Emblema della Repubblica Italiana
Cerca |  Contatti |  English   
 
Menu di navigazione

Documenti collegati

Provvedimenti

Doc. di Consultazione

Comunicato stampa
Per il periodo 1 ottobre 2004 - 30 settembre 2005

Aggiornate le tariffe per il trasporto del gas e per il servizio di rigassificazione

Milano, 15 luglio 2004

L'Autorità per l'energia elettrica e il gas ha approvato le tariffe di trasporto del gas sulla rete nazionale dei gasdotti che saranno in vigore dal prossimo 1 ottobre fino al 30 settembre dell'anno successivo (anno termico 2004-2005). Le tariffe presentano un aumento medio nominale dell'1,9% (una riduzione, in termini reali, al netto dell'inflazione, dello 0,6%), con un impatto impercettibile sul costo finale per i consumatori: approssimativamente pari allo 0,1% (praticamente nullo in termini reali). La componente a copertura dei costi del trasporto nazionale, infatti, pesa sulla tariffa complessiva, comprese le tasse, per circa il 5%. L'Autorità ha anche aggiornato la tariffa per il servizio di rigassificazione, che registra una diminuzione dell'1,7% nominale, ed ha diffuso un documento per la consultazione per la regolazione dell'accesso agli impianti di rigassificazione. I provvedimenti sono disponibili sul sito www.autorita.energia.it

Le tariffe, controllate e approvate dall'Autorità, sono predisposte, in base a criteri predefiniti, dalle società proprietarie delle reti di gasdotti (96% Snam Rete Gas, 4% Edison T&S e Retragas) e dalla società GNL Italia che gestisce l'impianto di rigassificazione di Panigaglia (l'unico attualmente in funzione in Italia). I criteri che le imprese devono seguire nel formulare le proposte tariffarie prevedono, tra l'altro, una maggiore remunerazione per i nuovi investimenti, tenuto conto delle necessità di sviluppo del sistema gas, e meccanismi di correzione automatica dei ricavi effettivamente conseguiti per ricondurli a quelli consentiti nel periodo regolatorio.

L'aumento medio dell'1,9% delle tariffe di trasporto per il prossimo anno termico, (pari ad una diminuzione in termini reali dello 0,6%, tenuto conto di un tasso di inflazione del 2,5%); tale aumento segue due anni di riduzione, così come la tariffa per l'utilizzo dell'impianto di rigassificazione di Panigaglia, che vede una riduzione dell'1,7% nominale rispetto alla precedente (che corrisponde ad una riduzione media del 4,2% in termini reali). Complessivamente, nel primo periodo di regolazione la tariffa di trasporto ha registrato una riduzione di circa il 21% in termini reali e la tariffa di rigassificazione è diminuita, sempre in termini reali, intorno al 13%.

Sulla regolazione dell'accesso degli operatori ai terminali di rigassificazione l'Autorità ha diffuso un articolato documento di consultazione. Il documento riguarda sia l'impianto di Panigaglia sia gli altri impianti di cui è prevista la realizzazione. Fra i principali temi sottoposti a consultazione si segnala la priorità di utilizzo degli impianti in caso di un eccesso di richiesta rispetto alla capacità e la disciplina della programmazione degli approdi delle navi metaniere, al fine ottimizzare l'efficienza degli impianti e creare maggiori possibilità di accesso per eventuali carichi spot. Il documento fornisce anche indicazioni sui criteri che dovranno essere a base della successiva definizione dei codici di rigassificazione, che dovranno contenere tutte le regole di dettaglio.