacia di titolo esecutivo, consentendo agli interessati anche l'immediato accesso alle procedure di esecuzione forzata.

L'arbitrato completa l'insieme degli strumenti a disposizione dell'Autorità per garantire ad utenti ed operatori tutela nell'ambito delle relazioni commerciali: da una parte i poteri amministrativi con i quali assicura l'effettiva applicazione delle disposizioni che disciplinano i servizi (ordine di cessazione di comportamenti lesivi); dall'altra l'arbitrato che dovrebbe essere utilizzato, primariamente, ai fini di una tutela di tipo risarcitorio, qualora le violazioni abbiano procurato danni.

sezione: arbitrato