Emblema della Repubblica Italiana
Cerca |  Contatti |  English   
 
Menu di navigazione
Comunicato stampa

Chiarimenti dell'Autorità sulle tariffe biorarie e sull'impatto tariffario dell'assicurazione gas

Milano, 18 marzo 2004

L'Autorità per l'energia elettrica e il gas valuta positivamente l'intenzione, comunicata oggi alla stampa dall'amministratore delegato dell'Enel Scaroni, di presentare al più presto all'Autorità proposte tariffarie anche biorarie. Viene in tal modo accolta una sollecitazione più volte avanzata in passato. L'Autorità auspica che oltre all'Enel anche gli altri operatori che già non lo hanno fatto procedano con iniziative analoghe. L'Autorità aspetta quindi che pervengano, come previsto, entro il prossimo 15 aprile le relative proposte tariffarie per poterle vagliare a tutela dei consumatori e farle entrare in vigore dal prossimo primo luglio.

Destituita di ogni fondamento l'informazione diffusa oggi dalla Confedilizia su possibili aumenti della tariffa del gas a copertura dei costi dell'assicurazione obbligatoria per infortuni, incendi e responsabilità civile per danni derivanti dall'uso del gas in casa. L'Autorità conferma che l'avere evidenziato una componente tariffaria, pari a 40 centesimi di euro all'anno per famiglia, già presente in bolletta dal 1991, non comporterà alcun aumento. Lo scorso 12 dicembre l'Autorità ha confermato le attuali coperture assicurative a favore di 18 milioni di famiglie italiane senza aumenti di costo. L'Autorità è fiduciosa che il TAR Lombardia, presso il quale Confedilizia ha presentato un ricorso per l'annullamento della delibera dell'Autorità, con richiesta di sospensiva immediata, non accolga la richiesta. In caso contrario le famiglie italiane si troverebbero all'improvviso prive di una copertura assicurativa ritenuta di alto valore sociale, e la cui sostituzione da parte delle singole famiglie comporterebbe costi di gran lunga superiori.