Emblema della Repubblica Italiana
Cerca |  Contatti |  English   
 
Menu di navigazione
Comunicato stampa

Conclusa l'istruttoria conoscitiva sul black out di settembre 2003

Previsto l'avvio di istruttorie formali per l'accertamento di eventuali responsabilità

Milano, 09 giugno 2004

Gli uffici dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas hanno concluso, come preannunciato, l'istruttoria tecnica conoscitiva sulle cause e sulla dinamica dell'interruzione del servizio elettrico verificatasi lo scorso 28 settembre sul territorio nazionale. Preso atto degli esiti dell'istruttoria conoscitiva, l'Autorità ha previsto la prossima apertura di istruttorie formali al fine di accertare eventuali responsabilità. La procedura delle istruttorie formali fornisce ai soggetti che fossero coinvolti le più ampie garanzie per l'illustrazione e la motivazione dei propri comportamenti.

Il Resoconto dell'istruttoria conoscitiva (disponibile sul sito www.autorita.energia.it) comprende anche la parte riguardante la fase iniziale degli eventi, accaduti in territorio svizzero, che ha determinato il distacco del sistema elettrico italiano dalle altri reti europee. Questa prima parte, propedeutica al completamento dell'analisi, è stata condotta in collaborazione con l'Autorità di regolazione francese ed è stata resa pubblica lo scorso 23 aprile 2004.

La seconda parte dell'istruttoria conoscitiva, pubblicata oggi, riguarda l'analisi degli eventi che hanno determinato la diffusione dell'interruzione del servizio sull'intero territorio nazionale (con l'eccezione della Sardegna), delle procedure adottate e dei risultati riscontrati durante la fase di ripristino del servizio. Gli esperti dell'Autorità hanno in particolare analizzato l'adeguatezza delle azioni poste in essere per la sicurezza di funzionamento del sistema elettrico nazionale in rapporto agli eventi verificatisi, nonché la conformità delle procedure adottate dai soggetti interessati (produttori, distributori, società proprietarie di porzioni della rete nazionale e gestore della stessa).

Dal Resoconto emergono elementi indicativi che potrebbero evidenziare difformità nella gestione e nel funzionamento degli impianti rispetto a quanto previsto nelle regole, nelle norme tecniche e nelle procedure stabilite per la sicurezza del sistema elettrico nazionale.

In coerenza con le procedure dell'Autorità, l'accertamento di eventuali responsabilità a carico di operatori del sistema elettrico nazionale viene ora demandato allo svolgimento di apposite istruttorie formali nel corso delle quali sarà possibile procedere a tutti i necessari approfondimenti in contraddittorio con le parti, anche attraverso audizioni e la presentazione di memorie.

Anche sulla base di quanto emerso in altri Paesi industrializzati nei quali si sono pure verificate estese interruzioni del servizio elettrico lo scorso anno (ad esempio Stati Uniti e Gran Bretagna), il Resoconto ravvisa la necessità, fornendo allo scopo utili indicazioni, di migliorare le regole internazionali per la gestione delle interconnessioni, nonché le procedure e gli strumenti di difesa nazionali, per prevenire e contenere al meglio eventi di tale tipo.