Emblema della Repubblica Italiana
Cerca |  Contatti |  English   
 
Menu di navigazione
Comunicato stampa

Raccomandazione ai distributori di elettricità per proposte tariffarie orarie più ampie, comprensibili e convenienti

Milano, 06 ottobre 2004

L'Autorità per l'energia elettrica e il gas ha inviato una raccomandazione a tutte le società di distribuzione dell'elettricità invitandole ad ampliare ed estendere le proposte tariffarie differenziate per fasce orarie (ad es. biorarie) che intendono offrire ai propri clienti per l'anno 2005. Come noto, le società di distribuzione, entro il 15 ottobre di ogni anno, devono sottoporre le proposte all'Autorità che ne controlla la correttezza e il rispetto dei tetti ai ricavi. Le proposte, approvate dall'Autorità, entrano in vigore il primo gennaio successivo. Il sistema delle proposte elaborate dai distributori permette ai consumatori di scegliere le soluzioni tariffarie più vicine alle proprie esigenze nel rispetto del principio della tariffa unica nazionale per il mercato vincolato domestico.

L'Autorità ha ritenuto opportuno inviare la raccomandazione, per stimolare un maggior impegno da parte delle società per soluzioni ampie, di semplice comprensibilità e più convenienti, avendo giudicato parziali e insufficienti le proposte per l'anno 2004, formulate a carattere sperimentale. La differenziazione su fasce orarie del prezzo dell'energia elettrica consente una gestione più economica ed efficiente della fornitura di energia elettrica che va anche a vantaggio delle stesse società.

In particolare è raccomandato di:
- ampliare l'offerta di proposte tariffarie domestiche che prevedano una differenziazione su fasce orarie e su base settimanale del prezzo dell'energia elettrica, finalizzate, tra l'altro, ad incentivare lo spostamento dei consumi elettrici nelle giornate di sabato e domenica, fermo restando l'obiettivo di garantire la semplicità e la comprensibilità delle tariffe proposte;
- evidenziare opportunamente e ampliare il risparmio che il cliente potrà ottenere dallo spostamento dei propri consumi di energia elettrica verso ore in cui i costi di produzione sono inferiori, ovvero, le ore serali e i week-end;
- estendere la convenienza per i clienti domestici a scegliere proposte che prevedono una differenziazione su fasce orarie e su base settimanale del prezzo dell'energia elettrica, rendendo l'offerta conveniente anche per i clienti con consumi annui non particolarmente elevati.

Il testo della raccomandazione inviata ai distributori è disponibile sul sito www.autorita.energia.it