Emblema della Repubblica Italiana
Cerca |  Contatti |  English   
 
Menu di navigazione

Documenti collegati

Doc. di Consultazione

Comunicato stampa
Diffuso un documento per la consultazione

Gas: semplificazione e maggiore tutela dei consumatori nelle proposte per le nuove regole su sicurezza del servizio e qualità commerciale

Milano, 16 luglio 2004

L'Autorità per l'energia elettrica e il gas ha diffuso oggi un documento per la consultazione contenente proposte per la revisione della attuale regolazione della qualità dei servizi di distribuzione, misura e vendita del gas per il prossimo quadriennio (2005-2008). Il documento è disponibile su internet al sito www.autorita.energia.it. Il termine per la presentazione delle osservazioni al documento è stata fissata al 10 settembre 2004.

Sicurezza della distribuzione del gas. Il documento prevede un aumento dei controlli dell'odorizzazione del gas da parte del distributore e penalità automatiche nel caso di mancato rispetto degli standard di tempestività nel pronto intervento fissati dall'Autorità. Il documento propone poi di favorire investimenti per la sicurezza delle reti, quali ad esempio la graduale sostituzione delle condotte in ghisa o delle tratte d'acciaio più deteriorate. Le innovazioni proposte nel documento poggiano sugli effetti positivi per il servizio conseguiti nei primi due anni di attuazione della direttiva dell'Autorità sulla sicurezza della distribuzione di gas. Rispetto agli anni precedenti, nel 2003 è infatti aumentata la percentuale media di rete sottoposta annualmente ad ispezione per la ricerca delle fughe (circa il 40% per le reti in bassa pressione e 45% per quelle in media) ed è diminuito il tempo medio di arrivo delle squadre di pronto intervento sul luogo di chiamata (poco più di 36 minuti).

Qualità commerciale dei servizi gas. A fronte del diffondersi dei servizi di call-center e della liberalizzazione dell'attività di vendita del gas, il documento presenta proposte per l'introduzione di un monitoraggio della qualità di tali servizi ed un rafforzamento della pubblicazione comparativa del numero di reclami e richieste di informazioni ricevute da ciascun venditore; ciò al fine di favorire, con informazioni puntuali e confrontabili, l'eventuale scelta di un nuovo fornitore. Inoltre, vengono proposte una ulteriore semplificazione dell'attuale regolazione (ad esempio con un unico standard per le richieste dei preventivi) e modifiche che favoriscano la vigilanza dell'Autorità. L'obiettivo è incrementare gli effetti positivi già conseguiti nei tre anni di attuazione della precedente direttiva dell'Autorità sulla qualità dei servizi gas. Nel 2003 gli indennizzi automatici pagati ai clienti finali per il mancato rispetto degli standard fissati dall'Autorità sono stati più di 8.500, contro i 2/3000 degli anni precedenti e a fronte di un costante miglioramento nella tempestività degli esercenti nella effettuazione delle prestazioni richieste.

Controllo dei dati di qualità dei servizi gas. Fra le principali novità previste in questo campo per il prossimo periodo di regolazione vi è quella di una maggior tutela dei clienti attraverso la definizione di una metodologia standardizzata di controllo dei dati di qualità comunicati dagli esercenti all'Autorità, con penalità automatiche in caso di non conformità alle direttive. Ciò consentirà di aumentare il numero dei controlli a campione effettuati presso gli esercenti al fine di verificare la veridicità delle informazioni trasmesse e quindi l'effettiva qualità dei servizi erogati ai clienti finali.

Testo integrato della qualità dei servizi. Al termine della consultazione verrà emanato un Testo integrato della qualità dei servizi, nel quale riunire tutte le disposizioni dell'Autorità sulla qualità dei servizi di distribuzione, misura e vendita del gas. Una versione preliminare del testo integrato è riportata in appendice al documento di consultazione.