Emblema della Repubblica Italiana
Cerca |  Contatti |  English   
 
Menu di navigazione

Documenti collegati

Provvedimenti

Comunicato stampa

Forniture "interrompibili" di gas per consumatori industriali

Milano, 22 gennaio 2006

L'Autorità per l'energia elettrica e il gas ha tempestivamente varato il provvedimento, previsto dal decreto del Ministro Scajola, per l'attivazione di un sistema transitorio di "interrompibilità" delle forniture gas, basato su principi di mercato, di tipo volontario e destinato a consumatori industriali.
La delibera n. 10/06 "Disposizioni transitorie ed urgenti per l'assegnazione di incentivi all'offerta di interrompibilità delle forniture di gas in attuazione del decreto del Ministro delle Attività Produttive 20 gennaio 2006" sarà disponibile sul sito internet www.autorita.energia.it.

Il provvedimento dell'Autorità definisce procedure concorsuali alle quali potranno accedere volontariamente gli operatori industriali disponibili ad interrompere i loro prelievi di gas naturale, a fronte del riconoscimento di un corrispettivo economico.
Per finanziare tale corrispettivo, l'Autorità aveva previsto, con delibera del 29 dicembre 2005, l'istituzione di un fondo ad hoc già alimentato attraverso la tariffa di trasporto.
Il nuovo meccanismo di forniture industriali interrompibili, disposto per contribuire a ridurre i correnti consumi di gas, si aggiunge a quello di tipo commerciale (già attivato dal "Comitato tecnico di monitoraggio di emergenza" del Ministro delle Attività Produttive) a cui aderiscono volontariamente circa 80 aziende che beneficiano anche di uno sconto nella tariffa di trasporto, stabilito dall'Autorità nel luglio 2005.
L'odierno provvedimento dell'Autorità prevede, oltre alle disposizioni attuative della procedura concorsuale da far svolgere a Snam Rete Gas quale impresa maggiore di trasporto, anche:

  1. obblighi per l'impresa di trasporto di verificare che il cliente impegnatosi alla interruzione abbia effettivamente ridotto i consumi secondo l'impegno assunto;
  2. penali per disincentivare eventuali comportamenti opportunistici e per assicurare la massima efficacia e affidabilità del risultato atteso in termini di beneficio della riduzione dei consumi di gas per il settore.