Emblema della Repubblica Italiana
Cerca |  Contatti |  English   
 
Menu di navigazione
Comunicato stampa

Nuovi indici per aumentare la trasparenza del mercato elettrico e migliorare il monitoraggio

Milano, 08 aprile 2005

L'Autorità per l'energia elettrica e il gas ha disposto l'elaborazione, la pubblicazione e la trasmissione, da parte del Gestore del mercato elettrico e del Gestore della rete di trasmissione nazionale, di una nuova serie di dati e indici sul mercato elettrico con l'obiettivo di aumentarne la trasparenza e favorire una più incisiva attività di monitoraggio. Il provvedimento (n. 50/05) è disponibile sul sito www.autorita.energia.it

Il provvedimento intende promuovere la concorrenza e la tutela dei consumatori attraverso una maggiore trasparenza del mercato all'ingrosso dell'energia elettrica, ancora caratterizzato da elevati livelli di concentrazione dell'offerta e da rilevanti livelli di potere di mercato. Allo scopo saranno raccolti, organizzati ed elaborati i dati relativi alle negoziazioni nelle contrattazioni bilaterali, nella borsa elettrica e nel mercato del dispacciamento (il sistema che garantisce le risorse per la sicurezza del sistema elettrico). Saranno anche elaborati nuovi indici che permetteranno all'Autorità l'analisi in profondità delle dinamiche di detti mercati e la valutazione della condotta degli operatori; altri indici permetteranno di monitorare anche il comportamento della domanda, da poco attivata in borsa.

Gli indicatori sviluppati dall'Autorità e posti alla base della prossima attività di monitoraggio dei mercati sono, in parte, quelli già individuati e condivisi con l'Autorità garante della concorrenza e del mercato nel corso dell'indagine conoscitiva sulla liberalizzazione del mercato elettrico recentemente conclusa e che consentono di: identificare la dimensione geografica dei mercati rilevanti sia per il mercato all'ingrosso che per quello del dispacciamento; misurare il potere di mercato dei diversi operatori, in funzione del loro grado di indispensabilità per il soddisfacimento della domanda; valutare la convenienza dei medesimi operatori ad esercitare il potere di mercato.