Emblema della Repubblica Italiana
Cerca |  Contatti |  English   
 
Menu di navigazione

Documenti collegati

Doc. di Consultazione

Comunicato stampa
Diffuso un documento per la consultazione

Elettricità: i criteri di assegnazione della capacità di trasporto transfrontaliera per l'anno 2005

Milano, 12 agosto 2004

Testo in formato PDF

Il 1° luglio 2004 è entrato in vigore il Regolamento europeo, che innova sostanzialmente il quadro di riferimento anche in materia di scambi transfrontalieri di energia elettrica.

Come noto, il Regolamento prevede che le assegnazioni di capacità di trasporto avvengano seguendo criteri di mercato, per garantire maggior efficienza e la creazione di corretti segnali economici per gli operatori e per i gestori di rete.

Per l'attuazione del Regolamento, l'Autorità è impegnata con il Ministero delle Attività Produttive nell'adozione graduale dei meccanismi che non abbiano impatti negativi sul mercato nazionale. In questo senso, l'Autorità ha diffuso un documento per la consultazione contenente proposte per la disciplina, nell'anno 2005, delle modalità e condizioni di assegnazione della capacità di trasporto ai fini dell'importazione, esportazione e transito dell'energia elettrica.

E' intenzione dell'Autorità proporre l'assegnazione della capacità in modo congiunto con ciascuno Stato confinante appartenente all'Unione Europea ed, eventualmente, l'assegnazione autonoma di almeno il 50% della capacità sulle altre frontiere.

Inoltre l'Autorità promuove strumenti per la copertura dei rischi di volatilità del corrispettivo connesso alle congestioni delle reti d'interconnessione, a tutto vantaggio dei clienti italiani (liberi e vincolati) che dovrebbero così importare l'energia a prezzi stabili e più convenienti.

Il documento per la consultazione è pubblicato sul sito dell'Autorità, ed il termine per l'invio delle osservazioni è fissato al 18 settembre 2004. In questo modo, s'intende far sì che gli operatori conoscano i nuovi metodi di assegnazione entro l'autunno p.v., in tempo utile affinché essi possano gestire al meglio le proprie scelte sulle forniture d'elettricità estere e nazionali per il 2005.