Emblema della Repubblica Italiana
Cerca |  Contatti |  English   
 
Menu di navigazione

Documenti collegati

Provvedimenti

Comunicato stampa
Approvate le "opzioni tariffarie" per il 2005

Approvate le "opzioni tariffarie" per il 2005 Estese le tariffe biorarie: ampliato il numero dei beneficiari e migliorate le modalità di offerta

Milano, 23 dicembre 2004

L'Autorità per l'energia elettrica e il gas ha approvato le proposte di flessibilità tariffaria ("opzioni") formulate dai distributori di elettricità per l'anno 2005, che prevedono un più ampio ricorso alle tariffe "biorarie" e incorporano sostanziali modifiche migliorative richieste dall'Autorità. Le opzioni costituiscono modulazioni della tariffa più rispondenti alle diverse tipologie di consumo e sono offerte dai distributori ai propri clienti, sia vincolati sia liberi all'interno dei vincoli di ricavo stabiliti dall'Autorità per il periodo di regolazione 2004-2007 (tariffa unica nazionale). Le delibere sono disponibili sul sito www.autorita.energia.it

Nell'approvare le opzioni tariffarie l'Autorità verifica il rispetto della normativa tariffaria e, in particolare, la comprensibilità delle proposte e la loro non discriminatorietà (la stessa proposta tariffaria deve infatti essere offerta a tutti i clienti che hanno uguali caratteristiche).

Come più volte auspicato e in coerenza con le raccomandazioni fatte dall'Autorità alle imprese distributrici, un numero crescente di famiglie dotate di contatore elettronico potrà accedere l'anno prossimo a tariffe biorarie, ossia a tariffe che consentano risparmi sul prezzo dell'energia elettrica nelle ore serali e nei fine settimana, quando la produzione e i servizi di rete comportano minori costi per le imprese. Fino ad oggi solo nel caso di consumi molto elevati, di circa 4000 kWh all'anno, le famiglie residenti con 3kW di potenza potevano trovare convenienza dalla scelta di tariffe biorarie: per il prossimo anno si prevede una convenienza anche per consumi tra 2000 e 2500 kWh. L'entità del risparmio dipende naturalmente dall'effettivo spostamento dei consumi verso le ore a basso costo.

Oggi sono 4 milioni - e diventeranno circa 20 milioni alla fine del 2005 - le famiglie che dispongo di contatori elettronici teleletti in grado di misurare i consumi nelle diverse ore della giornata, potendo così scegliere tra varie formule tariffarie. In particolare, le famiglie residenti con 3 kW di potenza contrattuale (escluse quindi le seconde case) potranno optare tra tariffe che concentrano lo sconto nelle ore serali di tutti i giorni della settimana oppure tariffe che concentrano lo sconto nelle giornate di sabato e domenica. Altre offerte riguardano tutti i clienti, residenti e no, e includono offerte specifiche per le case di vacanza o per certi periodi dell'anno.

Nel caso delle tariffe biorarie le opzioni approvate sono state verificate dall'Autorità anche con l'obbiettivo di garantire che i prezzi riflettano in maniera coerente il minor costo dell'energia nelle ore serali e nei week-end e che tale minor costo venga trasferito ai clienti che spostano i loro consumi in tali ore della giornata. Le offerte contengono inoltre meccanismi automatici di tutela dei clienti che non sposteranno in maniera sufficiente i consumi nelle ore a basso prezzo e che rischiano pertanto una penalizzazione.

Come ogni anno, i dettagli delle offerte tariffarie saranno comunicati dai distributori ai propri clienti attraverso pubblicazioni sui giornali e ogni altro mezzo di informazione che riterranno opportuno.