Emblema della Repubblica Italiana
Cerca |  Contatti |  English   
 
Menu di navigazione
Comunicato stampa

Consultazione sulle regole a garanzia della futura capacità di produzione elettrica e sui costi di connessione dei nuovi impianti alle reti

Milano, 21 marzo 2005

L'Autorità per l'energia elettrica e il gas ha diffuso un documento per la consultazione con le proprie proposte di criteri e condizioni a garanzia dell'adeguatezza della futura capacità di produzione elettrica. E' stato anche diffuso un documento per la consultazione sulle condizioni economiche per la connessione degli impianti di produzione alla rete elettrica. I soggetti interessati potranno far pervenire le proprie osservazioni su entrambi i documenti, disponibili sul sito www.autorita.energia.it entro il 22 aprile prossimo.

Il primo documento per la consultazione ha l'obiettivo di promuovere adeguamenti tempestivi degli impianti di produzione elettrica per far fronte ai previsti aumenti della domanda nei prossimi anni. I criteri e le condizioni proposte dell'Autorità prevedono meccanismi di mercato per la remunerazione della capacità che dovrà essere messa a disposizione del sistema elettrico nazionale, in modo da favorire gli investimenti ed aumentare anche l'efficienza complessiva del sistema (impianti con costi di produzione più bassi).

Il meccanismo previsto dall'Autorità rappresenta una variante dei dispositivi di remunerazione della disponibilità di capacità produttiva comunemente denominati capacity obligation, e si caratterizza per tre elementi:

La capacità resa disponibile dovrà essere commisurata alle punte di domanda, più un margine per la riserva, secondo le stime effettuate dal Gestore della rete di trasmissione nazionale.

Connessioni alla rete elettrica. Gli interventi proposti dall'Autorità riguardano le connessioni (allacciamenti) alle reti elettriche di trasmissione e di distribuzione, a tensione nominale superiore ad 1 kV, da parte dei produttori di energia elettrica, nonchè i relativi valori economici. Le modalità procedurali del servizio di connessione sono state già definite con una precedente delibera (50/02). Le connessioni riguardano sia le centrali di produzione da fonti convenzionali sia quelle da fonti rinnovabili, secondo quanto stabilito dal decreto legislativo n. 387/03 per la promozione delle stesse.