Emblema della Repubblica Italiana
Cerca |  Contatti |  English   
 
Menu di navigazione

Documenti collegati

Doc. di Consultazione

Comunicato stampa

Consultazione sulla remunerazione della capacità produttiva messa a disposizione del sistema elettrico nazionale

Milano, 18 marzo 2004

L'Autorità per l'energia elettrica e il gas, in attuazione del Decreto legislativo 379/2003, ha formulato le proprie proposte sulla regolazione transitoria della remunerazione della capacità produttiva messa a disposizione del sistema elettrico nazionale. Il Decreto incarica l'Autorità di predisporre un primo strumento provvisorio per l'anno 2004 e successivamente uno a regime. Lo strumento transitorio ora proposto vuole contribuire a sostenere l'adeguatezza del sistema elettrico nazionale nel far fronte ad eventuali criticità stagionali, che riguardino la copertura della domanda, secondo le ultime previsioni formulate dal Gestore della rete anche sulla base dell'esperienza acquisita durante lo scorso anno. Il documento per la consultazione con tutti i soggetti interessati è disponibile sul sito www.autorita.energia.it. Le osservazioni dovranno essere inviate entro il prossimo 23 marzo.

Per contribuire alla sicurezza e alla qualità del servizio elettrico a favore dei consumatori, con il Decreto legislativo citato e l'odierno provvedimento dell'Autorità, si dispone che ai produttori di energia elettrica sia riconosciuto un incentivo qualora si impegnino a rendere disponibili i propri impianti nei momenti dell'anno più problematici, in presenza di una domanda molto elevata.

La remunerazione della capacità produttiva messa a disposizione per coprire punte di domanda eventualmente emergenti, favorisce gli investimenti per la realizzazione di nuovi impianti e il potenziamento degli esistenti.

L'entrata in funzione del sistema transitorio di remunerazione della capacità faciliterà inoltre l'avvio della borsa elettrica e si affiancherà, per il 2004, al meccanismo di remunerazione della riserva, per la sicurezza del sistema elettrico nazionale, che risulterà dalle dinamiche di mercato. Il sistema a regime sarà predisposto nei prossimi mesi avvalendosi dell'esperienza che si acquisirà durante il primo periodo di funzionamento della borsa.

Il provvedimento contiene anche proposte di misure per l'attuazione della deliberazione n. 5/04 del gennaio scorso che affrontano alcune problematiche applicative in relazione all'adozione, in concomitanza con l'avviamento della borsa elettrica, delle nuove "fasce orarie" richieste dal Gestore della rete per un equilibrato funzionamento del sistema elettrico in coerenza con le più aggiornate previsioni del fabbisogno.